La Storia del calcio di Roseto nel libro di Camillo Cerasi

Ci sono occasioni per sedersi un attimo e guardare ciò che il passato ha impresso nella nostra memoria. Tali momenti spesso sono quelli delle celebrazioni o degli encomi solenni per avvenimenti che hanno segnato la vita di un’intera comunità, soprattutto quando il vento è ancora in poppa e la grandezza dei tempi che furono sono anche autocelebrativi. Questa volta è un po’ tutto diverso. Il libro Storia del calcio a Roseto 1920-2015 – che dopo tanto peregrinare tra le emeroteche locali e provinciali, nonché tra gli archivi pubblici e privati Camillo Cerasi è riuscito ad assemblare – ci fa riflettere in modo diverso, come se stessimo seduti su un lettino di uno psicanalista a guardare nel nostro subconscio per cercare una identità sparita o almeno per un po’ accantonata. La magnificenza della disciplina più amata dagli italiani viene fuori tutta, ma questa volta non solo in una dimensione planetaria o nazionale (anche), bensì in un ambito locale, tanto da meravigliarsi al solo sfogliare le pagine del libro per ciò che è riportato tra foto, immagini e tabelle. È naturale a quel punto chiedersi: “Ma Roseto è stata così grande nel calcio? Era arrivata a certi livelli per poi spegnere inspiegabilmente l’interruttore e far finire nel dimenticatoio una storia non solo così importante, ma anche istruttiva e formativa?”. Ecco, il merito di Cerasi è proprio questo, cioè aver voluto, attraverso una ricerca meticolosa sia sotto il profilo iconografico che statistico, creare una riflessione cittadina su quanto la storia calcistica che conta si sia soffermata sulle coste di questa parte d’Abruzzo ed abbia trovato momenti di massimo splendore e seguito. E per il futuro? L’autore è convinto che tutto possa ripartire. Allora agli appassionati diciamo che l’occasione è ghiotta, cioè quella della presentazione di questo bel lavoro, che avverrà sabato 12 dicembre 2015 presso il Palazzo del Mare a partire dalle ore 17:00. Nell’occasione sarà proiettato un filmato della storia del calcio rosetano che dalle origini giunge ai campioni nostrani di oggi.locandina

Grande successo di pubblico e di sport per la tappa regionale di Beach Volley 8° Trofeo IL FORO

Raphaela FolieVincitori ottava edizione trofeo IL FORO

La coppia Raggi – Cecchin si aggiudica l’ottava edizione del trofeo IL FORO al termine di una gara emozionante, che ha infiammato e divertito il numerosissimo pubblico presente al Lido La Vela.

Partiti con i favori del pronostico hanno tuttavia dovuto sudare non poco per poter alzare al cielo la coppa più importante. Sono stati necessari, infatti, 3 set per avere la meglio sulla coppia Amorico – Kessler che, dopo un’ora di gioco e al termine di una due giorni impegnativa, hanno ceduto proprio all’ultimo respiro.

Proprio la coppia seconda classificata era riuscita nell’impresa pomeridiana di eliminare i pluri detentori del torneo, Ubaldi – Di Giacomo.

Prima dell’inizio della finalissima, l’associazione IL FORO ha voluto omaggiare con un bouquet di fiori la giocatrice Raphaela Folie, centrale della nazionale italiana di volley femminile ed ospite illustre della manifestazione.

Passando alla cronaca del match, c’è da registrare un sostanziale equilibrio sin dalle prime battute di gioco, con giocate spettacolari dall’una e dall’altra parte sino al termine del primo set che si conclude 21-17 in favore della coppia Raggi – Cecchin.

La storia non cambia nel secondo set dove a farla da padrona è sempre il perfetto equilibrio tra le due squadre in campo, con il secondo set che vede però prevalere 18-21 la coppia Amorico – Kessler.

Il terzo set, giocato al cospetto di un pubblico numerosissimo e caloroso, ha tenuto col fiato sospeso tutti gli spettatori. Solo ai vantaggi (19-17) e dopo oltre un’ora di gioco è stato possibile decretare i vincitori dell’ottava edizione del trofeo IL FORO.

