Intitolato a Silvino D’Emilio l’impianto sportivo di Cologna Spiaggia

DSC_0096_304x600ROSETO – Lo scorso sabato 30 aprile è stato intitolato alla memoria di Silvino D’Emilio l’impianto sportivo di Cologna Spiaggia. Di seguito, le foto della giornata trascorsa all’insegna del calcio, sport a cui D’Emilio ha dedicato la sua vita con passione.

Per non dimenticare Marco Calabretta, l’ASD Pineto Calcio organizza un Memorial

d3787968271aadf66b69e2f7e02571e2_XL_600x401PINETO – Dall’idea di Antonio Di Marco, l’ASD Pineto Calcio annuncia con orgoglio che il 26 e 27 marzo 2016, in occasione di Pasqua, ci sarà il primo Adriatic Cup – Memorial Marco Calabretta. Dalla scomparsa del piccolo calciatore avvenuta il 25 settembre scorso, molti sono stati i momenti colti per ricordarlo e per ringraziare la sua famiglia. L’associazione sportiva, ha pensato ad un motivo in più per non dimenticarlo: il sano sport.

Le Categorie interessate saranno diverse ed impegneranno nel totale ben 10 compagini di cui 3 interregionali.

Categorie:

Giovanissimi classe 2002. Torneo a 4 squadre con gare disputate al comunale “Di Febo” di Silvi
Esordienti a 11 classe 2003. Torneo a 4 squadre con gare disputate al comunale “Patrizi” di Roseto degli Abruzzi
Esordienti a 11classe 2004. Torneo a 4 squadre con gare disputate al comunale “Patrizi” di Roseto degli Abruzzi
Pulcini III° anno classe 2005. Torneo a 6 squadre con gare disputate al comunale ” Pavone-Mariani” di Pineto
Pulcini II° anno classe 2006. Torneo a 8 squadre con gare disputate al comunale ” Pavone-Mariani” di Pineto
Squadre partecipanti:

ASD Pineto Calcio
AS Roseto Calcio
Cologna Calcio
Morro 76
Delfino Pescara
Gladius Pescara
Virtus Vasto
Tor Tre Teste Roma
La Biglia Cornaredo
Porto d’Ascoli

A breve saranno resi noti i rispettivi calendari.

Buona la prima di mister Ammazzalorso: il Pineto batte il Morro d’Oro per 4-2

7c8a032eb1fd580d4ed0e1065f1e3688_M_600x382PINETO – Di fronte ad un caloroso e gremito “M. Pavone- A. Mariani”, la prima gara di mister Ammazzalorso con i pinetesi, è stata buona grazie ai gol di Antenucci, Fruci, e Ndiaye (2) che hanno battuto un Morro d’Oro penalizzato dall’espulsione diretta dell’ex Davide Colacioppo. Buona anche la prova dell’esordiente Guerra.

La squadra del Morro d’Oro, sempre seguito da un nutrito gruppo di supporters, è stata di nuovo ringraziata dall’organizzazione del Pineto Calcio, per lo striscione in solidarietà alla famiglia di Marco Calabretta che, proprio in quel campo, qualche mese fa, ha perso la vita: “Ancora un grazie ai fantastici tifosi del Morro autori qualche mese fa di un bello striscione in ricordo del piccolo Marco. Grazie noi non dimentichiamo“, hanno dichiarato.

La prima frazione inizia con gli ospiti più intraprendenti abituati ad imprese corsare, tra le diverse vittorie in trasferta infatti si annoverano vittime illustri come la capolista Vastese e la vincitrice della Coppa Italia San Salvo. I primi a passare sono però i nostri grazie ad un bell’inserimento di Antenucci. Il pari arriva presto e cgiude il primo tempo.

Nella ripresa la vera svolta della partita giunge con il rosso diretto che ha colpito un intervento energico di Colacioppo forse punito oltre il dovuto. Arrivano poi i gol di Fruci e Ndiaye che con la sua doppietta a sigillare il match ed a rilanciare in classifica i biancazzurri.

