Pineto, grande festa per le Stelle dello Sport

img_0132_600x401PINETO – Bruno Martella, Simone Catucci, Tommaso Assogna, Pineto Volley e Pineto Calcio. Sono queste le Stelle dello Sport di Pineto, che ieri sera sono state premiate nel corso del Gran Galà dello Sport, svoltosi presso il Palazzo Polifunzionale di città e al quale hanno partecipato le società sportive di Pineto. “È stata una bellissime serata di festa, che ha premiato le eccellenze sportive della città e che abbiamo intenzione di ripetere nei prossimi anni”, ha commentato l’assessore allo Sport Gabriele Martella. Ad essere premiati, gli atleti e le società che si sono distinti per i meriti sportivi ufficialmente assegnati nell’ambito dei campionati a cui essi sono iscritti.

Primo dei premiati sul palco è stato Bruno Martella, calciatore classe 1992, originario di Pineto e che quest’anno ha conquistato la serie A con il Crotone, squadra che ne detiene il cartellino. A seguire, la festa è stata per il Pineto Calcio, presente al gran completo sul palco del Polifunzionale, fresco di promozione in serie D ottenuta domenica contro il Subiaco. Riconoscimento anche per il Pineto Volley, che pochi giorni fa aveva ottenuto la promozione in serie B. Per i meriti singoli, il premio è andato a Tommaso Assogna, che nella stagione sportiva 2015/2016 si è laureato capocannoniere della categoria Promozione con il Mosciano, e per Simone Catucci, che quest’anno ha vinto il campionato regionale under 15 di bocce. Ai premiati, un trofeo creato per l’occasione, in vetro e metallo, raffigurante la Torre di Cerrano.
Nel corso della serata, riconoscimenti sono stati assegnati anche ad altre società e a singoli che nel corso della stagione sportiva appena trascorsa si sono distinti per i loro meriti sportivi nei rispettivi campionati.
Quella appena trascorsa è stata una stagione bellissima per lo sport pinetese, che è riuscito a raggiungere traguardi importanti capaci di portare lustro alla nostra città sia in ambito regionale sia in ambito nazionale”, ha aggiunto l’assessore Martella.

Pineto sta credendo sempre più nello sport come veicolo di integrazione e anche come volano per il turismo – ha aggiunto il sindaco Robert VerrocchioProprio in questa ottica, molte società locali stanno organizzando eventi capaci di attrarre tantissimi sportivi. Non solo. Nella nostra città ci sono anche personalità importanti che da anni credono nei valori sociali dello sport. A loro abbiamo in mente di dedicare un momento nel corso della Notte Bianca dello Sport, che sarà l’appuntamento sportivo più importante dell’anno”.

Grandioso 2 giugno di sport a Pineto con la Biciclettata Adriatica e Triathlon

Foto 1_600x361PINETO – Sono stati oltre mille i ciclisti che da nord a sud hanno partecipato alla sesta edizione della Biciclettata Adriatica, che si è svolta la mattina del 2 giugno e che come tradizione si è conclusa a Pineto, con le carovane partite da S. Benedetto del Tronto e da Francavilla al Mare. Soddisfazione tra gli organizzatori, che si sono ritrovati alle 13 sul palco con la diretta TV presso la zona Druda di Pineto, dove era presente anche il sindaco della città Robert Verrocchio. In apertura, è stato anche suonato l’Inno di Mameli per celebrare i settanta anni della Repubblica Italiana.

