Stasera Pineto festeggia le sue vittorie sportive

festeggiamenti sport pineto_600x600PINETO – L’amministrazione comunale di Pineto comunica che stasera, alle ore 19, nel giardino di Villa Filiani, si terrà la cerimonia di riconoscimento dei meriti sportivi pinetesi 2016 per la serie D del Pineto Calcio, la serie B del Pineto Volley, la serie A di Bruno Martella, calciatore pinetese inserito nella rosa del Crotone.

A seguire, sarà proiettata la partita Italia-Belgio nell’ambito degli Europei 2016.

In caso di pioggia, la manifestazione si terrà presso il Palazzo Polifunzionale.

Pineto, un successo la visita delle cittadine di Razlog e Sibenik

IMG_2402_600x450PINETO – “Con questi cinque giorni è partito un percorso strategico che potrà portare notevoli risultati per la nostra città”. Questo il commento di Sabrina Pavone, consigliera comunale con delega alle Politiche europee, al termine della visita di cinque giorni delle delegazioni di Razlog e Sibenik, nel corso della quale sono state gettate le basi anche per futuri progetti condivisi da presentare all’Unione Europe. La visita è avvenuta nell’ambito del progetto S.I.S.T.E.R.S., che vede Pineto come comune capofila e che prevede un percorso di gemellaggio tra le tre cittadine, partendo dall’impegno condiviso verso un turismo sostenibile.

Delle delegazioni croata e bulgara, oltre ai rappresentanti dei comuni, facevano parte anche funzionari dei rispettivi Ministeri del Turismo, oltre che rappresentanti del mondo produttivo, universitario e ambientale. Durante le cinque giornate, tre sono state di lavoro, nelle quali le tre realtà hanno elaborato alcuni progetti comuni, riguardanti il turismo e l’ambiente ma non solo, che costituiranno la base per future candidature europee. Nelle restanti due giornate, le delegazioni straniere hanno potuto visitare il territorio del Cerrano e le bellezze del Parco del Gran Sasso. “Abbiamo gettato le basi per vari tipi di cooperazione futura in ambito europeo – ha aggiunto Sabrina Pavone – ma abbiamo anche fatto conoscere Pineto e le bellezze del suo territorio. Un ringraziamento particolare va all’associazione Itaca e a coloro che hanno seguito in prima persona l’accoglienza e i gruppi di lavoro, perché è stato anche grazie a loro se i nostri ospiti hanno potuto apprezzare la nostra accoglienza”.

Pineto, tra sarcasmi e dure verità. I consiglieri d’opposizione sul decoro urbano

13310642_1187569067943653_2980349791547069395_n_600x338PINETO – “Con l’estate alle porte ed i primi turisti che passeggiano per Pineto, la nostra cittadina versa in condizioni a dir poco imbarazzanti” – esordiscono i consiglieri comunali di opposizione del gruppo Impegno è sviluppo, Luca Di Pietrantonio e Gianni Assogna. “L’amministrazione comunale che tanto si riempie la bocca di bandiere blu, turismo ed ambiente non si degna neppure di provvedere al taglio delle erbacce e alla manutenzione ordinaria del nostro territorio, consegnando a residenti e turisti un paese sporco e malandato“.

“Non riusciamo a comprendere”, – proseguono nella nota – in quale galassia vivano i nostri amministratori ed ancor di più ci stupisce, come gli stessi non si rendano conto che il decoro urbano e la pulizia di strade e pertinenze siano elementi fondamentali per qualsiasi paese civile, soprattutto che si definisce “località turistica”.

Stanco di vedere le condizioni vergognose in cui chi ci amministra ha lasciato Pineto mi sono “armato” di macchinetta fotografica e buona volontà ed ho ritratto lo stato della nostra cittadina; dal Centro città, alla pineta litoranea, sino a giungere ai vari quartieri di Pineto (Quartiere dei fiori, Villa Ardente, Corfu’ e frazioni), come testimoniano le allegate fotografie, si evidenzia una situazione di totale abbandono ove regnano indisturbate le erbe spontanee che crescono in maniera indiscriminata, in ogni angolo delle strade, e che rendono persino pericolosa la circolazione da parte degli utenti. Senza dire che, transitando sulla Via De Titta, si scorge il letto del Torrente Calvano, che versa in condizioni tali da sembrare una palude dell’Amazzonia, con acque putride e maleodoranti e piante spontanee che hanno raggiunto dimensioni degne di una vera e propria giungla e che costituiscono un sicuro rifugio per ratti ed insetti di ogni genere“, ha sottolineato Di Pietrantonio.
Altra situazione a dir poco grottesca e quella della sistemazione della spiaggia nella zona nord della città, ormai, a stagione avviata non si ha ancora una data certa circa l’avvio del tanto enfatizzato quanto inutile ripascimento morbido, tale inspiegabile ritardo ha pregiudicato notevolmente l’avvio della stagione turistica per diversa strutture ma l’amministrazione pare preoccuparsi solo organizzare convegni e tavole rotonde auto celebrative. E’ una situazione che lascia a dir poco sconcertati, e vedere i nostri amministratori non preoccuparsi delle necessità dei propri cittadini, ma concentrarsi soltanto su tagli di nastri e disperata ricerca di effimera visibilità, sconcerta ancor di più!!!”.