PINETO CALCIO: Mazzocchetti, Maloku, Assogna G., Scartozzi, Stacchiotti, Fruci, Guerra, Francia (5’ s.t. Logoluso), Orta (12’ s.t. Ndiaye), Cacciatore (20’ s.t. Vespa), Antenucci. A disposizione: Radunanza, Antonini, Camporesi, Ferretti. Allenatore: Ammazzalorso

MORRO D’ORO: Di Giammatteo, Giammarino, Di Giuseppe, Colacioppo, Casimirri, Pellanera, Ciannelli Alfredo, Di Giacinto (20’ s.t. Florimbj), Ciannelli Alessandro (20’ s.t. Di Sante) Potacqui, Recchiuti (48’ s.t. Sacchetti). A disposizione: Cerasi, Quatraccioni, Collevecchio, Di Domenico. Allenatore: D’Eugenio

Arbitro: ROMANELLI (Lanciano), Marrollo (Vasto) e Di Salvatore (Avezzano)

Reti: 1-0 43’ p.t. Antenucci (Pineto), 1-1 45’ p.t. Ciannelli Alfredo (Morro D’Oro), 2-1 14’ s.t. Fruci (Pineto), 3-1 28’ s.t. Ndiaye (Pineto), 3-2 31’ s.t. Di Sante (Morro D’Oro), 4-2 43’ s.t. Ndiaye (Pineto).

Ammoniti: Di Giammatteo, Pellanera, Di Giacinto, Ciannelli A. (Morro D’Oro)

Espulso: Colacioppo, Collevecchio (Morro D’Oro)

Niente da fare. Al Pineto Calcio, sfugge la Coppa Italia

san-salvo-pineto-finale-3_600x450ORTONA – E’ stata giocata ieri la finale di Coppa Italia tra la US San Salvo e il Pineto Calcio, sconfitto per 2-1 da una squadra che ha giocato la sua onesta partita.

Il gol biancazzurro dell’ex di turno Andrea Antenucci, non è servito alla salvezza e, davanti ad uno stadio con più di 500 tifosi accorsi allo stadio comunale di Ortona da San Salvo e da Pineto; il Pineto Calcio si è visto sfuggire la bramata coppa.

 

La Storia del calcio di Roseto nel libro di Camillo Cerasi

Ci sono occasioni per sedersi un attimo e guardare ciò che il passato ha impresso nella nostra memoria. Tali momenti spesso sono quelli delle celebrazioni o degli encomi solenni per avvenimenti che hanno segnato la vita di un’intera comunità, soprattutto quando il vento è ancora in poppa e la grandezza dei tempi che furono sono anche autocelebrativi. Questa volta è un po’ tutto diverso. Il libro Storia del calcio a Roseto 1920-2015 – che dopo tanto peregrinare tra le emeroteche locali e provinciali, nonché tra gli archivi pubblici e privati Camillo Cerasi è riuscito ad assemblare – ci fa riflettere in modo diverso, come se stessimo seduti su un lettino di uno psicanalista a guardare nel nostro subconscio per cercare una identità sparita o almeno per un po’ accantonata. La magnificenza della disciplina più amata dagli italiani viene fuori tutta, ma questa volta non solo in una dimensione planetaria o nazionale (anche), bensì in un ambito locale, tanto da meravigliarsi al solo sfogliare le pagine del libro per ciò che è riportato tra foto, immagini e tabelle. È naturale a quel punto chiedersi: “Ma Roseto è stata così grande nel calcio? Era arrivata a certi livelli per poi spegnere inspiegabilmente l’interruttore e far finire nel dimenticatoio una storia non solo così importante, ma anche istruttiva e formativa?”. Ecco, il merito di Cerasi è proprio questo, cioè aver voluto, attraverso una ricerca meticolosa sia sotto il profilo iconografico che statistico, creare una riflessione cittadina su quanto la storia calcistica che conta si sia soffermata sulle coste di questa parte d’Abruzzo ed abbia trovato momenti di massimo splendore e seguito. E per il futuro? L’autore è convinto che tutto possa ripartire. Allora agli appassionati diciamo che l’occasione è ghiotta, cioè quella della presentazione di questo bel lavoro, che avverrà sabato 12 dicembre 2015 presso il Palazzo del Mare a partire dalle ore 17:00. Nell’occasione sarà proiettato un filmato della storia del calcio rosetano che dalle origini giunge ai campioni nostrani di oggi.locandina

Il Pineto Calcio e Augusta Clabots premiati a Roma dalla FIGC

image1_600x338PINETO – Anche il calcio pinetese è stata premiato a Roma, nel corso della annuale cerimonia delle Benemerenze, organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti ed il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, e che si è svolta sabato presso il Centro Congressi Hilton Rome Airport. Alla presenza del presidente federale della Federazione Carlo Tavecchio, del presidente della LND Antonio Cosentino e del presidente del settore giovanile Vito Tisci, i riconoscimenti per la cittadina teramana sono andati al Pineto Calcio, rappresentato dal presidente Silvio Brocco, per i cinquanta anni di attività della società, e ad Augusta Clabots, dirigente del Mutignano Calcio, per la sua attività pluriventennale ai vertici della società.