Il gradino più basso del podio è stato occupato dalla coppia Storani – Terranova, che hanno avuto la meglio per 2 set a 0 sulla coppia Di Silvestre – Ceccoli, volti noti del torneo IL FORO.

Premiato, infine, per le sue doti tecniche ed atletiche, come miglior giocatore del torneo il terzo classificato Francesco Terranova;

A nome dell’associazione – commenta Giuseppe Ranieri vice presidente dell’Associazione            IL FORO – ci tengo a ringraziare pubblicamente il Lido La Vela, la Federvolley Abruzzo e la Pallavolo Roseto per aver collaborato attivamente nell’ottima riuscita della manifestazione, e rinnovo l’appuntamento per tutti gli appassionati al prossimo anno per la nona edizione. (ASSOCIAZIONE “IL FORO”)

TAPPA REGIONALE BEACH VOLLEY – 8° TROFEO “IL FORO”

locandina torneoIl 23 e il 24 agosto torna sulla spiaggia di Roseto degli Abruzzi il consueto appuntamento per gli amanti del Beach Volley 2 vs 2 con l’ottava edizione del Trofeo “IL FORO”, organizzato dall’omonima Associazione in collaborazione con la Pallavolo Roseto.
Il torneo, riconosciuto ed apprezzato da professionisti ed amanti del Beach Volley, si svolgerà interamente su due campi predisposti presso il lido “La Vela”, lungomare Trieste.
Sull’entusiasmo del grandissimo successo degli anni passati, saranno almeno 24 le coppie, provenienti da tutte le regioni, che cercheranno di strappare il titolo alla coppia detentrice Ubaldi – Di Giacomo.
La manifestazione riconosciuta dalla FIPAV come tappa regionale, e patrocinata dal comune di Roseto degli Abruzzi e dalla regione Abruzzo, rappresenta un momento importante per l’estate sportiva rosetana e per tutti gli amanti della disciplina.
Le partite avranno inizio alle ore 10 e, grazie al collaudato impianto luci, continueranno in uno scenario suggestivo, anche durante l’orario notturno.
L’auspicio degli organizzatori – commenta Giuseppe Ranieri vice-presidente dell’Associazione “IL FORO” – è quello di poter ospitare nella nostra città i migliori giocatori del Beach Volley italiano, per una due giorni ricca di appuntamenti.
Numerose saranno, infine, le attività che faranno da contorno al torneo e che permetteranno al pubblico presente di trascorrere splendide giornate all’insegna di sport, musica e soprattutto tanto divertimento. (ASSOCIAZIONE IL FORO)

foto vincitori 7° trofeo foto premiazione

In quattromila per i 30 anni di Sport per la Vita

Incasso di 26.877,00 euro devoluto alla Lega Fibrosi Cistica e al Progetto Bambini Unitalsi

Alessandra Amoroso a Sport per la Vita_01

Alessandra Amoroso ha incantato il pubblico

Roseto, 8 febbraio 2015 – Grande festa al PalaMaggetti di Roseto dove sabato 7 febbraio i Campioni del Mondo di Pattinaggio Artistico hanno presentato le loro migliori performance per dare vita allo spettacolo della 30° edizione di Sport per la Vita “Memorial Licia Giunco”.

Davanti ad un pubblico di quattromila persone i 60 atleti del Collettivo Sport per la Vita hanno aperto la serata con una coreografia che ha annunciato il video dell’incontro con Papa Francesco il 17 dicembre scorso quando le tre piccole pattinatrici Licia, Alice e Angelica hanno consegnato la Rosa d’Argento al Santo Padre.