Il nostro è stato e sarà un momento per sensibilizzare sempre di più la cittadinanza e le istituzioni sull’importanza di creare sempre più percorsi ciclabili – ha commentato dal palco Raffaele Di Marcello, tra i promotori della manifestazione – Si tratta di un appuntamento iniziato sei anni fa, quando si iniziò a chiedere la realizzazione di un unico percorso ciclabile che unisse Martinsicuro a S. Salvo. Noi ci impegneremo perché le nostre città diventino sempre più a misura di bicicletta”.
I nostri ringraziamenti vanno ancora una volta a tutte le associazioni e a tutte le persone che anche quest’anno sono riuscite ad organizzare questa bellissima iniziativa – ha commentato il sindaco Verrocchio – e ovviamente Pineto è onorata di essere ancora una volta il punto di arrivo. Come città, ci stiamo sempre più dando da fare per essere la capitale della mobilità sostenibile in Abruzzo, perché crediamo possa essere un enorme valore aggiunto sia per i cittadini che possono avere una migliore qualità della vita, sia per i tantissimi turisti anche stranieri che ormai sempre di più cercano la cicloviabilità per le loro vacanze”.
Lungo il percorso, tantissime sono state le persone e le famiglie che si sono unite alla Biciclettata, mentre a Pineto sono arrivati i più appassionati, complice anche il meteo variabile.
Grande successo di pubblico anche per il triathlon “TNatura”, l’altra grande iniziativa che si è svolta a Pineto sempre quella mattina, e che ha visto 130 atleti provenienti da tutta Europa gareggiare nel nuoto, nella mountain bike e nella corsa. Organizzata per il secondo anno a Pineto, il comitato organizzatore ora vuole farla entrare di diritto nel calendario per il ranking del circuito. “Pineto ha tutte le carte in regola per far parte di un circuito in cui le tre discipline del triathlon sono gareggiate nella natura e non su circuiti, anche perché si tratta di un evento importante sia dal punti di vista sportivo sia dal punto di vista turistico”, ha commentato Pio Pavone, membro del comitato organizzatore della manifestazione. Primo arrivato tra gli uomini è stato Fabrizio Bartoli, che ha completato in due ore e sei minuti il percorso che prevedeva 1 km di nuoto, 26 km di bici e 9 di corsa. Prima tra le donne è stata invece Laura Silei, che per arrivare al traguardo ha impiegato due ore e 43 minuti. “Per Pineto è stata un’altra bellissima giornata di sport, che peraltro è caduta proprio nel giorno della Biciclettata Adriatica e nei giorni in cui si sta svolgendo il trofeo “Pavone-Mariani” – ha commentato l’assessore allo Sport Gabriele MartellaLa nostra città sta puntando sempre più sugli eventi sportivi, che sono anche una grandissima opportunità per destagionalizzare il nostro turismo”.

Pineto, 2 Giugno all’insegna dello sport con la Biciclettata adriatica e Triathlon

IMG_2408_600x450PINETO – Una giornata completamente dedicata allo sport e alla mobilità sostenibile. Saranno infatti il triathlon di “TNatura” e la Bicicletta Adriatica ad animare la giornata del 2 giugno a Pineto. “Sport e mobilità alternativa sono e saranno sempre di più due assi strategici del turismo della nostra città, ed è per questo che vogliamo ringraziare gli organizzatori di questi due bellissimi eventi”, ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio, nel corso della conferenza stampa che si è svolta questa mattina presso la sala consiliare del Comune.

Pineto, dunque, sarà ancora una volta capitale delle due ruote. Alle 9:30, presso la zona Druda, ci sarà la partenza del triathlon di “TNatura”, con 130 atleti che si batteranno con le prove di nuoto, mountain bike e corsa, sulle distanze rispettivamente di 1 km, 26 km e 9 km. “Parliamo di una gara di triathlon che si caratterizza per i percorsi che si snodano su terreni naturali, e crediamo che il territorio di Pineto sia perfetto per questo genere di manifestazione – ha commentato Pio Pavone, membro del comitato organizzatore dell’evento – Pineto fa parte di una delle sei tappe italiane, e puntiamo a farla entrare nel calendario nazionale per il ranking. Questo genere di manifestazioni sono molto importanti anche per il nostro turismo, perché contribuiscono a creare quella vacanza attiva che deve essere uno degli obiettivi di Pineto”. L’arrivo e le premiazioni si svolgeranno presso l’area Druda.
Il nostro grazie va agli organizzatori di questo evento che anche quest’anno hanno reso possibile che una tappa di questo circuito si svolgesse nella nostra città – ha aggiunto l’assessore allo Sport Gabriele MartellaIl triathlon di “Tnatura” è uno dei 22 appuntamenti che quest’anno si svolgeranno a Pineto. Si tratta di appuntamenti che oltre alla loro bellezza agonistica, sono importanti anche per la promozione del nostro territorio, che può essere goduto e conosciuto da sempre più persone”.
E sempre presso la zona Druda vi sarà l’arrivo della sesta edizione della Bicicletta Adriatica, che quest’anno farà parte del “Bicitalia Day – Per una Rete Ciclabile Nazionale”, un circuito di appuntamenti dedicati alle due ruote che si svolgeranno in tutta Italia. Organizzata dai Comuni di Pineto e S. Benedetto del Tronto, insieme a AMP Torre del Cerrano, FIAB, WWF, Legambiente S. Benedetto del Tronto, Agesci Silvi, Task Force Ambientale, Scuola Blu Martinsicuro, Webstrade, Exclamè, Coordinamento Abruzzese Mobilità Sostenibile, la Biciclettata arriverà per il sesto anno a Pineto, con le due carovane, da nord e da sud, che partiranno alle 8:30 da S. Benedetto e da Francavilla. Questi i luoghi di incontro:

– ore 9:00, Porto d’Ascoli, rotonda S. D’Acquisto – Francavilla al Mare, rotonda Asterope
– ore 9:30, Martinsicuro, molo foce Tronto
– ore 10, Alba Adriatica, rotonda Nilo – Pescara, piazza Le Laudi
– ore 10:30, Tortoreto, rotonda Carducci – Pescara, Nave Cascella
– ore 11, Giulianova, piazza Dalmazia
– ore 11:20, Cologna Spiaggia, ponte ciclopedonale – Montesilvano, Porto Allegro
– ore 12, Roseto, lungomare Roma Lido Celomi – Silvi Marina, Piazza Fermi
– ore 12:30, Scerne, Via al Mare (inizio pista ciclabile) – Pineto, Torre di Cerrano

La Biciclettata è una manifestazione molto importante per continuare a sensibilizzare la popolazione all’utilizzo della bicicletta – ha dichiarato Adriano De Ascentiis, rappresentante WWF Abruzzo – La ciclovia adriatica è di certo un ottimo risultato, e adesso bisogna iniziare a pensare ai percorsi a pettine verso l’interno. Pensiamo ad esempio a quello sul Vomano, che andrebbe a valorizzare sentieri già esistenti come quello delle Abbazie”.
Grazie anche a questa manifestazione la ciclovia adriatica è entrata nel centro del dibattito ed è divenuta una realtà – ha dichiarato Alessandro Tursi, delegato nazionale FIAB – Ora l’obiettivo deve essere quello di passare dalla pista ciclabile alla città ciclabile che sia ad uso dei ciclisti e dei pedoni, perché questo potrà migliorare l’ambiente, la salute e la qualità di vita”.

Silvi, delegazione di studenti partecipa alla gara podistica “Mille di Miguel”

unnamed_252x600SILVI – Venerdì 4 marzo una delegazione di dieci alunni delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Silvi prenderanno parte al “Mille di Miguel”, gara podistica intitolata al giovane atleta e studente Miguel Sanchez, misteriosamente scomparso durante la dittatura argentina nella notte fra
 l’8 e il 9 gennaio 1978.

I dieci ragazzi accedono all’evento grazie ad una selezione avvenuta lo scorso anno presso lo stadio comunale di Silvi che darà loro il modo di confrontarsi con gli alunni delle altre scuole d’Italia, presso lo storico Stadio dei Marmi a Roma.

Il progetto, fortemente voluto dal Sindaco Francesco Comignani e dall’Assessorato all’Istruzione Mariagrazia Marinelli, ha la finalità di promuovere lo sport all’insegna dello spirito aggregativo e soprattutto di infondere nei giovani le tematiche sociali e di solidarietà che furono proprie del giovane Miguel.

