Gli Sharks portano la serie a gara 5: contro il Ferentino vincono 82 a 78

roseto sharksROSETO – Roseto: Allen 19, Borra 12, Ferraro 2, Papa ne, Marini 9, Izzo ne, Mariani ne, Trevisan ne, Bryan 13, Marulli 3, Moreno 13, Weaver 11 All: Trullo
Ferentino: Bulleri 10, Galuppi ne, Gigli 11, Raspino 14, Benevelli ne, Datuowei ne, Imbrò 21, Carnovali 2, Benvenuti 3, Bowers 8, Raymond 9 All: Ansaloni
Arbitri: Moretti, Scrima, Ascione
Note: Parziali: 23-19, 39-46, 60-58. Roseto: 33/66 dal campo, 23/40 da 2, 10/26 da 3, 6/12 ai liberi, 42 rimbalzi (12 offensivi), 20 assist, 14 palle perse, 6 palle recuperate. Ferentino: 29/65 al tiro, 16/36 da 2, 13/29 da 3, 7/10 ai liberi, 31 rimbalzi (8 offensivi), 14 assist, 11 palle perse, 7 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno Luogo: PalaMaggetti Turno di play-off A2: gara 4 ottavi Spettatori: 2900

Partita giocata punto a punto fino all’ultimo minuto, con Ferentino che ha cercato di scappare nel secondo quarto, ripresa prontamente da una difesa rocciosa più che mai degli Sharks. La serie, dunque, non è ancora finita: adesso non resta che giocarsi il tutto per tutto alla bella di mercoledì sera a Ferentino. Nelle fila degli Sharks, mattatore assoluto Sylvere Bryan in entrambe le fasi di gioco: per lui doppia doppia da 13 punti (6/8 da 2) e 13 rimbalzi (5+8) con 2 stoppate e 4 falli subiti per un 23 di valutazione. Preziosa prova per Marini (9 punti, 4 rimbalzi, 5 assist e 5 falli subiti per un 20 di valutazione) e Borra offensivamente parlando con 12 punti in 11 minuti di gioco; alcune giocate importanti vengono anche da Allen che chiude con 19 punti e 6 assist e Weaver che confeziona 11 punti, 8 rimbalzi e 4 assist. Nelle fila degli ospiti, sugli scudi principalmente Imbrò e Raspino con la loro pericolosità dall’arco (8 triple su 14 tentativi complessivi) e Gigli con 14 punti (5/7 da 2) e 7 rimbalzi.
Alla palla a due, coach Trullo schiera Moreno playmaker, Allen guardia, Weaver e Ferraro ali, Bryan sotto canestro; coach Ansaloni risponde con Imbrò in cabina di regia, Bowers e Raspino esterni, Raymond e Gigli nel pitturato. Ferraro sblocca da sotto, poi Weaver segna dopo un gioco a due con Allen: 4-0 dopo il primo minuto di gioco. Bryan realizza con l’aiuto del ferro, ma Gigli sblocca i suoi dalla media per il 6-2. Allen ruba palla e serve Moreno che appoggia in contropiede, Raspino replica e siamo 8-4. Gigli fa 1/2 ai liberi e Raspino segna da 3 l’8-8. Weaver riporta avanti i suoi dall’arco, Raymond replica dalla stessa posizione ma Moreno e Allen confezionano il 16-11 a 3:30 dalla prima sirena. Bulleri si sblocca dall’arco, Allen risponde da sotto e poi Raspino segna 5 punti consecutivi per il primo vantaggio ospite sul 18-19. Weaver e Borra replicano per il 23-19 di fine primo quarto. Il secondo quarto lo apre Bulleri con 5 punti per il +1 ospite, poi Borra e Gigli muovono il punteggio sul 25-26. Bowers in penetrazione e Benvenuti con un 2+1 firmano il 25-31 a 7:02 dall’intervallo che costringe coach Trullo a un time-out. Borra sblocca i suoi, ma Raymond in penetrazione e Imbrò da 3 confezionano il 27-36 a 4:37. Moreno fa 1/2 ai liberi, Imbrò risponde da casa sua così come Moreno e siamo 31-39. Imbrò realizza dalla media, Marini è preciso ai liberi, Gigli schiaccia da rimbalzo offensivo e Bryan segna il 35-43 a 2:10 dall’intervallo. Allen schiaccia dopo un errore di Marini, Moreno fa 1/2 dalla lunetta mentre Bulleri 2/2 e siamo 38-45 a 1:09 dalla fine del secondo quarto. Borra e Raspino sono imprecisi dalla lunetta e muovono il punteggio sul 38-46 di metà partita.
Alla ripresa dei giochi, Gigli segna in rovesciata e Imbrò da 3: 39-51 dopo 2:10 di gioco. Moreno sblocca i padroni di casa, Allen infila una tripla e siamo 44-51. Raymond ferma il parziale, Imbrò segna da 3 e il punteggio è sul 44-56 a metà quarto. Marulli e Allen segnano da 3 per il 50-56 a 3:27 dalla terza sirena che riporta l’entuasiasmo ai quasi 3000 del PalaMaggetti. Raymond fa 2/2 ai liberi, Allen risponde dalla lunga distanza e Bryan realizza dalla media il 55-58. E’ancora il pivot biancoazzurro a schiacciare per il -1, poi viene ravvisato un antisportivo a Raymond: Bryan fa 1/2 in lunetta e sull’azione successiva Marini segna il 60-58 con cui si chiude il terzo periodo di gioco. Il quarto periodo inizia in una bolgia. Carnovali firma il pari, Weaver risponde in penetrazione: 62-60 a 8:47 dalla fine. Imbrò non sfrutta a pieno un 2+1, Weaver schiaccia su assist di Marulli ma Imbrò segna ancora da 3 il 64-65 a 7:45 dalla fine. Bryan realizza da sotto, poi Marini in penetrazione firma il 68-65 a 6:43 dal termine. Bowers mette la tripla del pareggio, Bryan replica provocando il 4° fallo di Gigli, poi botta e risposta dall’arco tra Allen e Raspino per il 73-71. Borra fa canestro due volte da sotto e il punteggio recita 77-71 con 3:30 da giocare. Gigli sblocca i suoi dalla media, segue una lunga serie di errori prima che Marini segni la tripla dell’80-73 a 1:17 dalla fine. Imbrò riduce il gap, ma Moreno segna in contropiede l’82-75 che chiude i conti a 26 secondi dalla fine. Bowers fa canestro da 3 ma è tutto inutile: finisce 82-78.