Il Gran Galà Internazionale di pattinaggio artistico, presentato da Mirella Lelli, organizzato come ogni anno dalla società Skating La Paranza di Roseto presieduta da Maria Cristina Marini, ha offerto uno spettacolo pieno di ritmo con la fuoriclasse giuliese Debora Sbei, il fenomeno Gustavo Casado e poi Lucija Mlinaric, Alessandro Spigai, Alice Borsarini, Alessandro Amadesi e le coppie Elena Leoni e Alessandro Spigai , Elena Lago e Marco Garelli, Alice Esposito e Federico Rossi, Sara e Patrick Venerucci.

Bellissime le coreografie presentate dai gruppi Campioni UISP, Accademia pattinaggio Reggio Emilia, Aquile Verdi di S. Lazzaro di Savena, T.M. Sincro Abruzzo, Rinascita Sport Life Rimini, il Collettivo Sport per la Vita e il Collettivo delle Società d’Abruzzo

Il pubblico ha riservato applausi scroscianti alla cantante salentina Alessandra Amoroso che ha interpretato tre brani del suo repertorio, Amore puro, Difendimi per sempre e L’hai dedicato a me. “Sono la testimonial del progetto Bambini Unitalsi – ha spiegato Alessandra Amoroso

parlando con il pubblico – e quindi sono felicissima di partecipare al Gran Galà di Pattinaggio che raccoglie fondi da destinare a scopi benefici”.

Il Collettivo Sport per la Vita che vede insieme le società Skating La Paranza di Roseto e Magik Skate di Castelnuovo e Notaresco, ha voluto fare un omaggio ad una delle più amate commedia teatrali italiane “Aggiungi un posto a Tavola” le coreografie sono state ideate da Pina Di Martino e Annalisa D’Elpidio.

Il Gran Galà è stato chiuso dalla coreografia del Collettivo delle Società d’Abruzzo “Il sogno di Licia” che hanno pattinato sulle note del brano “I Lived” del gruppo One Repubblic. Un brano ispirato dalla storia di Bryan Warnecke che da sempre lotta contro la fibrosi cistica cercando di realizzare i propri sogni.

Tante le autorità presenti. Con Sindaco Pavone e gli Assessori Alessandro Recchiuti e Mirco Vannucci, l’on. Giulio Sottanelli, il presidente Coni di Teramo Italo Canaletti e il Presidente della FIHP regionale Pasquale Volpe.

Al termine dello spettacolo la Presidente di Sport per la Vita Maria Luisa D’Elpidio insieme a Matteo Cannelonga hanno consegnato i fondi raccolti , un generoso assegno di 26.877,00 euro ai rappresentanti della Lega Fibrosi Cistica Celestino Ricco e Paolo Moretti e al Vice Presidente dell’Unitalsi On. Dante D’Elpidio e al Responsabile del Progetto Bambini dell’Unitalsi Emanuele Trancalini .

Olimpia Basketball Club Roseto vince e convince.

10450093_829801047050600_1247321957414197489_o

La 5° partita del Girone di Andata , va in archivio con una eloquente vittoria dell’Olimpia Basketball Club Roseto che al Pala Maggetti infligge al Basket Offida un pesante 81 a 29 .

Risultato frutto di una grande prestazione difensiva, che quarto su quarto ha portato al divario finale con parziali di 19-8; 24-7; 19–8 e 19-6 . Le ragazze di Ghilardi hanno confermato la forza del collettivo che ha visto recitare da protagonista tutte le giocatrici mandate in campo. Il lavoro del coach comincia a prendere forma e per continuare la striscia vincente il calendario vede la prossima gara proprio in quel di Pescara , dove Ghilardi lo scorso anno ha allenato la Yale . Attendendo il risultato di Gualdo – Perugia vero big match del prossimo turno , proveremo a capire dove iniziare a sognare…… Olimpia Bk Roseto –

Offida Bk 81-29 (19-8; 43-15; 62-23; 81-29) Olimpia Bk : Mascitti 10; PERACCHIA 13; MILICEVIC 15; De Massis 10; TROVARELLI 3; Contaldo 10; De Petris 2; MARINI 0; MARKOVIC 9; Cantarini 2; Gatti 7; Coach Ghilardi

Offida Bk : Cherenkova 4; Caputo 2; PICCIONI 6; D’ANDREA RICCHI 3; LOPAZIO 7; PERUGINI 1; Di Marco 4; PECCHIA 0; Clerici 2; Silvestri 0; Coach Caponi

OGGI ARRIVA UN NUOVO “SQUALO”: INGAGGIATO DARRYL JOSHUA JACKSON

2351

Prima il tentativo per Legion, ma Martinelli lo ha dichiarato incedibile.