Oltre ai premiati, a rappresentare Pineto vi era anche l’assessore allo Sport Gabriele Martella. “Per lo sport della nostra città è certamente un onore avere premiato sia il Pineto Calcio, sia la dirigenza del Mutignano Calcio – ha dichiarato l’assessore – Si tratta di riconoscimenti che testimoniano dell’impegno costante di persone che non solo hanno fatto la storia del calcio nella nostra città, ma che hanno anche contribuito alla crescita di decine e decine di ragazzi. Al Pineto Calcio e ad Augusta Clabots vanno i ringraziamenti dell’intera città di Pineto“.

Pineto perde un pezzo di storia calcistica: Augusto Feliziani

mariner-augusto-feliziani_600x308PINETO – Un altro pezzo di storia sportiva pinetese, se ne va: stiamo parlando di Augusto Feliziani che ha smesso di soffrire, a 61 anni e dopo una lunga malattia, nella notte tra domenica e ieri, lunedì 16 novembre, presso la clinica Stella Maris, a San Benedetto. Per tanti ragazzi è stato il secondo padre perchè ha educato allo sport con un fair play che lo ha sempre contraddistinto.

Era stato ricoverato qualche giorno prima per alcune complicazioni. Il suo nome e il suo volto erano indissolubilmente legati alla Mariner la società sportiva dilettantistica della quale era, da tantissimi anni, la bandiera. Da calciatore era stato un’autentica promessa con doti di attaccante che avrebbero potuto portarlo alla ribalta del panorama nazionale.

Con il Pineto vinse diversi campionati e, mediamente, superava i dieci gol a stagione. Nel corso del campionato 1974/75, in particolare, segnò 21 gol. Era l’idolo dei tifosi e il pupillo dell’allora presidente Timperi. E’ stato il bomber degli anni ’70, protagonista di un calcio rude e romantico che non tornerà più. Formava, con Aldo Ammazzalorso, una coppia gol come se ne sono viste poche all’interno di una formazione che tra gli altri schierava capitan Marcheggiani, Criscuolo, Cesarini, Tancredi ecc.

Per chi vorrà rendere omaggio alla salma, comunichiamo che il funerale si celebrerà oggi, martedì 17 novembre 2015 alle ore 15.00 presso la chiesa San Filippo Neri di San Benedetto del Tronto.

Pineto calcio: un gol da tre punti dedicato a Marco Calabretta

IMG_6391_450x600PINETO – E’ stata disputata ieri la partita di recupero del campionato, sospeso in seguito al lutto subito dalla comunità pinetese per la morte del piccolo Marco Calabretta, che ha visto scendere in campo il Pineto contro il Francavilla: con un gol di Besim Maloku, il Pineto si è aggiudicata tre punti che ha dedicato proprio a Marco.

Prima del fischio d’inizio, i capitani delle due squadre hanno depositato dei fiori sul luogo dove il piccolo calciatore si è accasciato, dopo aver accusato il malore fatale: è stato un momento bello ed intenso per i 250 spettatori che ieri hanno gremito lo stadio “Mimmo Pavone”.

PINETO CALCIO: Mazzocchetti, Colleluori, Maloku, D’Alonzo, Rachini, Fruci, Vespa (24’ s.t. Di Donato), Francia, Pigliacelli, Cacciatore, Ndiaye. disposizione: Radunanza, Antonini, Camporesi, Assogna D., Ciminà,  Ferretti Allenatore: Donatelli

FRANCAVILLA CALCIO: Spacca, Bufo (10’ s.t. Proterra), Di Giacomo, Di Lallo, Giangiacomo, Di Francia, Spinello (39’, Di Properzio), Milizia, Tadic, Cardone (17’ s.t. Vitelli). A disposizione: Parente, Di Crescenzo, Giancristoforo, Di Giovanni. Allenatore: D’Eustacchio

 

A Pineto torna il Torneo di calcio internazionale in memoria di Alessandro Mariani e Mimmo Pavone

10930847_653254151471261_6823270822915182245_n_600x600PINETO – Dal 2 al 7 giugno 2015, torna la quarta edizione del Torneo di calcio internazionale – Categoria allievi; organizzato dall’ASD Pineto Calcio in memoria di Alessandro Mariani e Mimmo Pavone: due giovani pinetesi che troppo presto hanno lasciato i loro amici e parenti a causa, l’uno di un incidente stradale, l’altro di una grave malattia; ma che sono rimasti e rimarranno nel cuore di tutti. A loro infatti è dedicato il campo sportivo pinetese, dove si svolgerà la gran parte delle partite del Memorial tanto atteso e partecipato.