La serie si allunga quindi fino a gara 5: si gioca mercoledì 11 maggio alle ore 20:45 a Ferentino, non mancate!

Edoardo Testa, ufficio stampa Roseto Sharks

 

Sharks, a causa di una difesa passiva pagano lo scotto di un 97-85 contro il Ferentino

roseto sharksFERENTINO – Ferentino: Bulleri 6, Galuppi ne, Gigli 25, Raspino 9, Datowei, Imbrò 12, Carnovali 3, Benvenuti 14, Bowers 18, Raymond 10 All: Ansaloni
Roseto: Allen 23, Borra 8, Ferraro 7, Papa ne, Marini 8, Izzo, Trevisan ne, Bryan 8, Marulli 12, Moreno 4, Weaver 15 All: Trullo
Arbitri: Galasso, Terranova, Tallon
Note: Parziali: 23-14, 49-35, 76-53. Ferentino: 32/55 dal campo, 27/45 da 2, 5/10 da 3, 28/33 ai liberi, 32 rimbalzi (5 offensivi), 17 assist, 14 palle perse, 7 palle recuperate. Roseto: 32/73 al tiro, 25/45 da 2, 7/28 da 3, 14/0 ai liberi, 33 rimbalzi (14 offensivi), 11 assist, 14 palle perse, 11 palle recuperate. Usciti per 5 falli: Raspino, Benvenuti e Marini Luogo: Pala Ponte Grande Turno di play-off A2: gara 1 ottavi Spettatori: 2000