Il Roseto Sharks comunica di aver raggiunto l’accordo con l’atleta statunitense, ma di passaporto maltese, Darryl Joshua Jackson, il quale, da questa sera, è un nuovo giocatore degli Sharks.
Si tratta di una guardia di 190 cm, classe 1985 (29 anni), che avendo passaporto maltese è dunque un giocatore comunitario. La società , dopo la sconfitta rimediata sabato 25 ottobre 2014 a Piacenza, ha convocato un Consiglio d’Amministrazione  nel pomeriggio di domenica 26 ottobre 2014 per valutare le prestazioni della squadra, e ha deciso di intervenire tornando sul mercato.
Inizialmente c’è stato un tentativo di riportare Alex Legion a Roseto, ma il General Manager del Basket Veroli, Michele Martinelli, lo ha dichiarato incedibile. Dunque, non avendo ulteriori visti a disposizione (il regolamento ne consente due, in questo caso già  utilizzati per Pitts e Usher), si è deciso di virare sul mercato dei giocatori comunitari ingaggiando Darryl Jackson, statunitense di passaporto maltese.
Quest’ulti mo, che nella passata stagione ha vestito anche la maglia di Brindisi in Serie A (ad una media di 4 punti in 14 minuti di utilizzo), è atteso a Roseto già  nella giornata di oggi (giovedì 30 ottobre 2014), e potrebbe addirittura scendere in campo domenica 2 novembre 2014 nel match casalingo contro la Remer Treviglio (PalaMaggetti, ore 18:00).
Il Roseto Sharks, con l’ingaggio di Jackson, intende sovvertire l’attuale momento negativo che ha contraddistinto il primo mese della nuova stagione di A2 Silver 2014/2015 dei biancazzurri, nell’intento di ottenere al più presto risultati migliori.

Alex Petrilli, Ufficio stampa Roseto Sharks

INDUSTRIALESUD ROSETO – BASKET RECANATI: 78-81

RosetoRecanati-ADL-3132

ROSETO: Pitts 22, De Dominicis 1, Usher 9, Ferraro 3, Scarpetti ne, Marini 9, Janelidze 12, Ippedico 0, Bryan 15, Moreno 7

RECANATI: Sykes, Zanelli, Pierini, Gurini, Lauwers, Terenzi, Galmarini, Eliantonio, Mosley, Gueye

NOTE: Parziali: 14-27, 37-45, 63-59. Roseto: 30/70 dal campo, 22/43 da 2, 8/27 da 3, 10/19 ai liberi, 34 rimbalzi (12 offensivi), 12 assist, 8 palle perse, 5 palle recuperate. Recanati: 27/61 dal campo, 21/41 da 2, 6/20 da 3, 21/28 ai liberi, 36 rimbalzi (12 offensivi),14 assist, 9 palle perse, 2 palle recuperate. Turno di A2 Silver: 4°. Spettatori: 1500. Luogo: PalaMaggetti

Ancora una sconfitta per gli Sharks davanti al proprio pubblico, con Recanati che, a seguito di una gara molto bella e combattuta, stratta i 2 punti in trasferta e sale a quota 4 punti in classifica. Probabilmente la sconfitta dell’Industrialesud è dovuta alle rotazioni corte causate da problemi di falli e alla stanchezza figlia della terza partita in 7 giorni. Si sono viste, ad ogni modo, ottime cose da parte di tutta la squadra, ma manca ancora quel qualcosa in più per conquistare i 2 punti.