Esorto, quindi, Sindaco ed Assessori a provvedere immediatamente a restituire alla nostra città, l’immagine che le compete, ponendo fine a questa incresciosa situazione”, conclude Gianni Assogna.

 

Pineto: area pilota del progetto europeo “Life Primes”

pista ciclabile Scerne 071PINETO – Pineto e la località di Scerne sono state scelte tra le aree pilota del progetto europeo “LIFE PRIMES” per la resilienza delle zone a rischio alluvione. Il progetto, che rientra nell’ambito del programma europeo LIFE 2014-2020 sulle strategie di adattamento ai cambiamenti del clima, vede come capofila l’Agenzia di Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, e come partner l’ARPAE Regione Emilia-Romagna Servizio Idro Meteo Clima, la Regione Emilia-Romagna Direzione Ambiente, Difesa del Suolo e della Costa, la Regione Abruzzo, la Regione Marche e l’Università Politecnica delle Marche. Dieci in totale le località che parteciperanno al progetto. Oltre a Scerne, in Abruzzo è stata individuata anche Torino di Sangro, nelle Marche Senigallia e S. Benedetto del Tronto, e in Emilia Romagna le città di Imola, Mordano, Ravenna, Lugo, S. Agata sul Santerno e Poggio Renatico.

Per noi è davvero un privilegio poter partecipare a questo progetto che serve ad aumentare la qualità della consapevolezza e della informazione in caso di eventi calamitosi – ha commentato il sindaco Robert VerrocchioScerne è stata riconosciuta come territorio estremamente delicato e come area pilota per far partire un modello nuovo di comunicazione per la Protezione Civile”.
Gli obiettivi del progetto sono anzitutto quelli di rafforzare il coordinamento tra i soggetti impegnati nella riduzione del rischio e negli interventi di emergenza, e di sensibilizzare la popolazione sui temi dell’adattamento ai cambiamenti climatici e innalzare la consapevolezza sui temi della cultura del rischio e dell’autoprotezione.
Già a partire dai prossimi giorni, funzionari del Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Abruzzo e del Comune di Pineto inizieranno una serie di incontri informativi ed educativi con la popolazione. “Il nostro impegno sul fronte della mitigazione del rischio idrogeologico continua ad essere massimo – ha aggiunto il sindaco Verrocchio – Abbiamo fiducia che entro l’anno potranno partire i lavori della Provincia per la costruzione del nuovo canale di Scerne, che andrà ad alleggerire la portata del Vomano in caso di piena, e della costruzione del nuovo ponte Zappacosta, opera che la frazione di Borgo S. Maria aspetta da molto tempo”.

Pineto, si allargano le fasce per accedere alle tariffe inferiori di mensa e scuolabus

scuolabusPINETO – Cambiano le tariffe della refezione scolastica e del trasporto scuolabus per il prossimo anno scolatico per venire incontro alle famiglie in difficoltà economiche. Ad essere modificati saranno gli scaglioni, che verranno ampliati permettendo così ad un maggior numero di famiglie di accedere a tariffe inferiori. Le fasce ISEE saranno le seguenti: fino a 7,500 euro, da 7,501 a 13,500 (contro i 11,500 dell’anno passato), da 13,501 a 15,000 (contro i 13,000 dell’anno passato), da 15,001 a 17,500 (contro i 15,500 dell’anno passato), da 17,501 a 20,000 (contro i 17,500 dell’anno passato), e lo scaglione oltre i 20 mila euro. Inoltre, in caso di più figli, solo per il primo si pagherà in base al reddito ISEE, mentre dal secondo in poi si pagherà la tariffa minima.
Abbiamo voluto recepire sia la volontà dei rappresentanti dei genitori incontrati a inizio anno scolastico sia le istanze del Tavolo di Lavoro refezione scolastica – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Daniela MarianiInvito tutti i nostri cittadini a produrre il reddito ISEE presso i nostri uffici perché è solo presentando questo documento che si può accedere a tutta una serie di facilitazioni che abbiamo voluto mettere in campo per aiutare le famiglie in un periodo economico complesso come quello che stiamo attraversando”.

