Roma ha vinto il 70° Trofeo “Lido delle Rose”

Allen weaver_600x450ROSETO – La Virtus Roma si aggiudica la 70^ edizione del Trofeo “Lido delle Rose”, chiudendo al primo posto della classifica e lasciandosi alle spalle Roseto e Rieti. Bel torneo, con tre gustose partite tra squadre di Serie A2, andate in scena al PalaMaggetti di Roseto, che, in atmosfera natalizia, ha regalato grande basket agli spettatori presenti.

Nel corso delle partite (3 sfide da 20 minuti), sono stati premiati con delle targhe il giornalista Luca Maggitti, sostenitore del “Torneissimo”, con un premio intitolato alla memoria di Luigi Braccili, e coach Attilio Caja (Roma) con un premio alla memoria del presidente del Roseto Sharks “più forte di sempre”, Domenico Alcini.

Nella prima sfida, tanto equilibrio e tante belle giocate da una parte e dall’altra per Roseto e Rieti, che, dopo 20 minuti, si sono portate rispettivamente ad 1 punto ciascuna in classifica, alla luce del 42 pari finale (migliori marcatori: Borra con 14, da una parte, e Parente con 14 dall’altra).

Nella seconda partita, dopo un equilibrio iniziale, Roma mette la freccia e sorpassa Rieti, andando dritta verso la vittoria. Finisce 37-27, con i giallorossi in testa alla graduatoria a quota 2 punti. Ancora doppia cifra per Parente (Rieti), con 10 punti, mentre, sponda Virtus, il miglior realizzatore è Olasewere con 8 punti.

Sfida finale tra Roma e Roseto che vale dunque il titolo: a seguito di 20 minuti intensi, Roma strappa altri 2 punti battendo gli Sharks per 42-40, dopo vari colpi di scena e un finale di partita entusiasmante. Se Roma vince il 70° Lido delle Rose, probabilmente deve molto ad Alan Voskuil, che con 22 punti è risultato decisivo.

Classifica finale:

Roma 4

Roseto 1 (82 realizzati)

Rieti 1 (69 realizzati)

Risultati:

Roseto-Rieti: 42-42

Rieti-Roma: 27-37

Roma-Roseto: 42-40

Da applaudire comunque gli Squali, che, nonostante le numerose assenze (Papa, Ferraro, Bryan), hanno dimostrato grande sacrificio e voglia di onorare il torneo estivo (quest’anno invernale) più antico d’Europa, e forse del Mondo.

Il comitato organizzatore, Roseto Eventi, di cui Ilaria Cimorosi è presidentessa, intende ringraziare i partecipanti e gli spettatori che hanno goduto dello spettacolo al PalaMaggetti. Appuntamento all’anno prossimo, per l’edizione numero 71.

In foto, Kyle Weaver e Bryon Allen durante il Trofeo Lido delle Rose 2015

 

Mercoledì 23 dicembre, Trofeo Lido delle Rose – versione invernale

Trofeo-Lido-delle-Rose_490x600ROSETO – Il Trofeo Lido delle Rose, che è poi il più antico torneo estivo d’Europa (e forse del mondo), si svolgerà in edizione invernale – come altre volte accaduto – mercoledì 23 dicembre 2015, al PalaMaggetti. Il Torneo sarà organizzato dall’Associazione “Roseto Eventi”, di cui Ilaria Cimorosi è presidentessa, mentre il patrocinio è del Comune di Roseto degli Abruzzi.

L’ingresso avrà un costo simbolico di 1 euro, con il ricavato che sarà devoluto a “Slums Dunk”, progetto per aiutare i giovani africani attraverso il basket promosso da Bruno Cerella, giocatore dell’Olimpia Milano.

La formula per celebrare la 70^ Edizione è quella della vera e propria festa, con 3 squadre di Serie A2 a contendersi quello che Aldo Giordani ribattezzò il “Torneissimo” e che si gioca fin dal 1945.

