L’11 GENNAIO A PINETO SI FESTEGGIA LA X EDIZIONE DELLA “ FIERA DI SANT’AGNESE”.

 

Mister Italia, due ragazzi di Pineto in finale

mister italiaPINETO – Due i ragazzi di Pineto giunti alla finale del Concorso Mister Italia, tenutasi nella splendida cornice di Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno, domenica 14 settembre, dinanzi alla giuria presieduta da Barbara De Rossi.
Al termine di un lungo percorso di selezioni iniziate lo scorso aprile, Denny Assogna e Pierfranco Piovani sono stati protagonisti sul palco della finale per l’elezione dell’uomo più bello d’italia.
“Siamo contenti di essere giunti tra i finalisti – ci dicono Denny e Pierfranco – si è trattato di un’esperienza che ci ha donato entusiasmo e voglia di confrontarci”.
Il Concorso Mister Italia, organizzato dalla Claudio Marastoni Communication , prevede oltre 200 selezioni su tutto il territorio nazionale e annovera nell’albo d’oro nomi del calibro di Gabriel Garko, Ettore Bassi e Giorgio Mastrota.

TAR Lazio conferma: “Area Marina del Cerrano va preclusa alle turbosoffianti”

Torre_del_cerrano 2_800x528PINETO – “La sentenza del TAR Lazio che ha respinto il ricorso del COGEVO contro l’istituzione dell’Area Marina Protetta di Torre di Cerrano è una splendida vittoria per l’ambiente e per la legalità”, dichiara Dante Caserta, consigliere nazionale del WWF Italia. “Per l’ambiente perché conferma la tutela dell’unico tratto di mare antistante la costa abruzzese su cui è presente un’area marina protetta; per la legalità perché ribadisce che le leggi vanno rispettate e che le soluzioni ai problemi vanno ricercate senza atteggiamenti violenti e prevaricatori. Bene hanno fatto il Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta ed il Ministero dell’Ambiente a resistere davanti al TAR in maniera ferma e determinata”.

L’ordinanza del TAR (che può essere letta a questo indirizzo: http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%202B/2010/201004732/Provvedimenti/201404049_05.XML ) conferma pienamente quanto da sempre sostenuto non solo dal WWF, ma anche da tutto il mondo ambientalista e dalle associazioni di categoria (commercianti, albergatori e balneatori) di Pineto e Silvi:
• la limitazione all’esercizio della pesca riguarda una minima porzione dello spazio a disposizione (7 km di costa su un totale di 82 km), tale da non costituire un pregiudizio alla pesca;
• il metodo di pesca tramite dragaggio dei fondali con le turbosoffianti appare incompatibile con la tutela dell’ecosistema dell’Area Marina Protetta;
• dalla comparazione degli interessi coinvolti, stante la presenza di un’area protetta, deve ritenersi preminente quello della salvaguardia ambientale.

“Dopo questa pronuncia del TAR Lazio”, dichiara Claudio Calisti, Presidente del WWF Teramo, “ci aspettiamo un’intensificazione dei controlli nell’Area Marina Protetta Torre di Cerrano al fine di impedire l’ingresso di turbosoffianti come si è verificato costantemente negli ultimi mesi e come abbiamo denunciato anche la scorsa settimana. È ora che i comportamenti illegali siano contrastati con maggiore efficacia e più determinazione”.

Il WWF ribadisce quanto riportato nel documento sottoscritto a luglio da tutte le associazioni ambientaliste e di categoria operanti nel territorio dell’Area Marina Protetta di Torre di Cerrano: le soluzioni agli eventuali problemi dei vongolari devono essere ricercate nel rispetto della legalità e di quanto stabilito dalle leggi che tutelano questa come tutte le altre aree marine protette italiane.

Il volontariato in stazione: la nuova sede del Pros Pineto

Gruppo ProsPINETO – Approda a Pineto il progetto “Volontariato in stazione” che vede protagonista la pubblica assistenza Pros Onlus.
Dal protocollo d’intesa tra Ferrovie dello Stato Italiane (FS), Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Csvnet (Coordinamento nazionale dei Centri di Servizio per il volontariato) nasce un progetto volto alla concessione e all’utilizzo da parte delle associazioni di volontariato delle stazioni cosiddette “impresenziate” (stazioni dove non è più necessaria la presenza fisica di personale ferroviario in quanto gestite a distanza da sistemi tecnologici.)

