Gli Sharks escono dai play-off battuti da Ferentino (89-74)

roseto sharksFERENTINO – Ferentino: Bulleri 3, Galuppi, Gigli 6, Raspino 5, Benevelli, Datuowei, Imbrò 14, Carnovali 12, Benvenuti 4, Bowers 15, Raymond 30 All: Ansaloni
Roseto: Allen 4, Borra 10, Ferraro 2, Papa, Marini 11, Izzo, Mariani 3, Trevisan, Bryan 8, Marulli 16, Moreno 3, Weaver 20 All: Trullo
Arbitri: Boninsegna, Belfiore, Solfanelli
Note: Parziali: 20-10, 49-33, 70-48. Ferentino: 31/63 dal campo, 15/31 da 2, 16/32 da 3, 11/13 ai liberi, 32 rimbalzi (10 offensivi), 21 assist, 14 palle perse, 7 palle recuperate. Roseto: 29/59 al tiro, 23/35 da 2, 6/24 da 3, 10/13 ai liberi, 29 rimbalzi (6 offensivi), 20 assist, 17 palle perse, 7 palle recuperate. Usciti per 5 falli: Marulli Luogo: Pala Ponte Grande Turno di play-off A2: gara 5 ottavi Spettatori: 2000

La Mec-Energy Roseto lo scorso 11 maggio ha chiuso questa memorabile stagione perdendo 89-74 a gara 5 sul parquet di Ferentino. Esattamente come nei primi due incontri, l’approccio biancoazzurro non è stato dei migliori, ma altrettanto esattamente come i primi due incontri gli Sharks hanno avuto la forza di reagire e di riaprire i giochi. Infatti, dal -16 (55-39) i ragazzi di coach Trullo sono risaliti facendo un grande sforzo fino al -8; peccato che la poca lucidità e le basse percentuali dall’arco non sono riusciti ad accorciare ancora di più il gap. Roseto esce ferita dalle triple mandate a bersaglio a ripetizione dagli avversari (ben 16 su 32 tentativi) e dall’infortunio di Bryan, fattore determinante fino alla sua uscita dal campo. MVP Raymond con 30 punti (3/5 da 2 e7/11 da 3) a cui aggiunge 3 rimbalzi, 3 assist e una stoppata per un 30 di valutazione; ottima prova anche per Bowers, che chiude con 15 punti, 6 rimbalzi e 6 assist per un 22 di valutazione, Imbrò con 14 punti, 2 rimbalzi, 3 assist e 5 falli subiti e Carnovali con i 7 punti di fila (12 in totale) che hanno deciso la partita sul finire del terzo quarto. Nelle fila degli ospiti, a tenere la Mec-Energy in partita sono stati Marulli nei primi due periodi (ha chiuso con 16 punti con 4/6 dall’arco) e Weaver negli altri due (20 punti con 7/9 da 2, 10 rimbalzi, 4 assist e 8 falli subiti per 34 di valutazione per lui); doppia cifra anche per Borra con 10 e 4 rimbalzi (5/5 da 2 e 16 di valutazione).
Alla palla a due, coach Ansaloni schiera Imbrò playmaker, Bowers e Raspino. Sblocca Allen da sotto, Raymond risponde con 5 punti e poi Bowers firma il 7-2 in contropiede: coach Trullo chiama subito time-out. Gigli segna da sotto due volte, Raymond segna una tripla e siamo 13-2 a 3:30 dalla prima pausa. Bowers è preciso ai liberi, Marulli sblocca i suoi seguito da Marini per il 15-6. Raspino segna da 3, Bryan risponde dalla media, Imbrò fa 2/2 dalla lunetta e Bryan realizza il 20-10 con cui si chiude il primo quarto: c’è partita! Borra sblocca il secondo quarto, Carnovali risponde ma ancora Borra e Weaver realizzano il 22-16. Raymond la mette dall’angolo, Marini non trema ai liberi ma Raymond fa canestro altre tre volte dall’arco per il 34-18. Marulli torna a segnare, Imbrò replica e Bryan schiaccia il 39-26. Imbrò da 3 e Benvenuti in appoggio firmano il 44-26. Weaver e Ferraro (2/2 ai liberi) fermano il parziale, poi Raymond fa 3/3 dalla lunetta per il 47-30. Marulli la mette da 3 poi Raspino da rimbalzo offensivo chiude il secondo quarto sul 49-33.
Dopo l’intervallo, Bowers segna dall’arco, Weaver fa 1/2 ai liberi e Bryan realizza da sotto il 52-36. Marulli e Raymond mandano a bersaglio da 3, poi Weaver confeziona il 2+1 del 55-42 a 6:30 dalla terza sirena. Weaver fa canestro in penetrazione, Gigli e Borra la mettono da sotto e siamo 57-46. Weaver fa due volte 1/2 ai liberi, poi Carnovali segna due volte da 3 per il 64-48. Raymond e Carnovali mettono le triple del 70-48 che chiude la partita e la stagione degli Sharks con un quarto di anticipo. Bulleri apre con un 2+1 l’ultima frazione, Borra risponde da sotto, botta e risposta tra Bowers e Weaver e siamo 75-52. Bowers la mette ancora da 3, Weaver fa 2/2 ai liberi e Benvenuti firma da sotto l’80-54. Marini segna dalla media, Bowers la mette ancora da casa sua, Weaver, Marulli e Marini rispondono per l’83-62 a 5:54 dalla fine. Allen segna in penetrazione, Borra schiaccia e Moreno piazza da 3 l’83-69 a 2:30 circa dalla fine. Imbrò torna a segnare, Weaver risponde, Imbrò fa 1/2 ai liberi e il neo entrato Mariani mette la tripla dell’86-74. Raymond segna di tabella, Imbrò fa 1/2 dalla lunetta e il match si chiude sull’89-74.

Si chiude qui una stagione comunque da 10 e lode degli Sharks: grazie a tutti coloro che hanno reso possibile che tutto questo accadesse, dai giocatori allo staff, alla società e a tutti i tifosi che hanno seguito ogni domenica con passione la squadra.

Edoardo Testa, ufficio stampa Roseto Sharks

Pubblicato da

Martina Franchi

Nata ad Atri il 9 settembre 1989, Martina vive a Pineto. Dopo il diploma di maturità classica, si è iscritta all'Università degli Studi di Teramo dove, nel 2016 si è laureata dottore magistrale in Management e Comunicazione di Impresa. Adora la cucina e il buon vino, la fotografia e la sua famiglia. Le piace scrivere di cronaca ma anche diventare un'esperta di giornalismo enogastronomico, è tra le sue ambizioni. Scrivile una mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Perché?