Gli studenti della ‘F. Romani’di Roseto incontrano lo scienziato Bignami

Il Maestro Tommaso Paolone (contrabbasso), Benedetto Libbi (violino), Francesco D'Egidio (flauto).
Il Maestro Tommaso Paolone (contrabbasso), Benedetto Libbi (violino), Francesco D’Egidio (flauto).

ROSETO – Si è tenuto questa mattina, presso la Scuola secondaria di primo grado “Fedele Romani” di Roseto degli Abruzzi, un incontro tra gli studenti rosetani ed il famoso scienziato italiano Giovanni Bignami, Presidente dell’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) e noto divulgatore, o comunicatore, come ha preferito definirsi – scientifico-

La studentessa Giada Quaranta recita la poesia 'L'infinito'di G.Leopardi
La studentessa Giada Quaranta recita la poesia ‘L’infinito’di G.Leopardi

L’ importante iniziativa, “Chiedi alle Stelle”, –  organizzata da Marcello Perpetuini, in collaborazione con l’Istituto Scolastico n. 2 di Roseto, e presentata da Giancarlo Alberti,  – ha dato la possibilità  agli studenti della ‘F. Romani’ (e del Polo liceale ‘Saffo)di confrontarsi con le affascinanti  spiegazioni di uno dei massimi esperti in materia di astrofisica. Come ha sottolineato il preside, Viriol D’Ambrosio è stata un’occasione unica, che ha dimostrato l’apertura della scuola  “agli stimoli che provengono dal territorio”. Attento e appassionato, il pubblico dei ragazzi è stato così condotto alla scoperta  dell’Universo, attraverso alcune delle teorie più interessanti, che sono illustrate nel volume “Il futuro spiegato ai ragazzi”, scritto dal Prof. Bignami e dalla Dott.ssa Cristina Bellon, presente all’incontro.

“E’ stata senza dubbio una delle migliori platee scolastiche con cui ho potuto dialogare, i ragazzi sono stati attenti e hanno partecipato al dibattito: si vedeva che era stato fatto un ottimo lavoro preparatorio da parte dei docenti e della scuola” ha sottolineato il professor Giovanni Bignami che poi è stato ospite a Palazzo di Città.

“Questa generazione si conferma molto attenta alle tematiche scientifiche e, basta guardarli negli occhi, per capire che certi argomenti li appassionano – ha chiosato il professor Bignami – è importante coinvolgerli nella scienza e certe iniziative non possono che avvicinarli sempre più a questo mondo”. A tal proposito il Presidente dell’INAF ha presentato ai giovani rosetani la sua ultima fatica, “Il Mistero delle Sette Sfere”, realizzato assieme alla scrittrice Cristina Bellon, nel quale cerca di avvicinare le nuove generazioni allo studio dei segreti del Cosmo.  (Foto Mario Rosini)

“Voglio ringraziare l’Istituto Scolastico n. 2, il Dirigente Viriol D’Ambrosio e tutto il corpo docente per questa splendida iniziativa e l’ottimo lavoro che stanno svolgendo con gli studenti su queste tematiche” ha dichiarato il sindaco di Roseto, Enio Pavone. “Sono certo che i ragazzi ricorderanno a lungo questo incontro con il professor Bignami e, chi sa, magari qualcuno di loro, incuriosito e, perché no, stimolato, deciderà di dedicarsi alla ricerca ed alla scienza”.

“E’ stato un piacere avere il professor Bignami nella nostra città per questo splendido appuntamento – ha chiosato il vice-sindaco ed assessore alla cultura ed al turismo, Maristella Urbini – con l’occasione lo abbiamo invitato a tornare a Roseto degli Abruzzi per scoprire le bellezze della nostra città e realizzare assieme un appuntamento futuro che coniughi mare e stelle”.

 

Grande partecipazione per la presentazione di ‘Psicopatologia e Carattere’

DSC_4303_23573ROSETO – Grande partecipazione di pubblico alla presentazione del libro ‘Psicopatologia e Carattere – L’Analisi Reichiana – La psicanalisi nel corpo e il corpo in psicanalisi’ (edito da Alpes) di Genovino Ferri e Giuseppe Cimini, tenutasi sabato 29 marzo, alla Villa Comunale di Roseto, a cura dell’Associazione Cerchi Concentrici Promotor. All’incontro, moderato dal Prof. William Di Marco, è intervenuto anche Giovanni Giorgio, docente di Filosofia Teoretica presso la Pontificia Università Lateranense di Roma.