Oltre ai padroni di casa del Roseto Sharks hanno aderito all’invito due squadre della A2 Ovest: Roma e Rieti. I tifosi rosetani, dunque, oltre a godersi il super Roseto di questo periodo, potranno riabbracciare coach Attilio Caja e Giuliano Maresca, ex Roseto oggi in forza alla Virtus Roma.

La formula, proprio in virtù del periodo natalizio e della volontà degli organizzatori di festeggiare senza esasperato agonismo, prevede 3 mini incontri da due quarti di 10 minuti ciascuno. Vincerà il 70° Trofeo Lido delle Rose la squadra che avrà vinto più “mini partite”. A parità di vittorie, varrà la differenza canestri. In caso di ulteriore parità, i giocatori andranno in lunetta per tirare i tiri liberi, importando nel basket la formula calcistica dei rigori.

Il torneo inizierà alle ore 18.30, con la disputa della mini partita fra Roseto e Rieti. Alle 19.15, incontro fra Rieti e Roma. Alle 20.15, chiuderanno Roseto e Roma.

Oltre alle gare, possibili sorprese. Infatti, gli organizzatori hanno invitato qualche vecchia gloria del Roseto, che potrebbe essere presente (dipenderà dagli impegni natalizi). E chissà che, in caso di presenza di qualche passata “mano calda”, non ci scappi magari una gara del tiro da 3 punti fra passato e presente del Roseto Basket!

Oltre ai premi alle squadre e al trofeo alla compagine vincitrice, gli organizzatori conferiranno a giocatori della 70^ edizione due premi individuali: uno intitolato alla memoria del presidente Domenico Alcini e uno alla memoria del giornalista e scrittore Luigi Braccili.

ALBO D’ORO
1^ Edizione – 1945 Pallacanestro Napoli
2^ Edizione – 1947 U.S. Sangiorgese
3^ Edizione – 1948 S.P. Rosetana
4^ Edizione – 1949 Gira Bologna
5^ Edizione – 1950 S.P. Rosetana
6^ Edizione – 1951 Gira Bologna
7^ Edizione – 1952 Gira Bologna
8^ Edizione – 1953 Gira Bologna
9^ Edizione – 1954 Borletti Milano
10^ Edizione – 1955 Gira Bologna
11^ Edizione – 1956 A.S. Roma
12^ Edizione – 1957 Simmenthal Milano
13^ Edizione – 1958 Virtus Bologna
14^ Edizione – 1959 Stella Azzurra Roma
15^ Edizione – 1960 Thailandia
16^ Edizione – 1961 Levissima Cantù
17^ Edizione – 1962 Ignis Varese
18^ Edizione – 1963 Olympia Lubiana
19^ Edizione – 1964 Olympia Lubiana
20^ Edizione – 1965 Italia Militare
21^ Edizione – 1966 Romania
22^ Edizione – 1967 Armata Rossa
23^ Edizione – 1968 Gulf Oil USA
24^ Edizione – 1969 TWA USA
25^ Edizione – 1970 Brasile
26^ Edizione – 1971 Cecoslovacchia
27^ Edizione – 1972 Gillette Usa
28^ Edizione – 1973 Forst Cantù
29^ Edizione – 1974 Forst Cantù
30^ Edizione – 1975 Italia
31^ Edizione – 1976 Italia
32^ Edizione – 1977 Sicutronic USA
33^ Edizione – 1978 URSS
34^ Edizione – 1979 Arrigoni Rieti
35^ Edizione – 1980 Bancoroma
36^ Edizione – 1981 Garelli USA
37^ Edizione – 1982 Italia Militare
38^ Edizione – 1983 Lebole Mestre
39^ Edizione – 1984 Diana All Stars
40^ Edizione – 1985 Mobilgirgi Caserta
41^ Edizione – 1986 Jollycolombani Forlì
42^ Edizione – 1987 Yoga Bologna
43^ Edizione – 1988 Annabella Pavia
44^ Edizione – 1989 Il Messaggero Roma
45^ Edizione – 1990 Lotus Montecatini
46^ Edizione – 1991 Benetton Treviso
47^ Edizione – 1992 Italia Under 23
48^ Edizione – 1993 Pesaro (Edizione Minibasket)
49^ Edizione – 1994 Teramo Basket (Edizione Interregionale)
50^ Edizione – 1995 Efes Pilsen Istanbul
51^ Edizione – 1996 Team System Bologna
52^ Edizione – 1997 Kinder Bologna
53^ Edizione – 1998 Corolla Roseto
54^ Edizione – 1999 Kinder Bologna
55^ Edizione – 2000 Italia
56^ Edizione – 2001 Hotel Bellavista Roseto
57^ Edizione – 2002 Virtus Roma
58^ Edizione – 2003 DMP Campli (Edizione Serie B1)
59^ Edizione – 2004 Italia
60^ Edizione – 2005 Euro Rida Scafati
61^ Edizione – 2006 Maccabi Tel Aviv
62^ Edizione – 2007 Premiata Montegranaro
63^ Edizione – 2008 Prima Veroli
64^ Edizione – 2009 Scafati Basket
65^ Edizione – 2010 Globo Giulianova (Edizione Serie C Dilettanti)
66^ Edizione – 2011 BLS Chieti (Edizione Serie DNA, DNB)
67^ Edizione – 2012 Italia Under 20
68^ Edizione – 2013 Lazio (Edizione Giovanile Under 14)
69^ Edizione – 2014 Grecia Under 20

