Pineto, parcheggi a pagamento per tutta l’estate. Ma quest’anno, low cost

parcheggi_blu_auto_600x426PINETO – Anche a Pineto partiranno, dal 18 giugno, i parcheggi a pagamento e resteranno in vigore sino al 18 settembre prossimo. Nel complesso, saranno 465 gli stalli a pagamento, contro gli 800 previsti nell’anno passato. Diminuita, rispetto all’anno scorso, anche la tariffa, che sarà di 50 centesimi ogni ora, o di quattro euro per la giornata intera. Le strisce blu saranno attive dalle ore 8 alle ore 20, per tutti i giorni della settimana. Il pagamento sarà possibile presso le colonnine che saranno installate nelle zone interessate.
In tutte le aree con strisce blu, sono stati lasciati un numero corrispondente di parcheggi gratuiti, e saranno riservati parcheggi rosa per le mamme in attesa nei pressi dei sottopassi. Vi sarà anche la possibilità di attivare un abbonamento mensile, legato ad un singolo numero di targa, che costerà 50 euro al mese, mentre i residenti nel territorio di Pineto e frazioni avranno la possibilità di attivare un abbonamento al costo di 35 euro, che sarà valido per una automobile per ogni nucleo familiare. Sempre di 35 euro sarà l’abbonamento mensile per gli alberghi che sarà valido sino ad un massimo di cinque vetture. L’abbonamento da 50 euro sarà attivabile pagando direttamente dalle colonnine, mentre per gli abbonamenti da 35 euro ci si dovrà recare presso il comando della Polizia Locale.
I proventi dei parcheggi saranno usati anche per la cura e la manutenzione delle aree verdi del territorio. “Ci siamo confrontati con le associazioni di categoria del territorio per venire il più possibile incontro alle loro proposte”, ha dichiarato l’assessore al Bilancio Claudio Mongia.

Queste le aree interessate:

Via Stati Uniti D’America dall’incrocio con la SS16 sino all’incrocio con via Messico e sino all’incrocio con p.zza Europa Unita;
Via Svizzera dall’intersezione con via Jugoslavia sino all’intersezione con via Gran Bretagna, con l’istituzione di senso unico;
Via Germania ambo i lati con l’istituzione di senso unico;
Via D’Annunzio, tratto compreso tra la SS16 e Via Cellini lato mare;
Via Platone solo su di un lato;
Via Pitagora, lato mare da via Platone a via Cellini, con l’istituzione di senso unico;
P.zza Aristotele tutta la piazza;
Via XX Settembre, tratto compreso tra Via Cellini e Via L. Da Vinci lato mare;
Via L. Da Vinci, tratto compreso tra Via XX Settembre e Via Filiani lato nord;
Piazzale antistante la stazione ferroviaria, per una misura pari al 50 per cento dei posti disponibili.

Esclusivo: rinviati i parcheggi blu a Pineto

parcheggi_blu_auto_600x426PINETO – Parcheggi a pagamento rinviati all’autunno. Questo l’esito dell’incontro che si è svolto questa mattina e che ha visto presenti i membri dell’Amministrazione comunale di Pineto e i rappresentanti delle categorie economiche della città, in particolare i presidenti delle associazioni degli albergatori, dei balneatori e dei commercianti, Pio Pavone, Mauro Pavone e Biagio Iezzi, insieme al presidente del Consiglio cittadino Ernesto Iezzi, al consigliere provinciale Giuseppe Cantoro, alla delegata al Commercio Massimina Erasmi, e agli assessori Claudio Mongia e Daniela Mariani.

Nel corso dell’incontro è stata riconosciuta da tutti i partecipanti la necessità di attivare le strisce blu nelle zone di maggior pregio della città per la prossima stagione turistica e per alcune aree del centro cittadino sin dall’autunno, ed è stata riconosciuta la necessità di valutare nuove misure, compreso un possibile contributo di soggiorno, per consentire una maggiore valorizzazione della città. Sempre nella riunione, è stata decisa la tolleranza zero verso i parcheggi selvaggi sulla Statale 16 nel tratto da S. Maria a Valle e la Torre di Cerrano.

I

dettagli di tutte le nuove misure verranno discussi dalla Consulta del Turismo di recente istituita. “Dobbiamo avere il coraggio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e puntare verso obiettivi che rendano Pineto una realtà turistica di valore regionale e nazionale, consapevoli che le risorse dei comuni, di tutti i comuni, non sono più quelle di dieci anni fa”, ha dichiarato l’assessore al Bilancio Claudio Mongia. “Il nostro territorio ha tutte le carte in regola per diventare una delle perle dell’Adriatico – ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio – e abbiamo accolto con piacere che le categorie economiche della nostra città abbiano la nostra stessa consapevolezza”.

Segnalazione su Via Somalia

2014-11-30 19.53.35_600x450ROSETO – Abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di una cittadina di Roseto e la pubblichiamo con la foto che la stessa ci ha inviato.

Via Somalia è la parallela del Lungomare Trento che parte dal retro della Pineta Savini e sbuca sulla rotonda nord, davanti alla fontana. Proprio in questo periodo è  oggetto di ristrutturazione in una parte del marciapiede, le cui mattonelle sono state divelte dalle grossi radici degli alberi. In generale lo stato del manto stradale è abbastanza buono, la segnaletica orizzontale ottima, come dovrebbe essere in tutte le vie interne: i posti auto sono delimitati uno ad uno, e ci sono le strisce diagonali che vietano il parcheggio in prossimità degli incroci con altre strade.

L’ unica particolarità , come si vede in foto, è che le macchine sono parcheggiate dal lato opposto della strada! Essendo un senso unico, volendo si può invertire lo spazio dei posteggi con quello del transito, ma bisognerebbe fare in modo di rendere questo scambio concretamente efficace, altrimenti passando di là si rischia una visione paradossale: da un lato le macchine in sosta, e dall’altro gli spazi per il parcheggio“.

Proteste per parcheggi disabili in discesa

cda4f7f0e659b416aeb83db67a510c5a_800x600LANCIANO (CHIETI) – Parcheggi per disabili in discesa: è la  denuncia dell’associazione MirAl, impegnata ad erogare servizi per il cittadino. Gli otto posti auto in discesa su via Parma a Lanciano sono stati allestiti dal Comune il 23 gennaio, con l’inaugurazione del parcheggio multipiano, su 5 livelli a servizio dell’ospedale del centro cittadino. Il sindaco Mario Pupillo risponde: “Mi aspetto consigli visto che attorno all’ospedale ci sono 5 strade in pendenza, tranne via Milano, a senso unico e con area protetta per pedoni. (Foto Ansa)