Alla palla a due coach Trullo si presenta con Pitts, Usher, Marini, Janelidze e Bryan. Coach Sacco risponde con Zanelli, Sykes, Lauwers, Pierini e Mosley. Inizio fortissimo dall’arco dei 3 punti per gli ospiti che conducono 8-4 dopo 3′, aumentando lo strappo fino al 7-15 del 6′, con Roseto in difficoltà in attacco e Usher già a quota 2 falli. Prosegue male in fase offensiva la partita per i padroni di casa: 9-21 a 2:44 dal termine del primo quarto. L’unica nota positiva è il 2° fallo di Sykes. Il primo parziale si chiude 14-27, con Recanati spinta dalle triple del suo capitano, Pierini.

Nel secondo quarto, partenza a razzo dei biancoazzurri che risalgono sul 23-31 del 13′. Ma il Roseto è ancora più determinato: dopo 4 minuti, il parziale dice 27-35. Sussulto abruzzese al 7′ che porta il risultato sul 31-40, dopo che i locali erano stati sotto 27-40. Un finale di secondo quarto molto lottato, con protagonisti Marini e Moreno, i quali smuovono il risultato sul 37-45 di metà partita.

A fine primo tempo, queste le statistiche: per Roseto, 10 punti Pitts e 6 a testa per Marini e Janelidze (quest’ultimo di nuovo autore di una prova più che positiva); Pierini 12 e Sykes 9 per Recanati.

Il terzo quarto parte con i due starting five iniziali, autori di un avvio scoppiettante: 42-49 dopo 1′. Arriva il 4° fallo di Gueye, sostituito dal govane classe 1995, Diego Terenzi. Pitts fa vibrare il PalaMaggetti con una tripla: 47-49 a 6:19 dalla terza sirena. Pareggio di Marini a quota 50 con un’altra tripla a metà quarto, in una bolgia creata dai tifosi biancazzurri, sempre caldissimi. Primo sorpasso dei padroni di casa sul 54-53, grazie a due liberi di Bryan. Bomba di Ferraro che porta il Roseto in vantaggio sul 57-53 a 1:30 dal secondo mini intervallo. L’ultimo minuto inizia con un libero di De Dominicis e due di Zanelli: 58-57, e si chiude con il sussulto di Pitts, il quale consente all’Industrialesud di consumare l’ultimo mini break avanti di 4 punti (63-59).

L’ultima frazione scorre sui binari dell’equilibrio. I primi 3 minuti si giocano punto a punto e il risultato è 67 pari. Lauwers mette il primo mattone sul muro marchigiano (67-72), anche se, dopo il quinto fallo di Gueye, una tripla di Janelidze riporta i rosetani sul -1 (71-72). Sorpasso con Pitts subito dopo: ora il PalaMaggetti ci crede e vuole la prima vittoria stagionale. Purtroppo Marini commette il suo 5° fallo e “saluta” comunque una buona partita. Per gli Squali si mette male: parziale gialloblu di 4-0 che li rialza sul 75-76 a 1:50 dal termine. Però Roseto non molla, con Janelidze che a 30 secondi dalla fine infila il tiro del -2 (78-80). A 12 secondi dalla fine, quinto fallo di Usher, che conclude malamente una gara storta: un tiro libero di Lauwers chiude la partita. Finisce 78-81, tra la delusione di tutti.

Dunque, Roseto si arrende e incassa il 4° ko stagionale e ora si concentra sul prossimo impegno di sabato 25 ottobre 2014, quando scenderà in campo a Piacenza (5^ di campionato), in una gara di vitale importanza.

PRESENTATA IN COMUNE LA NUOVA AVVENTURA DELL’ASD OLIMPIA BASKETBALL CLUB ROSETO

 

20141003132747

La compagine disputerà il prossimo campionato di Serie B Nazionale Femminile 2014-2015 con Roseto che diventa centro di riferimento per il basket giovanile in Rosa.