 

Nuovo Pineto Basket: tutti riconfermati!

nuovo pineto basket_600x450PINETO – “Squadra che vince non si cambia“, è il motto che invoglia a tornare in campo il Nuovo Pineto Basket dove nessuno ha voglia di cambiare. Infatti, lo staff tecnico e il roster sono stati interamente confermati: il NPB 2015/2016, che parteciperà al campionato di serie C Silver, sarà esattamente quella che nella stagione conclusa appena 2 mesi fa, ha fatto sognare i tifosi biancoblu, vincendo il campionato di serie D, stabilendo un Record Nazionale di ben “v-e-n-t-i-s-e-t-t-e” 27 incontri vinti consecutivamente.
Così il NPB ripartirà ancora una volta dalla pinetesità e da chi, in questa stagione, ha mostrato grande attaccamento alla maglia e grandissima voglia di migliorare, creando un gruppo davvero fantastico, fuori e dentro il campo, gruppo che ha rappresentato l’anima di questa squadra e che non poteva assolutamente essere cambiato.

Alla guida ci sarà ancora coach Gianfranco Torrieri, che ha riportato grandissimo entusiasmo in tutto l’ambiente, nuovamente coadiuvato da Federico Di Pentima ed Adriano Di Simone.

Per quanto riguarda il roster, confermati il capitano Maurizio Pavone, Giorgio Pallini, il bomber Norman Neri, Gianni Pallini, Leonardo Grossi, Stefano Leonzi, Romeo Sacchini, Luca Pavone, Gabriele Colledara, Leonardo Gigliotti, l’esperienza di Marco Simonella, Manuele Medri, Christian Diodati, Lorenzo Marino ed Andrea Sabbatinelli, ai quali si aggiunge il ritorno del talento di casa, classe 1993, Eli Pira, divenuto a tutti gli effetti un giocatore totale dopo le recenti esperienze nei campionati di serie B2 e C1 (6,5p + 5r) nella scorsa stagione nel campionato Nazionale C1 con medie di tutto rispetto per un ragazzo ancora under. Inoltre ci sarà l’ingresso nel collaudato gruppo, di Angelo Adonide, anch’egli in arrivo dal Pescara Basket, dove ha contribuito con 8 punti di media a partita, catturando ben 6 carambole in soli 23 minuti di gioco.