“Sarà un’occasione per rendere di nuovo viva la nostra stazione, rendendola un punto di riferimento per i cittadini, i turisti e le istituzioni locali” dichiara il presidente Anselmo Candelori. “Avere finalmente una sede in un punto strategico per il territorio e che venga incontro a tutte le esigenze dell’associazione è un avvenimento che ci inorgoglisce e ci incoraggia ad andare avanti sempre più motivati nelle nostre attività di volontariato e assistenza. Siamo contenti di poter ridare ai nostri volontari una sede adeguata e siamo certi che i servizi saranno ancora più appassionati. Appresa la notizia del progetto, ci siamo messi subito a lavoro per presentare il nostro programma, che è stato immediatamente accolto positivamente dall’Ingegnere designato dalle Rete Ferroviaria Italiana. Un ringraziamento va al CSV di Teramo.”

In una nota, il presidente di Anpas Abruzzo Serafino Montaldi aggiunge: “Un traguardo importante che dimostra grande sensibilità al mondo del volontariato. Un passo che porterà a risultati importanti nella qualità e interazioni delle azioni che il volontariato mette in campo ogni giorno per soddisfare i bisogni crescenti della nostra comunità”.

Partyamo, festa di fine estate a base di canzoni d’autore

PartyamoPINETO – Epilogo positivo per l’estate pinetese con Partyamo, la festa che ha visto coinvolti gli stabilimenti balneari della cittadina da Scerne sino alla Torre di Cerrano. Sino alla notte, oltre venti postazioni hanno suonato canzoni d’autore sulla spiaggia e sotto la pineta storica, senza dimenticare il mercatino sul Lungomare dei Pini a Villa Ardente, per la prima volta reso totalmente pedonabile.
“Questa manifestazione entra a pieno diritto tra gli eventi che Pineto proporrà anche nelle prossime estati”, ha dichiarato il vicesindaco Cleto Pallini. “Quest’anno abbiamo voluto gettare le basi per cambiare il volto dello svago della nostra estate, e Partyamo è andata in questo solco – ha proseguito Pallini – Insieme alle tante associazioni e comitati di Pineto, che ringraziamo, siamo riusciti a creare appuntamenti di richiamo totalmente nuovi. I nostri turisti devono sapere che Pineto ha e avrà un’offerta estiva all’altezza delle località turistiche di rango, e per l’anno prossimo il nostro obiettivo sarà quello di portare a settembre la nostra festa di fine estate”.
“Il nostro lavoro per l’estate 2015 comincerà tra due settimane – ha aggiunto l’assessore il sindaco Robert Verrocchioquando cominceremo a definire i nostri appuntamenti del prossimo cartellone, in modo tale che i nostri operatori possano andare alle fiere di settore con un’offerta già strutturata. Abbiamo cambiato passo, e quello fatto quest’anno non è che l’inizio, perché vogliamo che Pineto possa arrivare a competere con le realtà italiane del turismo“.

Richiesto tavolo permanente per la valorizzazione del Parco Cerrano

Torre_del_cerrano 2_800x528PINETO – Si e’ riunito, nei giorni scorsi, il gruppo di lavoro che aderisce al progetto Life 2014-2020 , per le attività di promozione del Parco Marino del Cerrano. Per la valorizzazione dell area protetta, su iniziativa del Consigliere regionale Luciano Monticelli nonchè componente del gruppo di lavoro, c’è stata l’istituzione di un tavolo permanente quale incubatore di idee per concorrere ai vari bandi europei. “Il nostro obiettivo – spiega il Consigliere regionale Presidente della Quarta Commissione (Politiche europee), Luciano Monticelli – e’ quello di istituire un tavolo permanente, coinvolgendo i membri del gruppo di lavoro Life 2014-2020, al fine di promuovere iniziative per il reperimento di fondi europei con i quali programmare la valorizzazione del tratto costiero che interessa le due comunità di Pineto e Silvi”.