Pineto, M5S dopo l’ultimo consiglio comunale: “Maggioranza superficiale che deride l’opposizione”

M5S PINETO_600x398PINETO – Il Movimento 5 Stelle Pineto diffonde un comunicato stampa sull’ultimo consiglio comunale, svoltosi lo scorso 29 aprile.

Il 29 aprile si è svolto il Consiglio comunale per l’esame degli atti propedeutici al bilancio, seduta convocata d’urgenza, nonostante la scadenza del 30 aprile fosse cosa risaputa. L’analisi dei punti ha portato necessariamente a discutere su alcune questioni importanti per il nostro paese, come ad esempio il turismo, l’urbanistica, la difesa del territorio”, ha esordito il Movimento 5 Stelle Pineto, che prosegue: “E’ sotto gli occhi di tutti che Pineto negli ultimi 20 anni ha perso molto sotto il profilo turistico, molti alberghi ed attività commerciali hanno definitivamente chiuso ed i flussi turistici sono diminuiti, così come si è ridotto il periodo della stagione turistica. Dalla stazione, andando verso sud, tutti gli alberghi, ed erano i più grandi, hanno abbassato le serrande, creando una ampia zona di vera e propria desolazione“.

Dal punto di vista urbanistico Pineto è peggiorata molto, non è più quella di un tempo, con una cementificazione selvaggia avvenuta in pochissimo tempo e senza un pensiero alla base. Il rischio idrogeologico, tra l’altro, è notevolmente aumentato, proprio per l’uso sbagliato che si è voluto fare del territorio. Vi sono poi le problematiche legate a ciò che avevamo, la pineta litoranea ad esempio, che versa in condizioni pessime e ferita ulteriormente dal taglio dei pini per immaturità ed incapacità di chi ci governa. L’erosione marina, dove lo stesso sindaco ha ammesso con 20 anni di ritardo, di aver capito poco o niente del problema”.

“Vi sono infine le questioni legate alla gestione, come ad esempio il ciclo dei rifiuti, con costi aumentati in maniera ingiustificabile. Eppure si partiva da una Pineto diversa, che aveva le sue peculiarità, con un territorio gestito in modo sapiente, un turismo che funzionava ed era una risorsa per tutti e non solo per pochi addetti. Negli anni gestiti dal centro sinistra, tutto è cambiato ed in modo negativo, tant’è che in questi ultimi due anni, gli unici fatti rilevanti sono l’aumento delle tasse e le feste“.

“Di fronte a questa realtà”, conclude il Movimento 5 Stelle Pineto, “ci si aspetterebbe un atteggiamento critico da parte di chi ci governa, consapevoli che non è facile governare al giorno d’oggi, ma proprio per questo sarebbero necessarie riflessioni più acute, dense di competenze ed esperienze. Invece, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, abbiamo assistito ancora una volta, alla superficialità della maggioranza, che ha quasi deriso le osservazioni delle opposizioni, con la consapevolezza di chi rivolge costantemente la sua attenzione non ai problemi del paese ma alle vicende elettoralistiche. Siamo rimasti attoniti nel sapere quali sono le azioni per il turismo, così come lo siamo rimasti nel sentire le cose che si dovrebbero fare come se negli ultimi 20 anni a governare fossero stati altri. Quando l’opposizione ha fatto notare che sono più di 20 anni che governano, hanno preferito ancora una volta deridere le argomentazioni di quest’ultime. Intanto è stata aggiunta una nuova tassa, quella di soggiorno, che produrrà, almeno nelle previsioni 100.000 euro, ossia una inezia rispetto al bilancio del Comune. Eppure, secondo la maggioranza, con questi soldi ridaremo nuova speranza a Pineto”.

Se continuate a crederci, continueranno a raccontarvene altre!!”, dicono rivolgendosi alla cittadinanza pinetese. “La vera questione, posta l’incapacità di costoro, è ragionare sui legami costruiti dal Centrosinistra per conservare la supremazia elettorale. Atteso che la cosa è stata capita, dobbiamo ora solo farla”. 