E’ stata presentata questa mattina, presso la Sala Consigliare del Comune di Roseto degli Abruzzi, la società ASD Olimpia Basketball Club Roseto che parteciperà al prossimo campionato di Serie B Nazionale Femminile 2014-2015 che prenderà il via a metà ottobre.

La compagine, costituita da Marco Aureli, Daniele Cimorosi, Giuseppe Marini, Giampaolo Pigliacampo e Gianni Rosa, con la collaborazione di Saverio Di Blasio e Sergio Maggetti, oltre a disputare l’importante campionato nazionale, fungerà anche da capofila a tutto il “Progetto Rosa” sul basket femminile cittadino, grazie al Centro Federale Femminile di Minibasket che la Federazione ha identificato proprio a Roseto degli Abruzzi.

Siamo lieti di poter ospitare il battesimo ufficiale di questa nuova avventura in Comune e, come Amministrazione, vogliamo fare un grosso in bocca al lupo alle ragazze per l’avvio della stagione, certi che si faranno valere in un campionato importante” ha dichiarato l’Assessore allo Sport, Mirco Vannucci. “Voglio fare i complimenti alla società e mi auguro che questo possa essere l’inizio di una stupenda avventura che porti al raggiungimento di risultati importanti“.

L’Assessore ha voluto ricordare alle giocatrici la grande tradizione sportiva di Roseto degli Abruzzi e le grandi eccellenze raggiunte soprattutto nel basket, augurando loro di proseguire al meglio l’esperienza maturata dalle Roseto Panthers. “Mi piace infine sottolineare – ha dichiarato Vannucci – la grande attenzione verso il settore giovanile: voglio ribadire, ancora una volta dinanzi a queste giovani atlete, l’importanza dello sport per i più giovani sia come veicolo sociale che come scuola di vita“.

Il roster della squadra vede quest’anno la presenza di due giocatrici straniere, la croata Ena Milicevic e la serba Kristina Markovic, entrambe giocatrici dell’Under 28 delle rispettive nazionali di appartenenza.

La nostra è una nuova iniziativa che punta a dare continuità all’esperienza delle Roseto Panthers – ha sottolineato Marco Aureli, membro della società – abbiamo puntata a costruire una squadra che possa ben figurare nel campionato di Serie B Nazionale Femminile, con la speranza che possa attirare tanto pubblico e diventare un punto di riferimento per il movimento provinciale portando tanti appassionati a vedere le gare“.

L’esordio dell’ASD Olimpia Basketball Club Roseto avverrà sabato 18 ottobre alle ore 18:30, presso il PalaMaggetti, contro la Pallacanestro Perugia. La società, oltre a disputare il campionato nazionale e quello Under 19, ha deciso di puntare forte sui più giovani creando un polo di basket femminile giovanile d’eccellenza che integra tutto il settore giovanile della BFA Basket Femmile Abruzzo, curato da Matteo Salvi, e sostiene tutto il settore minibasket della Scuola Minibasket Roseto di Saverio Di Blasio.

Anche per questo motivo abbiamo deciso di puntare su di un allenatore di grande esperienza e valore come coach Franco Ghilardi che ha allenato il Cus Chieti in A1 Femminile” ha confermato Giuseppe Marini, membro della società. La ASD Olimpia Basketball Club Roseto ha scelto di giocare le gare interne di sabato pomeriggio nella speranza che gli appassionati rosetani riempiano il palazzetto anche per le gare del basket femminile.

Ho sposato questo progetto con grande entusiasmo – ha dichiarato coach Franco GhilardiRoseto è una piazza importantissima nel basket regionale, forse la prima in Abruzzo per la passione dei propri sostenitori. Finora si è parlato soprattutto di basket maschile, la speranza è di creare un bel movimento di simpatia ed attenzione anche verso la nostra squadra. Abbiamo un gruppo giovane con il quale però puntiamo a crescere: l’augurio è di avere i nostri tifosi vicini e pronti a darci la spinta“.