Inizia con una sconfitta l’avventura nei play-off degli Sharks, che escono sconfitti da Ferentino col punteggio di 97-85. Esattamente come è successo a Ferrara, i ragazzi di coach Trullo hanno pagato un approccio troppo leggero alla partita e un quintetto che esaltava le doti degli esterni laziali. Dopo essere sprofondati anche a -27 (80-53) in apertura di ultimo periodo, Allen e compagni hanno trovato le quadrature giuste per una reazione d’orgoglio che li ha riportati anche a -9 (89-80); tuttavia, qualche errore di troppo al tiro non ha permesso agli Sharks di rientrare ancora di più a contatto con gli avversari e il finale ha premiato i padroni di casa. Nelle fila della FMC, i migliori in campo sono stati Gigli con 25 punti col 72% da 2, 4 rimbalzi e 6 falli subiti e Bowers con 18 punti, 3 rimbalzi e ben 9 assist; doppia cifra anche per Benvenuti con 14 punti, Imbrò con 12 e Raymond con 10. Nelle fila della Mec-Energy, miglior realizzatore Allen con 23 punti (88% da 2) a cui si aggiungono 7 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi, seguito dai 15 con 5 rimbalzi e 5 falli subiti di Weaver e i 12 di Marulli.
Alla palla a due, coach Ansaloni schiera Imbrò, Bowers, Raspino, Raymond, Gigli; coach Trullo risponde con Allen, Weaver, Ferraro, Borra, Bryan. Ferentino parte forte e si porta subito sull’8-0 con Bowers, Raspino e una schiacciata di Gigli. Bryan sblocca gli Sharks ai liberi, ma Gigli e Bowers portano i loro sul 12-2 dopo 5 minuti di gioco. Allen segna 4 punti in fila, poi Bowers e Imbrò firmano il 16-6. Ferraro scalda la mano da 3, Raspino risponde con la stessa carta, ma ancora il capitano biancoazzurro e Bryan muovono il punteggio sul 19-12 quando si apre l’ultimo minuto della prima frazione. Gigli, Weaver e Benvenuti sono precisi dalla lunetta e al 10′ siamo sul 23-14. Bryan apre il secondo quarto schiacciando, Carnovali replica dall’arco e Marini con un 1/2 ai liberi firma il 26-17. Bowers e Benvenuti riaprono il solco, ma Weaver e Allen rispondono per il 32-21. Bulleri e Benvenuti fanno canestro, Marini risponde ma Raymond realizza il 38-23. Borra accorcia, ma Raymond e Bowers non si fanno attendere e siamo 42-25. Marini è cinico a cronometro fermo, Benvenuti risponde con la stessa carta, Ferraro infila una tripla ma Raymond e Benevenuti replicano per il 49-30 a 67 secondi dall’intervallo. Marulli e Allen accorciano per il 49-35 con cui si chiude la prima metà di gara.
Il terzo quarto si apre con una tripla di Allen, replicata da Imbrò e Bowers per il 54-38. Gigli segna due volte con un canestro di Moreno in mezzo, poi Raspino segna da 3 per il 61-40. Raymond segna dalla lunetta sfruttando un tecnico a Moreno, Gigli fa ancora canestro, e Weaver confeziona il 2+1 del 64-43. Allen schiaccia, Gigli fa 2/2 ai liberi, Bryan e Moreno rispondono per il 66-51 che costringe coach Ansaloni al time-out a 3:30 dalla terza sirena. Raymond e Allen fanno botta e risposta, ancora Raymond fa 1/2 ai liberi e Gigli segna il 2+1 del 72-53 a 1:20 dalla fine del terzo quarto. Bowers segna 4 punti in fila e il terzo quarto si chiude sul 76-53. Bulleri e Bowers aprono segnando l’ultimo quarto, Raspino fa 1/2 ai liberi per l’81-53. Weaver e Marulli (due triple) sbloccano gli Sharks e siamo sull’81-61 a 7:10 dalla fine. Imbrò ferma il parziale da 3, Borra fa canestro ma Gigli realizza l’86-63 che sembra chiudere i conti. Weaver ai liberi e Borra portano i biancoazzurri sul -19, botta e risposta tra Imbrò e Allen e siamo sull’88-69 a 5:05 dalla fine. Allen fa ancora canestro, Benvenuti fa 1/2 ai liberi e Marulli confeziona il 2+1 dell’89-74 a 3:40 dalla fine. Il match non è finito, soprattutto dopo la tripla di Allen e il canestro di Marini: 89-79 a 2:59 dalla fine. Allen fa 1/2 ai liberi, Imbrò fa 2/2 dalla lunetta, Borra schiaccia e Weaver e Marini firmano il 91-85 a 1:20 dalla fine. Gigli e Bulleri confezionano un complessivo 6/6 ai liberi e il match si chiude 97-85.

Dopo questa sconfitta, bisogna ripartire dall’ultimo quarto di oggi per recuperare concentrazione ed energie in breve tempo: martedì 3 maggio alle ore 20:45 si giocherà infatti gara 2, sempre a Ferentino.