Pira ed Adonide andranno così a rinforzare il pacchetto lunghi a disposizione di Torrieri, colmando la differenza di centimetri che si profilava ad inizio estate ed aumentando ancor più il tasso atletico della squadra, che anche nella prossima stagione farà della difesa forte e della transizione, il proprio marchio di fabbrica, tanto efficace nel campionato scorso.
Diverse squadre si stanno attrezzando per affrontare con forti ambizioni il prossimo campionato di serie C Silver, il quarto a livello Nazionale, chiudendo in questi giorni accordi con giocatori che hanno sempre giocato in campionati superiori. Pineto dal canto suo farà forza sul gruppo e sull’entusiasmo ricreato nella passata stagione per cercare di disputare un campionato di alto livello puntando ad un posto al sole nella prossima primavera, provando a riportare le lancette del tempo indietro di 10 anni, cioè, quando il Pineto disputava regolarmente semifinali e finali playoff e quando vincere sul campo di via Filiani in serie C, significava compiere una vera impresa per la squadra ospite. La strada é stata tracciata con ottimi risultati già nei mesi appena trascorsi, continuare sarebbe davvero un sogno.

Alla prima squadra si affiancheranno, inoltre, i ragazzi del settore giovanile, in forte crescita negli ultimi anni, con numeri importanti.

Confermato anche lo staff medico e dirigenziale: il Dott. Davide Godorecci, Cecilia e Romina Rotelli dirigenti accompagnatori, e Nicola Rossano Aretusi dirigente sportivo, con Fabrizio Sacchini Dirigente Tecnico.
La preparazione della squadra del Pres. Quinto Grossi, inizierà Lunedì 31 agosto.

 

Con la vittoria della Robur et Fides Varese, è terminato il 24° Trofeo MInistars, 13° Memorial Remo Maggetti

RESIZED1ROSETO – La cornice della finalissima del ventiquattresimo Trofeo Ministars, è stata l’Arena 4 Palme che si è presentata a spalti pieni, segno tangibile di quanto sia saldo il matrimonio dei rosetani con la pallacanestro. A vincere il torneo Esordienti sono stati i ragazzi in canotta gialla del Varese, che hanno avuto la meglio sui padroni di casa del Roseto Azzurra, alzando al cielo il trofeo  consegnato da Francesco Di Girolamo, Presidente del FIP Abruzzo. Il Minibasket Roseto però non è rimasto a mani vuote, visto che si è portato a casa per il secondo anno consecutivo il trofeo riservato ai più piccoli Aquilotti, trofeo consegnato dal Presidente del Settore Giovanile Scolastico FIP  Eugenio Crotti.

Grandi sono stati i festeggiamenti finali per questi ragazzi che con grande passione hanno dato vita ad uno spettacolo avvincente, fatto di grande amore per la palla a spicchi. Molto sentita anche la cerimonia finale, dove sono state premiate tutte e 28 le squadre partecipanti. Tra i premi speciali, vanno ricordati quelli per il fair play “Emanuela Calligola” andato alla squadra di Castelfranco,  la Targa solidarietà andata al Pegli ed i premi ai migliori giocatori del torneo: il rosetano Niccolò Gaeta ed il varesino Kevin Caccia. Un premio infine è stato dato anche al miglior mini arbitro, Francesca Sorgetti.

A fine serata, la grande soddisfazione degli organizzatori: “Siamo tutti stanchi ma felici, e soprattutto pronti per l’edizione del prossimo anno, importante perché sarà quella del venticinquennale. Per questo stiamo pensando di dare una dimensione internazionale al torneo, aumentando i campi da gioco nelle piazze” ha commentato il Professo Saverio Di Blasio, che insieme ai ragazzi dello Staff Ministars hanno permesso la riuscita della manifestazione.