 

AL PALAMAGGETTI IL 7° STAGE NAZIONALE DELLA FIK

karate

Atleti e tecnici di fama nazionale ed internazionale si danno appuntamento a Roseto degli Abruzzi per uno degli appuntamenti clou organizzati della Federazione Italiana Karatè

Da oggi fino a domenica 5 ottobre il PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi ospiterà il 7° Stage nazionale della FIK (Federazione Italiana Karatè). Il programma prevede, oltre alle lezioni teoriche e pratiche che si svolgeranno lungo tutto l’arco della giornata, anche gli esami per il passaggio di grado. All’importante appuntamento, oltre ai tecnici federali, prenderanno parte 4 maestri di caratura internazionale: Dusan Dacic (Serbia); Ilio Semino (Italia); Carlos Dias (Portogallo); Valeriy Kusiy (Ucraina). Lo stage, come sottolineato dalla Federazionale Italiana Karatè, si rivolge a tutti indistintamente (dai bambini agli adulti di ogni età, dalla cintura bianca alla cintura nera, dagli agonisti agli amatori, agli insegnanti, agli arbitri), con un programma che coprirà quindi tutte le esigenze. L’appuntamento rosetano assegna 6 punti agli agonisti nella classifica azzurrabili (a condizione che la frequenza allo stage sia stata almeno dell’80% delle ore previste). Gli atleti azzurri e i coach nazionali dovranno portare anche la tuta federale. “Per noi è un onore ospitare a Roseto degli Abruzzi un così importante appuntamento a livello italiano che porterà, al PalaMaggetti, atleti e maestri di caratura nazionale ed internazionale – sottolinea il Sindaco di Roseto, Enio Pavone – sono certo che sarà anche una valida occasione per far conoscere, a chi non vi fosse già venuto, la nostra città e le sue bellezze”. “Dopo aver ospitato, la scorsa primavera, la 7° edizione del Campionato italiano e Coppa Italia della FIK, il grande karatè torna nuovamente nella nostra città per uno stage di grande rilevanza in vista dei prossimi appuntamenti che attendono la nostra Federazione ed i nostri campioni” dichiara l’Assessore allo Sport, Mirco Vannucci. “Voglio ringraziare la FIK Abruzzo ed il Presidente, Gianni Visciano, oltre ovviamente al Comitato Organizzatore, la Eventi & Comunicazione, per aver puntato nuovamente sulla nostra città che, sono certo, si dimostrerà ancora una volta all’altezza di ospitare un grande appuntamento a livello nazionale che, perché no, potrebbe fungere da buon viatico per portare a Roseto degli Abruzzi, Comune Europeo dello sport 2013, anche un grande evento continentale”.

 

Nasce a Roseto il PalaVulcangas, Sabato 4 ottobre l’inaugurazione.

PalaVuncangasTaglio del nastro per il nuovo Palabeach

Sabato 4 ottobre ci sarà l’inaugurazione dell’impianto con 4 campi di sabbia indoor per volley e tennis

L’impianto indoor di 1.100 metri quadrati realizzato nella zona industriale di Voltarrosto e sponsorizzato dall’azienda di distribuzione di Gpl. Il Palabeach, ospiterà quattro campi polivalenti dedicati al beach volley e al beach tennis. L’iniziativa, unica nel suo genere in provincia di Teramo, nasce per volontà di Vittorio Budiani, Marco Monticelli e Francesco Di Carlo, istruttori dell’Asd Beach Volley Roseto. Saranno organizzati nel nuovo Palabeach corsi di beach volley per adulti e bambini con lezioni durante tutto l’anno: i campi, infatti, sono completamente riscaldati per riprodurre l’esperienza della spiaggia d’estate in tutte le stagioni. Per i più piccoli sono previsti anche corsi in lingua straniera, propedeutici alla partecipazione a stage presso accademie e società estere. Il Palabeach, inoltre, ospiterà tornei di livello nazionale ed eventi durante tutto l’anno e, con la collaborazione con altre realtà sportive della zona, al suo interno saranno attivati anche corsi di beach tennis. I campi saranno sempre a disposizione di chi intende affittarli per giocare in maniera autonoma.