Tra le squadre che vi partecipano, si possono annoverare nomi di spicco come Juventus, Fiorentina, Sampdoria, Watford, Hajduc ma soprattutto, la terza squadra che ha ufficilizzato la partecipazione al torneo è l’Inter, la squadra del cuore di Alessandro e Mimmo.

Il 2 giugno, la gara d’apertura vedrà la squadra del Pineto battersi contro la Fiorentina, alle ore 21.00 presso lo Stadio Pavone-Mariani. Nella galleria fotografica in basso, troverete il calendario completo e definitivo dei match. Per altre informazioni, visita il sito http://www.asdpinetocalcio.it/ oppure la pagina Facebook https://www.facebook.com/pinetocup.memorialmarianipavone?fref=photo.

Il memorial è stato presentato questa mattina, 30 maggio 2015, nel corso della conferenza stampa che si è svolta nella sala Corneli di Villa Filiani a Pineto. Presenti tra gli altri, gli organizzatori del trofeo, i dirigenti del Pineto Calcio, il consigliere regionale Luciano Monticelli e l’Amministrazione Comunale. “Il nostro plauso va anzitutto agli organizzatori che si sono impegnati affinché a Pineto potessero venire squadre che mai avremmo immaginato sarebbero potute arrivare“, ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio, che ha anche ringraziato la dirigenza del Pineto Calcio per gli interventi effettuati allo stadio “Mariani-Pavone” di Borgo S. Maria. “Si tratta di un torneo che è conosciuto e riconosciuto a livello nazionale“, ha affermato Francesco Oddo, allenatore della Primavera del Pineto Calcio, mentre Silvio Brocco, presidente della società, ha sottolineato “l’orgoglio che questo torneo rappresenta per la nostra società, che è anche una vetrina dove i ragazzi possono esprimere il meglio di loro stessi“.

Il merito più grande di questa società è il voler mantenere il valore della memoria, continuando a ricordare due ragazzi che ci hanno lasciato troppo presto“, ha dichiarato il consigliere Monticelli, mentre l’assessore allo Sport Gabriele Martella ha voluto rimarcare il grande anno di successi dello sport pinetese, in cui diverse squadre sono riuscite a salire di categoria. “Ci auguriamo che quelle del torneo siano giornate di divertimento e di lealtà“, ha aggiunto Martella.
Presenti alla conferenza stampa anche Ennio Di Provvido, rappresentante FIGC per la provincia di Teramo, che ha portato i saluti del presidente regionale della Federazione Daniele Ortolano, e una rappresentanza del Comitato Regionale dell’Associazione Italiana Arbitri.
Il via alle partite ci sarà martedì 2 giugno, con il match Pineto-Fiorentina, mentre mercoledì 3 giugno, alle ore 21, ci sarà la cerimonia inaugurale del torneo. Domenica 7 si svolgeranno le finali, alle 10:30 quella per il terzo e quarto posto, e alle 17:30 la finalissima.

Non mancate!

ASD Borgo Santa Maria, il presidente: “Non sarà solo una comparsa”

11100818_10205596166137926_2090016174152777858_n_600x369BORGO SANTA MARIA – Due campionati, due vittorie: questo è il soddisfacente resoconto dell’ASD Borgo Santa Maria, una squadra nata due anni fa dall’idea di un giovane gruppo di amici uniti dalla stessa passione calcistica. La scorsa stagione sportiva si è chiusa con ben 55 punti꞉ 17 vittorie, 4 pareggi e 3 sole sconfitte; questa si è invece conclusa con ben 63 punti conquistati nel campionato di seconda categoria꞉ 20 gare vinte, 3 pareggi e 3 sconfitte, con sole 14 reti al passivo. Questi sono solo numeri, ma ciò che si evince dalla squadra e dal loro entusiasmo è molto di più: si percepisce la passione, l’affetto, l’umiltà e i sacrifici che legano i giovani atleti, come in una famiglia.

Il primo ringraziamento la squadra lo porge, dopo la società, ai 300 sostenitori che alimentano il loro sogno e alle associazioni che con il loro contributo, anche in termini economici, hanno deciso di condividere con la squadra questo progetto.

«Siamo davvero felici di quanto abbiamo ad oggi fatto e vogliamo continuare nel nostro progetto. Siamo infatti già al lavoro per ben figurare anche nel prossimo campionato di prima categoria», dichiara il Presidente Giampietro Perazzitti, che aggiunge «assicuro ai nostri tifosi che non saremo solo una comparsa e che continueremo a regalar loro grandi emozioni».