 

 

Prima giornata del Bread & Basket Summer Camp, all’insegna del lavoro e del divertimento con Abdul-Rauf

image_600x338ROSETO – La prima giornata del “Bread & Basket Summer Camp” è stata trascorsa dai bambini che hanno scelto di vivere questa esaltante esperienza in compagnia di Mahmoud Abdul-Rauf, il più forte giocatore nella storia del Roseto Basket; all’insegna del lavoro e del divertimento.

Sono state svolte due sessioni di lavoro sul campo dello stabilimento “Lido Azzurra”, popolato da numerosi appassionati che hanno voluto assistere personalmente alle gesta del “Califfo”. Mahmoud dal canto suo ha deliziato il pubblico con alcuni numeri da capogiro, oltre ad interagire positivamente con i giovanissimi cestisti del camp: durante la mattinata si è lavorato soprattutto sui fondamentali, con un lavoro a stazioni curato assieme a Claudia Peracchia (per la parte tecnica) e Paolo Rinaldesi (parte fisica), mentre nel pomeriggio i ragazzi si sono cimentati in appassionanti gare di tiri, lay-up ed in un 5vs5 finale.

Non solo basket però, nell’intensa giornata che ha aperto questo B&B Camp: nel primo pomeriggio infatti, i ragazzi hanno ricevuto la visita del dottor Giampiero Porzio, oncologo ed ex allenatore di basket, che li ha coinvolti in un’affascinante attività di “team building”. Ossia, l’importanza del gioco di squadra nello sport come nella vita: per ribadire questo concetto ha prima tenuto un discorso ai giovani partecipanti del camp, coinvolgendoli poi in giochi acquatici mirati alla collaborazione di gruppo, ed a cui ha partecipato lo stesso Rauf improvvisandosi “portiere” nella piscina dell’Hotel Bellavista!Infine, in serata c’è stata la partecipazione alla conferenza di Emergency, associazione umanitaria che offre cure mediche e chirurgiche gratuite di alta qualità in territori colpiti da guerra e povertà: presentata dal giornalista Luca Maggitti, ha ospitato anche un collegamento in diretta con un ospedale del Sudan, dove medici italiani prestano servizio compiendo delicate operazioni sui pazienti.

I ragazzi hanno partecipato a tutte le attività proposte con impegno e dedizione, nonostante il caldo torrido che ha accompagnato questa prima giornata e l’elevata intensità del lavoro svolto. Mahmoud, nel discorso finale di questa prima giornata, si è complimentato con loro, auspicando che anche nei prossimi giorni “Continuino ad impegnarsi e divertirsi, facendo loro le importantissime regole che oggi ha trasmesso il dottor Porzio“.

È possibile seguire in tempo reale tutta l’attività giornaliera del B&B Summer Camp sulla pagina Facebook “Roseto Eventi”, dove quotidianamente lo staff pubblica foto, video, interviste ed altri contributi esclusivi.

 

“Gold pass” agli iscritti al Bread & Basket Summer Camp

Rauf e Daniele Cimorosi_600x399ROSETO – A pochi giorni dall’apertura del camp (12 luglio), il comitato organizzatore, Roseto Eventi, annuncia che i ragazzi iscritti godranno del “Gold Pass” rilasciato dal Roseto Sharks. In pratica, avranno l’ingresso gratuito per tutte le gare interne degli Sharks nella stagione 2015/16 e, inoltre, avranno libero accesso al Vip Corner del PalaMaggetti, dove poter stuzzicare gustosi aperitivi durante gli intervalli delle partite.

Insomma, si tratta proprio di un bel regalo che Roseto Eventi dona ai giovani “Roufini” iscritti al camp.

Ecco il programma della settimana in arrivo:

– Venerdì 10 luglio 2015: cena di solidarietà per Dimensione Volontario all’Hotel Bellavista di Roseto degli Abruzzi, con ospite Mahmoud Abdul-Rauf.