Atri, la Gymnasium Audax Hatria stipula nuove collaborazioni

20150910_142317_338x600ATRI – La Gymnasium Audax Hatria calcio a 5, dimostra di voler fare sul serio e di non lasciare nulla al caso e, dopo l’ottimo avvio di stagione dal punto di vista sportivo col passaggio di turno in Coppa e la vittoria all’esordio in campionato; prosegue con l’implementare le proprie collaborazioni per rendere la società ancora più ampia, forte e attiva sul territorio.
E’ stata avviata proprio in questi giorni, infatti, una nuova collaborazione con la Casa Madre Ester di Scerne di Pineto, che culminerà con un convegno sul tema dello sport ed integrazione, che si terrà ad Atri nei prossimi mesi e sarà curata dalle Dottoresse Psicologhe e Psicoterapeute in gestalt psicosociale Adelaide Cellinese e Angela Franchi, che collaboreranno con il progetto “Atri 2020…Crescere con lo Sport” unitamente alla Dottoressa Alessandra Pavone ed alla Dottoressa Olga Del Rocino.

La notizia della nuova collaborazione è stata data direttamente dal Presidente della Gymnasium Audax Hatria, Giuseppe Matricciani, che, dando un caloroso benvenuto ai nuovi arrivati accogliendoli da subito nella grande famiglia della Società, si dichiara orgoglioso di attivare la collaborazione mettendo a disposizione del Centro le competenze di tecnici, esperti ed educatori della Società e ringrazia di cuore Suor Pina Martella per la forza e l’entusiasmo che ci ha trasmesso per abbracciare a pieno questa nuova missione. Il Presidente Matricciani ha aggiunto inoltre che faranno da guida e da cornice alla collaborazione le parole del compianto Don Silvio De Annuntiis, fondatore della Casa Madre Ester di Scerne di Pineto “E’ la famiglia la prima e indiscutibile fonte e scuola di solidarieta’. E’ nella famiglia che risiede il capitale sociale di un paese. Essa e’ generatrice di fiducia, di collaborazione e di solidarieta’ nella sfera pubblica”.

Grande la soddisfazione anche per Adelaide Cellinese e Angela Franchi, le due nuove collaboratrici appena entrate nella famiglia della Gymnasium Audax Hatria che cureranno questo progetto, che ringraziano e si dichiarano onorate e piene di entusiasmo per questa opportunità di crescita, oltre che orgogliose di poter collaborare con questa Società che considerano una grande famiglia.

Tornando all’aspetto sportivo, sabato la Gymnasium Audax Hatria farà visita alla Minerva Chieti nella seconda giornata di campionato di serie C1 di calcio a 5 cercando di proseguire il buon cammino iniziato in quest’avvio di stagione, in una gara che sarà il remake del primo turno di Coppa agevolmente superato dai ragazzi di mister Michele Festa che per l’occasione non avrà problemi di formazione potendo contare su tutti gli effettivi della sua rosa.

Oltre 400 alunni hanno invaso l’Abbazia di Propezzano

propezzano_2015_600x450PROPEZZANO – Si è svolta sabato 18 aprile 2015, davanti al piazzale dell’Abbazia di S.Maria di Propezzano, per iniziativa e volontà dell’Atletica Vomano, ed in maniera particolare del suo responsabile tecnico Gabriele Di Giuseppe; in collaborazione con i dirigenti dell’Istituto comprensivo di Notaresco e dell’Istituto d’Arte di Castelli, le professoresse Antonietta Battelli e Carla Marotta, la manifestazione “Famiglia in festa…con il walking” che è riuscita ad aggregare, attraverso giochi sportivi, quattrocentodieci alunni delle scuole primarie dei Comuni di Notaresco, Morro D’Oro e Castelli. L’iniziativa rientrava nel progetto denominato “L’atletica leggera, regina degli sport, fra competizione, etica e integrazione sociale.”