Pineto, prevista la piantumazione di nuovi pini

PINI_566x600PINETO – Il Comune di Pineto prevederà nel prossimo Piano Regolatore Generale una norma per la piantumazione di nuove piante in caso di costruzione di nuove strutture. Lo ha affermato ieri mattina Alberto Dell’Orletta, delegato allo Sviluppo Urbano Strategico, nel corso della tavola rotonda “La tutela dell’ambiente: la ricchezza di Pineto”, organizzata dall’Assessorato all’Ambiente, che si è svolta presso Villa Filiani. “Inserire questa norma significa proseguire sulle orme di Luigi Corrado Filiani – ha affermato Dell’Orletta – che novanta anni fa, in maniera molto lungimirante, aveva previsto che ogni nuova costruzione sui terreni da lui venduti dovesse prevedere una messa a dimora di un certo numero di pini. È anche grazie a questo che Pineto oggi è la bomboniera che tutti conosciamo ed è su questa strada che vogliamo proseguire”.

Nel corso dell’incontro, sono stati affrontati diversi aspetti della tutela del patrimonio verde cittadino, dalla riqualificazione del tratto di pineta a fianco della ferrovia, alla necessità di dotarsi di un Piano Generale del Verde, sino alle strategie da mettere in campo per attrarre sempre più il “turismo ambientale”.
Quest’anno, oltre all’iniziativa che prevede un nuovo albero ogni nuovo nato, impegneremo 100 mila euro per la sistemazione di gran parte del nostro patrimonio arboreo – ha affermato l’assessore all’Ambiente Laura Trainie abbiamo intenzione di dotarci di un censimento del verde e di un Piano Generale del Verde, due strumenti imprescindibili per una città come la nostra. Non solo. Stiamo lavorando per puntare su ulteriori riconoscimenti per la nostra città, che ad oggi può vantare le Tre Vele di Legambiente, ma che ha tutte le carte in regola per puntare più in alto e per entrare nel club delle località più rinomate in Italia. Per ottenere questo avremo bisogno anche della collaborazione degli operatori delle attività ricettive, perché è anche attraverso le loro buone pratiche che i punteggi della nostra città possono migliorare, attraendo così sempre più i turisti particolarmente attenti alle tematiche ambientali”.

Pineto pianterà un nuovo albero per ogni nuovo nato

IMG_2171_600x450PINETO – Un nuovo albero per ogni nuovo nato: questo il senso dell’iniziativa “Un nuovo albero, una nuova vita”, presentata dall’Amministrazione comunale di Pineto nel corso di una conferenza stampa. “Pineto ha una responsabilità particolare nei confronti dell’ambiente, ed è per questo che abbiamo voluto avviare questa iniziativa che permetterà di piantumare circa 120 piante ogni anno, tanti quanti saranno i nuovi nati”, ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Laura Traini. Oltre a questa misura, nel corso della conferenza stampa sono state presentate anche altre misure per valorizzare il patrimonio arboreo della città ed è stata annunciata una tavola rotonda sul tema che si svolgerà sabato 23 aprile.

Per ogni nuovo nato a Pineto, dunque, verrà piantumata una nuova essenza arborea. “Si tratta di una misura importante – ha spiegato l’assessore Traini – perché a partire da quest’anno andrà ad aumentare di circa 120-130 alberi il nostro patrimonio arboreo, in modo tale che tra venti o trenta anni la nostra città potrà vantare interi nuovi parchi. L’impegno verso l’ambiente è importante per tutti i Comuni, ma per Pineto lo è ancora di più”.
La piantumazione avverrà in terreni nelle disponibilità del Comune, e verrà fatta nei periodi più consoni per le piante. Simbolicamente, inoltre, ogni anno verrà piantato un albero in occasione del 30 maggio, data del compleanno di Pineto, in onore del primo nato dell’anno nella città. Quest’anno spetterà al piccolo Cristian Cogliandro, nato il 5 gennaio, che era presente alla conferenza stampa insieme alla famiglia. Il primo albero verrà piantato presso Torre S. Rocco. “Ovviamente l’essenza di base sarà il pino, ma in base al terreno e alla posizione valuteremo anche altri tipi di piante – ha aggiunto l’assessore – A parte la pianta in occasione del compleanno di Pineto, le altre verranno piantate in autunno, nel periodo migliore perché possano riprendere a dovere”.
L’impegno per il patrimonio verde non si ferma con questa iniziativa. “Quest’anno abbiamo voluto anche impegnare 100 mila euro per interventi di manutenzione sugli alberi esistenti – ha aggiunto Traini – Nel complesso stiamo mettendo in campo un sforzo notevole per intervenire sui nostri alberi”.
E sarà proprio l’ambiente al centro della tavola rotonda “La tutela dell’ambiente: la ricchezza di Pineto – Strategie per valorizzare il nostro patrimonio verde”, in cui verranno discusse le misure da mettere in campo per migliorare la gestione del verde cittadino e le azioni per intercettare sempre di più il “turismo verde”. Al convegno parteciperanno gli agronomi Lorenzo Granchelli, Luigi Giannangelo e Gabriele Odorisio, insieme ad Alessandro Tursi, delegato nazionale FIAB, Fabiano Aretusi, membro del Cda dell’AMP Torre di Cerrano, e Francesca Aloisio, direttrice Legambiente Abruzzo. La tavola rotonda si svolgerà sabato 23 aprile, a partire dalle 9:30, presso Villa Filiani, in concomitanza con l’Earth Day, la giornata mondiale dedicata alla tutela della Terra.