– Domenica 12 luglio 2015: serata di apertura del Bread & Basket Summer Camp al Bellavista Mare di Roseto degli Abruzzi (a “colpi” di anguria e gelato) con raccolta fondi per un ospedale pediatrico in Sudan controllato da Emergency. Testimonial della serata: Mahmoud Abdul-Rauf.

– Da domenica 12 a sabato 18 luglio 2015: Bread & Basket Summer Camp

Per info e prenotazioni agli eventi del Camp: numeri telefonici 3880588220 e 3284769641, e-mailinfo.rosetoeventi@gmail.com

(Fonte foto: rosetosharks.com)

Inaugurazione Bread & Basket Summer Camp: con Mahmoud Abdul-Rauf per Emergency

Emergrncy rauf_424x600ROSETO – Domenica 12 luglio 2015, a Roseto degli Abruzzi, avrà inizio il Bread & Basket Summer Camp, l’esclusivo camp estivo di Mahmoud Abdul-Rauf. Il campione NBA, che ha vestito la maglia del Roseto basket nella Serie A 2004/2005, torna nel Lido delle Rose per allenare ragazzi compresi tra gli 8 e i 13 anni. Un’occasione da non perdere (Info e contatti: numeri telefonici 3880588220 e 3284769641, e-mail info.rosetoeventi@gmail.com).

Il comitato organizzatore, Roseto Eventi, domenica 12 luglio inaugurerà il camp al Bellavista Mare di Roseto (Lungomare Trento, Roseto), con la partecipazione della nota associazione umanitaria Emergency. Durante la serata, gli ospiti godranno di un rinfresco con anguria e gelato, serviti niente meno che da Rauf stesso, che sarà il testimonial: il ricavato andrà a favore dell’ospedale pediatrico cardiochirurgico di Emergency a Khartoum, in Sudan.
Lo scopo è collegare un evento sportivo come il Bread & Basket Summer Camp, dove si celebrano alcuni dei diritti fondamentali di un bambino, come sport e salute; con il reale bisogno di molti bambini meno fortunati che non hanno accesso a cure mediche. Per questo motivo Emergency ha scelto di destinare il ricavato della serata con Rauf all’ospedale pediatrico di Khartoum.
Moderatori della serata, saranno il giornalista Luca Maggitti e il coordinatore Emergency della regione Abruzzo, Marco Monachese. Inoltre, Emergency (nello specifico i volontari del Gruppo Roseto – Pineto) saranno presenti alla serata con un punto informazioni e vendita di gadget e durante tutta la durata del camp con materiale info sul progetto di Emergency in Sudan. Il consiglio è quello di non mancare: la causa è più che nobile…
Per info sull’ospedale di Khartoum: http://www.emergency.it/sudan/salam-centro-cardiochirugia.html
Per info su Emergency: Emergency – Emergency – Sito Ufficiale – Home

 

Presentata l’undicesima edizione del Torneo di basket “Città di Atri”

manifesto-def-page-001_424x600ATRI – E’ stata presentata domenica 28 giugno, nella sede dell’associazione organizzatrice “Il dedalo”, l’undicesima edizione del Torneo di basket “Città di Atri”, che si svolgerà presso la storica Arena ACLI della città ducale dal 14 al 25 luglio 2015.

Quest’anno il torneo avrà un prologo l’11 luglio, con una serata dedicata al “Memorial Luigi Sciarra”, storico Presidente dell’Hatria Basket scomparso l’anno scorso e vedrà prima un’esibizione tra i bambini del minibasket e a seguire una sfida tra le glorie che fino a pochi anni fa hanno reso grande il basket atriano. Sarà presente anche un maxischermo sul quale verranno proiettate le immagini delle vittorie più belle degli anni d’oro dell’Hatria Basket.