Gli alunni delle comunità si sono dapprima incontrati al centro del piazzale dell’abbazia per scambiarsi un gadget a tema, all’insegna dell’amicizia e dell’ integrazione. Successivamente, tutti i partecipanti hanno camminato, a fianco dei genitori presenti e degli insegnanti. Anche in questa iniziativa, gli insegnanti hanno dimostrato la piena disponibilità e professionalità nel collaborare con gli esperti di attività motoria. Terminata la camminata, gli alunni sistemati nei rispettivi spazi, con tanta emozione ed entusiasmo hanno dato sfogo alle proprie energie cimentandosi nei giochi preparati durante le attività scolastiche. Prima della premiazione finale alunni, genitori ed insegnanti hanno avuto la possibilità di apprezzare la colazione a base di prodotti tipici locali, preparata per l’occasione dal Country House San Pietro.
Leonardo Capotosti, Azzurro di atletica leggera, è stato il testimonial della manifestazione: oltre a rispondere alle domande degli alunni e a firmare autografi, si è reso disponibile per la premiazione finale di tutti i partecipanti, aiutato dal dirigente F.I.D.A.L. Maurizio Salvi e dal Presidente del Corrilabruzzo Marcello Casasanta, dagli amministratori comunali di Notaresco Antonina Speziale, Franca Cipollini e di Morro D’Oro Valeria Maiorani, Roberta Di Sante.

Un ringraziamento è stato formulato anche nei confronti dei collaboratori del progetto, tra cui Guido Di Marzio, Domenico Sacchetti, Giuseppe Fani’, Michela Ricciutelli, Emanuela Palazzese, Luca Di Giuseppe, Emanuele Sortino, Valeria Vallocchia. La giornata si è conclusa con il lancio in aria di palloncini tricolori sulle note dell’Inno di Mameli, nel segno della condivisione dei valori espressi durante la manifestazione.

Atletica Vomano: Adugna, esempio di integrazione sociale attraverso lo sport

VIVICITTA' 2015_400x600ROSETO – Per l’Atletica Vomano di Morro D’Oro, l’etiope Binyiam Sinibeta Adugna rappresenta il più classico esempio di inclusione e integrazione sociale attraverso lo sport, considerato uno degli strumenti più efficaci a disposizione dell’umanità per costruire una società globale e interculturale. Infatti, i dirigenti della Vomano non hanno avuto esitazioni nel tesserare per la stagione agonistica 2015 Binyiam Sinibeta Adugna allo scopo di poter contribuire ad esaltare le sue straordinarie qualità tecniche. In questa prima parte della stagione ha vinto tutte le gare in Abruzzo, in attesa di un lavoro stabile e dell’ottenimento della cittadinanza Italiana, avendo formato famiglia a L’Aquila, intanto, continua la sua corsa verso l’ affermazione sociale attraverso lo sport.

Grande successo per l’Italy Basketball Tour, il basket camp di coach Fonseca

20150409 CAMP 1 (FILEminimizer)_600x338ROSETO – Si è conclusa venerdì scorso, 10 aprile 2015, a Roseto degli Abruzzi la due giorni dell’Italy Basketball Tour, il basket camp che promuove la “Michael Jordan Flight School” tenuto dal coach Rodolfo Fonseca, responsabile internazionale del MJFS ed uno dei più stretti collaboratori del grande Jordan nei suoi camp internazionali.

Una due giorni organizzata dalla Scuola Minibasket Roseto in collaborazione con la BGT Sport Company di due campioni del basket italiano, Jack Galanda e Totò Genovese, ex giocatore del Roseto l’anno scorso; la manifestazione ha visto la partecipazione di un centinaio di giovani cestisti con età compresa tra i 6 ed i 18 anni, che divisi in tre gruppi e con grande entusiasmo, hanno seguito gli insegnamenti del coach d’oltreoceano.

Roseto è l’ultima tappa di questo tour che negli ultimi venti giorni mi ha portato in giro per l’Italia a conoscere tante splendide realtà” ha commentato il Coach Rodolfo Fonseca che con una punta di orgoglio ha scoperto anche di avere già un piccolo legame con la cittadina adriatica: “Sono stato il coach della Nazionale di Panama, e quindi ho allenato ben tre giocatori che hanno giocato a Roseto, Lloreda, Pinnock e Michael Hicks” ha commentato con una punta di soddisfazione.

