Davon Usher è il primo americano degli Sharks 2014-2015

davon usherROSETO – La prima domenica d’agosto regala ai tifosi rosetani il nome (visto che per ora sappiamo poco altro) del primo straniero dei Roseto Sharks 2014-2015.  La società biancazzurra ha ingaggiato Davon Usher, statunitense di Baltimora (Maryland), ala piccola di 197 cm. Sarà lui il “3” titolare del quintetto guidato da Tony Trullo. Giovanissimo, classe 92′, arriva in Italia dopo una promettente stagione presso la University of Delaware Fightin’ Blue Hens, dove ha concluso la stagione con 20 punti circa di media e 6 rimbalzi a gara. Un nuovo importante tassello va dunque ad arricchire il roster rosetano, a cui a questo punto sembrerebbe mancare solo il play titolare, che con ogni probabilità sarà anche lui statunitense. Il probabile starting five biancazzurro sarà composto dal play titolare, da uno fra Marini e l’italo-cubano Moreno, dal neo acquisto Usher, dal pivot Sylvere Bryan e da Innocenzo Ferraro, altro acquisto ufficializzato nei giorni scorsi. Il rosetano Inno è reduce da due campionati vinti (in Silver e In B) negli ultimi tre anni ma anche da un brutto infortunio occorsogli sul finale della passata stagione.

Pessimo epilogo di un’annata sciagurata per gli Sharks

Sowell vs Cus BariSi spengono al PalaMit2B di Ferrara le speranze della Modus FM Roseto di raggiungere i play-off. I biancazzurri sono stati asfaltati per 98-67 dalla Mobyt di coach Furlani. Finisce nel peggiore dei modi la stagione degli Sharks. Ok, non stiamo parlando di una retrocessione ma era lecito attendersi di più dal roster a disposizione di Tony Trullo. Grande amaro in bocca ma, da un certo punto di vista, si avverte anche una sensazione di liberazione. Da parte dei tifosi, che ne hanno viste di tutti i colori negli ultimi mesi; ma anche da parte dei giocatori, qualitativamente di buon livello per la categoria ma che raramente sono riusciti a mostrare le caratteristiche di una squadra “modello”. Non va condannata la sconfitta di ieri in quanto tale, ma vanno biasimate le modalità e le proporzioni. Non possono esserci 31 punti di differenza tra un quintetto di ottima fattura ma che ha già raggiunto l’obiettivo stagionale ed un altro che invece era obbligato a giocarsi il tutto per tutto. Non è stata la prima imbarcata subita da questa squadra nel corso di questo campionato, ma nella partita di ieri era meno che mai ammissibile lasciarsi umiliare dall’avversario, senza opporre resistenza alcuna per quasi un quarto di gara. Chissà, magari in caso di contemporanea sconfitta della Proger Chieti a Firenze staremmo qui a festeggiare l’approdo ai play-off degli Sharks, sbattendocene altamente della disfatta vissuta in terra estense. L’epilogo è stato però differente e non possiamo esimerci dal criticare l’atteggiamento dei biancazzurri nella sfida di ieri pomeriggio. Vanno riconosciute molte attenuanti a questi ragazzi, che nel corso della stagione hanno vissuto molte problematiche, in alcuni casi rimaste chiuse all’interno della mura degli spogliatoi o comunque non spiattellate ai quattro venti né dalla società né tantomeno dalla stampa. Però nulla giustifica la rassegnazione evidenziata nell’ultima grande battaglia, in cui non si sono meritati l’onore delle armi ed in cui forse hanno mancato di rispetto anche ai tifosi biancazzurri, soprattutto a coloro che hanno assistito impotenti alla debacle del PalaMit2B, sobbarcandosi ore ed ore di pullman. Naturalmente non possiamo fare di tutta l’erba un fascio, c’è chi si è battuto più di altri nel roster biancazzurro; ma quando si parla di squadra è opportuno fare un discorso in generale. Una squadra dev’essere un corpo unico e quando questa non funziona le colpe vanno addossate a tutti i suoi componenti, anche verso quelli che hanno mostrato una professionalità maggiore rispetto ad altri che si sono rivelati indegni di una platea calorosa e, diciamolo, esigente ma anche competente come quella rosetana.

La Modus FM Roseto Sharks stravince contro Mantova

mellilo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati campionato Legadue Silver:

Risultati 4a Giornata
ARCANTHEA LUCCA    REMER TREVIGLIO    100    97
BASKET NORD BARESE    MOBYT FERRARA    113    116
BASKET RECANATI    ENEGAN FIRENZE    80    79
MEC ENERGY ROSETO    PALL. MANTOVANA    81    55
MONCADA AGRIGENTO    CUS BARI    84    61
PAFFONI OMEGNA    BAWER MATERA    92    65
PROGER CHIETI    ACMAR RAVENNA    83    88
VIOLA REGGIO CALABRIA    ASSIGECO CASALPUSTERLENGO    63     80

Classifica

Squadra    Punti G V P F S Diff.
PAFFONI OMEGNA    6 4 3 1 338 295 43
MEC ENERGY ROSETO    6 4 3 1 333 298 35
ACMAR RAVENNA    6 4 3 1 327 299 28
BASKET NORD BARESE    6 4 3 1 352 324 28
BASKET RECANATI    4 4 2 2 311 287 24
MONCADA AGRIGENTO    4 4 2 2 324 301 23
ASSIGECO CASALPUSTERLENGO    4 4 2 2 277 269 8
REMER TREVIGLIO    4 4 2 2 317 313 4
PALL. MANTOVANA    4 4 2 2 312 309 3
ARCANTHEA LUCCA    4 4 2 2 334 336 -2
PROGER CHIETI    4 4 2 2 287 289 -2
MOBYT FERRARA    4 4 2 2 341 348 -7
BAWER MATERA    4 4 2 2 302 319 -17
ENEGAN FIRENZE    2 4 1 3 324 336 -12
VIOLA REGGIO CALABRIA    2 4 1 3 268 313 -45
CUS BARI    0 4 0 4 256 367 -111