Per quanto riguarda il Torneo vero e proprio, che riscuote ogni anno sempre molto successo, questo vedrà la partecipazione di nove squadre e come sempre diverse attività collaterali che si svolgeranno durante le serate di gara. Anche quest’edizione sarà dedicata ai compianti ed indimenticabili Carlo Di Nardo Di Maio e Mariano Bindi, appassionati della pallacanestro atriana scomparsi entrambi nove anni fa a causa di un male incurabile.

 

Il ritorno di Abdul-Rauf per una cena di solidarietà e per il “Bread & Basket Summer Camp”

Abdu_479x600ROSETO – Ancora pochi giorni e Mahmoud Abdul-Rauf tornerà a Roseto. Il Califfo, dopo la visita di fine febbraio scorso, quando ricoprì il ruolo di ospite a sorpresa della “Sharks Night” al PalaMaggetti in occasione di Roseto-Imola; sarà il principale protagonista del basket rosetano nelle prime due settimane di luglio. Rauf, infatti, in un’area messa a disposizione dall’associazione Roseto Eventi, terrà un camp con ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 13 anni. Oltre la pallacanestro, saranno tante le attività parallele, come cucina (con lo chef stellato Davide Pezzuto), giornalismo e fotografia, solo per citarne alcune, che andranno a comporre gli ingredienti del “Bread & Basket Summer Camp”. Quasi esauriti i posti disponibili.

Il camp è diviso in due settimane, dal 5 all’11 luglio per bambini nati dal 2005 al 2007 e dal 12 al 18 luglio per i nati tra il 2002 e il 2004. Per contatti e iscrizioni, numeri telefonici 3880588220 e 3284769641, e-mail info.rosetoeventi@gmail.com.

Inoltre, venerdì 10 luglio, Rauf parteciperà alla cena di solidarietà per Dimensione Volontario, che si terrà all’Hotel Bellavista di Roseto. L’Associazione Dimensione Volontario onlus, nel perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale, ha come scopo lo svolgimento di attività nei settori di assistenza sanitaria, beneficenza, formazione, promozione della cultura e dell’arte, tutela dei diritti civili in favore delle persone diversamente abili. Il consiglio è quello di partecipare, assicurandovi un posto acquistando il biglietto in prevendita (dal costo di 25 euro) nei seguenti punti vendita:
– Associazione Dimensione Volontario, centro diurno di Roseto, Via Fonte dell’Olmo dalle 10:00 alle 16:00
– Associazione Dimensione Volontario, centro diurno di Scerne di Pineto, Piazza Unicef dalle 10:00 alle 16:00
– Hotel Bellavista, Lungomare Trento 75, Roseto degli Abruzzi H 24
– Hotel Liberty, Lungomare Trento 8, Roseto degli Abruzzi H 24
Info: 3779006178

I link delle interviste ad alcuni ragazzi iscritti al camp:

Francesco delle Curti: http://rosetosharks.com/component/k2/item/1348-b-b-summer-camp-direi-a-tutti-di-iscriversi

Francesco L’Innocente: http://rosetosharks.com/component/k2/item/1345-camp-con-rauf-francesco-ci-sara

Michael Di Pietro: http://rosetosharks.com/component/k2/item/1341-b-b-summer-camp-perche-iscriversi

 

“United Colors of Basketball”, vince la Turchia

image (2)_600x448ROSETO – Ad aggiudicarsi il torneo “United Colors of Basketball” riservato alla categoria Under 20, è la Turchia.