Sono stati due giorni di grande lavoro in palestra, tutti in nome della passione per la pallacanestro: “E’ stato bello lavorare con i vostri ragazzi, che hanno dimostrato una grande voglia d’impararne i segreti. Io ho cercato di aiutare i ragazzi ad amare ancora di più questo gioco, soprattutto attraverso il lavoro ripetitivo sui fondamentali. E’ questa del resto la filosofia di gioco dello stesso Michael Jordan, insieme a concetti chiave da tenere sempre ben presenti quando si sta sul parquet, come la comunicazione coi propri compagni di squadra, e l’attenzione allo sviluppo del gioco stesso” ha dichiarato il Coach Fonseca.

L’evento, patrocinato dal Comune di Roseto degli Abruzzi e dal Comitato Regionale FIP Abruzzo, si è concluso venerdì sera con la consegna ai giovani cestisti dell’attestato e della maglietta celebrativa con il mitico numero 23 di Michael Jordan, con la promessa di ripetere l’esperienza l’anno prossimo: “Con gli organizzatori ci stiamo già pensando, visto che l’esperienza è stata molto positiva, sia con i giocatori, che con i clinic per gli allenatori” ha concluso Coach Fonseca, che poi sollecitato dai tanti fans su un’eventuale futura presenza del mitico Michael Jordan ha chiosato sorridendo: “Perché no? Del resto l’Italia è una nazione molto importante per noi, se ne potrebbe parlare”.

 

Oggi pomeriggio, l’ultimo appuntamento con il progetto “Educazione alla legalità”

manifesto educazione alla legalità (1)_420x600ROSETO – Oggi pomeriggio,  a partire dalle ore 16:30, presso la Villa Comunale di Roseto degli Abruzzi, ci sarà la giornata conclusiva del progetto “Educazione alla legalità attraverso lo sport ed volontariato” promosso dall’Associazione “Prossimità alle Istituzioni” Onlus della Polizia di Stato e dall’Amministrazione comunale rosetana.

Durante l’appuntamento verrà fornito un report delle attività svolte negli ultimi sedici mesi attraverso diversi incontri, appuntamenti e convegni che hanno interessato tutto il territorio rosetano, coinvolgendo ragazzi, scuole ed associazioni sportive a favore dei giovani meno fortunati e non.

Siamo molto soddisfatti dei risultati che sono stati ottenuti e di come questo progetto sia stato accolto, con grande favore, da tutta la città – sottolinea il primo cittadino di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone – insegnare il rispetto e la legalità sfruttando, quale veicolo primario, lo sport ed il volontariato, si è confermata una scelta vincente, per cui non possiamo che ringraziare, di cuore, quanti hanno lavorato a questo progetto”.

Il mio personale ringraziamento e quello di tutta l’Amministrazione va al Generale Domenico Trozzi ed all’Associazione “Prossimità alle Istituzioni” Onlus della Polizia di Stato per il grande lavoro svolto, in questi mesi, sul territorio ed al fianco ai giovani svantaggiati: ancora una volta lo sport ed il volontariato si sono confermati un binomio imprescindibile per la crescita dei nostri giovani” dichiara l’Assessore allo Sport, Mirco Vannucci.

Sono stati mesi di lavoro molto proficuo, nel quale abbiamo raccolto tante esperienze e, grazie al sostegno delle associazioni di volontariato e sportive, credo abbiamo seminato bene, provando a smuovere la coscienza della città in un momento certamente non facile – commenta l’Assessore alle Politiche Sociali, Alessandro Recchiuti – credo che nel fare il punto della situazione usciranno fuori dati interessanti e spunti di riflessione da quali dovremo, gioco forza, ripartire, per dare nuovo slancio a questo progetto”.

L’appuntamento è aperto al pubblico e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Giulianova 1924: arriva Stornelli, Mosca al Montorio

andrea stornelli
andrea stornelli

GIULIANOVA – La società ASD Città di Giulianova 1924 comunica due movimenti di mercato dell’ultim’ora. Il primo riguarda quello in entrata, ovvero il trasferimento in prestito dell’attaccante, classe ’94, Andrea Stornelli dall’U.S. Capistrello.
Il secondo, in uscita, è il trasferimento a titolo definitivo di un altro attaccante, Mario Mosca, teramano classe ’95, all’ASD Montorio 88.