Quest’anno più che mai, Jisce Sole a Mutignano spera la rinascita del sole

J“sce sole 2016MUTIGNANO – Torna a Mutignano dal 17 al 19 giugno la tre giorni di Jisce Sole, la manifestazione dedicata ai riti della rinascita del sole. Organizzata dall’Associazione Culturale Mutignano Eventi, con la collaborazione del Centro Etnomusicologico d’Abruzzo, “Jisce Sole” vuole andare alla riscoperta delle tradizioni del solstizio estivo che animeranno i vicoli del borgo antico.

Si parte venerdì 17, alle ore 20, con le esibizioni dei giovani suonatori di organetto, e con i canti, i suoni e i balli del gruppo “Li Straccapiazze”. Sabato 18 si entra nel pieno della riscoperta delle tradizioni centenarie, a partire dalle ore 20, con i riti del “Cummare a fiure”, dello “Zombe lu foche” e della “Uazze di San Giuvanne”, con la partecipazione del gruppo “Li Lupi della Majella”. A mezzanotte e mezza, partirà invece la camminata notturna che dal Borgo antico arriverà sino alla Pinetuccia, per assistere all’alba e alla rinascita del sole. Tutti gli eventi saranno accompagnati dalle musiche della tradizione e dai balli tipici che hanno caratterizzato le feste delle comunità rurali nei secoli passati. Alle 5:26, il momento dell’alba, si svolgerà infine il rito del “Jisce Sole”.
Sia sabato che domenica, a partire dalle ore 18, vi saranno invece i laboratori di danze tradizionali con la maestra Anna Anconitano. In tutti e tre i giorni, vi saranno anche gli stand gastronomici e la mostra mercato di ArtigianArte presso piazza S. Silvestro.

Pubblicato da

Martina Franchi

Nata ad Atri il 9 settembre 1989, Martina vive a Pineto. Dopo il diploma di maturità classica, si è iscritta all'Università degli Studi di Teramo dove, nel 2016 si è laureata dottore magistrale in Management e Comunicazione di Impresa. Adora la cucina e il buon vino, la fotografia e la sua famiglia. Le piace scrivere di cronaca ma anche diventare un'esperta di giornalismo enogastronomico, è tra le sue ambizioni. Scrivile una mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?