ITALIA-ISRAELE 69-81 (13-26; 28-39; 50-64)

Termina con una sconfitta il percorso dell’Italia nello United Colors of Basketball categoria Under 20: al PalaMaggetti è la formazione israeliana ad imporsi meritatamente conquistandosi il secondo posto finale, dopo aver condotto la gara per tutto il suo svolgimento. Probabilmente è stata la gara peggiore disputata dagli uomini di Sacripanti in questo weekend a Roseto degli Abruzzi, ma ovviamente in tornei di questo genere il risultato finale ha importanza relativa, visto che la funzione principale è quella di prepararsi al meglio per l’appuntamento con gli Europei di categoria. Partenza decisamente lanciata per la squadra di Shamir, che dopo cinque minuti conduce con un eloquente 16-2, toccando anche le 18 lunghezze di vantaggio nel corso della prima frazione (terminata sul +13). L’Italia fa tanta fatica dalla lunga distanza ed in lunetta, dove chiuderà addirittura con il 45%: ne approfittano i diretti avversari, che guidati dallo strepitoso Sharon (13 punti e 4 assist le sue cifre, che non dipingono il clamoroso impatto sulla gara del #7 israeliano) e da un Zalmanson ancora pimpante vicino a canestro chiudono l’intervallo avanti di 11. Ci si aspetta una reazione da Fontecchio (serata storta per lui, 2 punti con 0/11 dal campo) e compagni, ma il muro della doppia cifra di svantaggio non viene quasi mai scavalcato dagli Azzurri, nonostante le conclusioni di Spissu e Vencato dalla lunga distanza ed un Akele più propositivo in fase offensiva rispetto alle sfide precedenti. Israele controlla così piuttosto comodamente il risultato, contenendo i timidi rientri italiani e chiudendo meritatamente la sfida sull’81-69. L’impressione è che Segal e compagni, poco reclamizzati in sede di pronostico ma dimostratasi squadra vera e compatta, daranno filo da torcere a molti: ma anche gli Azzurrini di Sacripanti, seppur a tratti, hanno dimostrato di potersi giocare le proprie importanti carte nella manifestazione che verrà peraltro disputata in casa (a Lignano Sabbiadoro) tra poche settimane.

ITALIA: Cappelletti 7, Mazzantini 2, Laquintana 14, Vencato 8, Spatti 7, Spissu 15, Galli 4, Fontecchio 2, Akele 10, Marini, Matrone, Merlati. Coach: Sacripanti.

ISRAELE: Weisz 6, Sorkin 7, Segev 14, Sharon 13, Shzman 8, Mor 1, Segal 4, Danino 5, Zalmanson 17, Ziv 4, Nimirod, Leumi 2. Coach: Shamir.

POLONIA-TURCHIA 76-64 (10-16; 31-32; 59-46)

Nella prima partita disputata il 21 giugno, sorprendente vittoria della Polonia ai danni della Turchia. Un risultato che non smuove la posizione finale in classifica di entrambe le squadre (rispettivamente ultima e prima), ma regala ai ragazzi di coach Niedbalski un sorriso dopo la pessima prova del giorno precedente contro Israele. Partenza piuttosto lenta con le due squadre che faticano a trovare la via del canestro: i primi due quarti vivono su un sostanziale equilibrio ratificato dal 31-32 dell’intervallo lungo, con i turchi che danno l’impressione comunque di non avere l’intensità mostrata nelle sfide precedenti. Sensazione confermata dai successivi venti minuti, in cui una Polonia più convinta ed aggressiva piazza il decisivo break che la porterà a vincere meritatamente l’incontro: sugli scudi soprattutto il tiratore Niziol, miglior realizzatore della contesa con 23 punti, ottimo soprattutto nel secondo tempo anche Witlinski (uno dei giocatori più interessanti ammirati in questo torneo) che chiude a quota 22. Dall’altra parte, ampio turnover operato da coach Gunay, con risposte positive soprattutto da Kanter (20 punti e 9 rimbalzi) ma anche 18 palle perse ed un misero 3/10 dalla lunga distanza che non consente di sfruttare il dominio a rimbalzo. La Polonia si congeda dunque nel migliore dei modi, ma la formazione turca ha dato soprattutto nei primi due giorni chiara dimostrazione di poter aspirare ad un Europeo da protagonista.

CLASSIFICA FINALE: Turchia 4, Israele 4, Italia 2, Polonia 2.