Pineto, al via lo sportello di assistenza ostetrica

ostetrica_600x369PINETO – Un servizio di assistenza alle donne in collaborazione con l’Ordine delle Ostetriche della provincia di Teramo. Lo sportello partirà domani, mercoledì 13 aprile 2016, ed andrà ad affiancare il servizio di sostegno psicologico per le donne in gravidanza e nel periodo post partum. Entrambi i servizi, totalmente gratuiti, saranno disponibili tutti i mercoledì, dalle 16 alle 18, presso il primo piano del Palazzo Polifunzionale.

Il servizio vuole essere un aiuto alle donne in gravidanza, con colloqui informativi sulla salute riproduttiva, tra cui la contraccezione, il parto, la gravidanza, il puerperio, l’allattamento il ciclo mestruale, menopausa, e l’orientamento ai servizi delle strutture pubbliche del territorio.
Il mio ringraziamento va alla dottoressa Allegrina Di Giorgio, che ha subito colto l’importanza di questo sportello per le donne che vivono la gravidanza – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali Daniela Mariani Insieme allo sportello di sostegno psicologico, grazie alle ostetriche avremo un servizio che guarderà le donne a 360 gradi”.

Prima bandiera verde per la spiaggia di Pineto: i pediatri, la consigliano per i bambini

bandiera-verde-spiagge-under-18-bambini-segnalate-dai-pediatri_600x330PINETO – “Quest’anno – spiega all’AdnKronos Salute il pediatra di Milano Italo Farnetanisono state selezionate 34 nuove località, in base alle preferenze espresse da un campione di 196 pediatri che non avevano partecipato alle indagini degli anni precedenti. Per il 2016 – aggiunge – è stato proposto un elenco individuato con modalità diverse dagli anni precedenti, infatti sono state inserite nel questionario 2016 anche spiagge proposte dai pediatri negli anni precedenti. E sono state selezionate 34 nuove località“. Si sta parlando delle spiagge che, per l’anno 2016, hanno ottenuto la Bandiera Verde, quella che assicura acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia pulita per costruire castelli, bagnini che supervisionano, spazi adatti al cambio dei neonati, locali e gelaterie nei paraggi: tutti elementi a portata di bambino. Tra le spiagge premiate, anche quella di Pineto (Te).

L’iniziativa sarà presentata il 16 aprile in un convegno a San Benedetto del Tronto, in cui ci sarà anche la consegna della ‘Bandiera verde’ ai sindaci dei Comuni insigniti del riconoscimento.

Ecco dunque l’elenco delle bandiere verdi 2016 in Abruzzo: Giulianova (Teramo), Montesilvano (Pescara), Pescara, Pineto-Torre Cerrano (Teramo), Roseto degli Abruzzi (Teramo), Silvi Marina (Teramo), Tortoreto (Teramo), Vasto Marina (Chieti).

Pineto ha ottenuto per la prima volta la Bandiera Verde dei pediatri. La nostra bellissima spiaggia è stata riconosciuta, anche grazie all’impegno dell’assessore Daniela Mariani, tra le migliori d’Italia per le vacanze dei bambini. Per il nostro turismo è un ulteriore risultato importante, perché le nostre strutture potranno inserire questo riconoscimento nella loro offerta. Ovviamente il nostro lavoro non finisce qui, perché ci stiamo impegnando per altri risultati, che non arrivano dall’oggi al domani, ma che richiedono un impegno costante e non sempre visibile. I risultati, però, alla fine arrivano.“, ha commentato sulla sua pagina Facebook, il primo cittadino di Pineto, Robert Verrocchio.