Il pattinodromo dal 30 agosto intitolato ad Arturo Coletti

arturo colettiPINETO – Avverrà domani sera, sabato 30 agosto, alle ore 18:30, l’intitolazione del pattinodromo comunale di Pineto ad Arturo Coletti, una delle figure storiche del pattinaggio pinetese, morto tragicamente dieci anni fa all’età di 36 anni. La cerimonia si svolgerà presso il pattinodromo, alla presenza del sindaco e dell’amministrazione di Pineto.

Wwf: “Presenza irregolare di vongolare nel parco marino del Cerrano”

Cerrano 1_720x600PINETO – “E’ l’ennesima illegalità che viene compiuta ai danni dell’unica area marina protetta presente nel mare davanti la costa abruzzese e che tutela solo 7 km di litorale sui 130 totali”. Il presidente del Wwf Teramo, Claudio Calisti, denuncia la presenza irregolare nell’area marina protetta del Cerrano a Pineto di almeno venti vongolare che hanno pescato, nella notte fra il 27 e 28 agosto, con le turbosoffianti, all’interno del parco marino. I volontari dell’associazione ambientalista hanno avvertito la Guardia costiera (sono partite due unità da Giulianova e Pescara) che, però, non hanno potuto sorprendere le imbarcazioni perchè queste nel frattempo erano uscite dal perimetro vietato. “Sembra strano che 20 imbarcazioni escano da un porto (pare quello di Giulianova) alle 3 senza che nessuno si accorga di nulla”, conclude Calisti. La Guardia costiera giuliese conferma che in comando sono giunte diverse segnalazioni.

False dipendenti Asl rubano in una casa oro per 1500 €

gioielli furtoPINETO – Una famiglia pinetese è stata truffata lo scorso mercoledì da una coppia di false dipendenti Asl. Lo spiacevole episodio si è verificato in un’abitazione nei pressi del quartiere dei Poeti. Le due truffatrici, che a detta delle vittime del furto avrebbero un’età tra i 40 e i 50 anni, sarebbero penetrate in casa per effettuare una visita di routine ad una delle residenti. Mentre una delle “dottoresse” esaminava la paziente, non prima di invitarla a togliersi tutti i gioielli che indossava in quel frangente, l’altra andava in giro per casa alla ricerca di oggetti in oro da prelevare. La coppia di imbroglione hanno poi abbandonato l’abitazione con un bottino di preziosi del valore di circa 1500 €. Non è la prima volta in tempi recenti che i ladri entrano in azione con modalità simili. Purtroppo di questi tempi la cautela nel fare entrare in casa propria degli sconosciuti non è mai troppa, soprattutto in quelle abitazioni dove risiedono anziani.

La marcia della pace di Johnny Mpaliza fa tappa a Pineto

mpaliza e verrocchioPINETO – Ha fatto tappa anche a Pineto la marcia per la pace di Johnny Mpaliza, che da anni con la sua testimonianza combatte per portare all’attenzione dell’opinione pubblica le tante guerre dimenticate del mondo. Mpaliza è arrivato a Pineto dopo essere partito il 20 luglio da Reggio Emilia, città dove lavora e in cui risiede, in una marcia che arriverà a novembre a Reggio Calabria.
45 anni, ingegnere informatico, nato a Bukavu, nella Repubblica Democratica del Congo ma cittadino italiano da 21 anni, Mpaliza ha iniziato la sua marcia per “incontrare i giovani e gli enti locali e sensibilizzarli sulla guerra in Congo, una delle tante guerre dimenticate dai media e che fino ad oggi ha causato otto milioni di morti”. Mpaliza è arrivato ieri a Pineto proveniente da Martinsicuro, ed è stato ricevuto dal sindaco Robert Verrocchio. “Quella di Johnny è un’iniziativa assolutamente meritoria, perché ci da la possibilità di parlare e di conoscere queste guerre che purtroppo sono dimenticate dai media – ha dichiarato il sindaco – Ho già chiesto a John di tornare questo inverno perché vogliamo creare un momento in cui i testimoni diretti di queste guerre possano parlare di questi fatti sia con le scuole sia con l’opinione pubblica. Pineto è Comune portatore di pace, e il nostro compito deve essere quello di sensibilizzare su questi temi”.