 Il libro – che ha riscosso un notevole interesse negli ambienti psicanalitici, uscendo prima in Brasile e poi in Italia – rende viva e prolifica l’intuizione psicanalitica del grande Wilhelm Reich, aggiungendovi nuove, illuminanti connessioni traducibili in quel legame vivo ed inestricabile tra corpo e psicoanalisi. (Foto Stefano Varani)

 

 

 

 

Diretta “Mi manda Raitre” a Roseto. Video e fotogallery

IMG_0055_800x600Tanti cittadini presenti stamattina alla Villa Comunale di Roseto  per il collegamento in esterna della trasmissione “Mi manda RaiTre”, in onda dalle 10 alle 11. Durante il programma è stata esposta l’annosa questione, che tanti malumori ha generato tra la cittadinanza, riguardante le 1.247 multe emesse in città da ottobre a dicembre 2013 dall’ex Comandante della Polizia Municipale, Tarcisio Cava. Tra gli altri, è intervenuto anche il Sindaco Enio Pavone, che ha ribadito di biasimare il comportamento di Cava ma che non potrà prendere provvedimenti fino al momento in cui la Magistratura non si sarà dichiarata sulla validità o meno delle multe elevate dall’allora Comandante dei Vigili. Il Primo Cittadino ha ribadito che non è nelle sue facoltà annullare le sanzioni formalizzate, in piena autonomia, da un dirigente comunale.

Pineto: bella mattinata in rosa

SAM_1179_600x450PINETO – Si è scelto proprio il primo giorno di primavera perchè il titolo del convegno  – “La rinascita in rosa: quello che le donne, dicono” – che si è tenuto ieri mattina a Pineto, calzasse a pennello. Ebbene, dopo la manifestazione organizzata il 25 novembre 2013, data internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, intitolata “Quello che le donne non dicono”; la mattinata dei pinetesi si è colorata nuovamente di rosa, stavolta però, per celebrare la rinascita di tutte le donne vittime di violenza.

Dopo il convegno tenutosi nella Palestra Comunale della città, al quale hanno partecipato le terze medie della scuola Giovanni XXIII, i rispettivi docenti e diversi cittadini interessati, è stata organizzata una Pink Walking, letteralmente una “passeggiata in rosa”, sotto la bella pineta di Pineto. Il convegno si è aperto alle ore 08:30 con il saluto della Dott.ssa Silvana Di Filippo, la coordinatrice del progetto, che ha passato subito la parola al Prof. Gaetano Avolio, il dirigente scolastico della scuola Giovanni XXIII, che ha ricordato l’importanza della prevenzione ed ha invitato i ragazzi a riflettere sulla gravità del problema in questione. Lo scrittore e poeta Sabino Morra ha successivamente invitato alcune ragazze della succursale di Scerne a leggere un brano da lui scritto: “Monologo e Poesia per la donna”. Inatteso e molto gradito è stato, inoltre, l’intervento del Dott. Salvatore Prosperi, il direttore del Distretto Sanitario di Base di Atri, che ha raggiunto il luogo dell’evento in mattinata. Hanno seguito le parole del Prof. Antonio Maturo, Presidente del corso di Laurea Politiche e Management per il Welfare de l’Università degli Studi G. D’Annunzio Chieti-Pescara e dalla Dott.ssa Carmela Di Sante, che ha portato i saluti della Dott.ssa Rita Rossi, direttore del Pronto Soccorso ASL di Teramo . Lo “Spazio Creatività” è stato piacevolmente intrattenuto dalla Dott.ssa Chiara Laurenzi dell’Associazione Ora di Torino e dai progetti realizzati da ogni classe e proiettati su un maxi schermo. Dalla Palestra Comunale, alle ore 10:30, è partita la Pink Walking, capeggiata dal direttore tecnico dell’Atletica Vomano Gabriele Di Giuseppe, durante la quale i ragazzi, con in mano un palloncino rosa, hanno attraversato la pineta fino a Corfù, dove hanno trovato il ristoro. Qui, l’intervento di Filomena Crociani della Croce Rossa italiana che ha accompagnato i ragazzi e chi ha partecipato alla passeggiata, fino alla fine. Il gran finale, a differenza di com’era stato annunciato nel programma, è stato affidato proprio a Gabriele Di Giuseppe che, con la sua ‘creatività atletica’, ha realizzato una rete sociale coinvolgendo i ragazzi delle scuole medie, rientrati dopo la passeggiata, nel palazzetto. 

“E’ stata una giornata piacevole e che ha aiutato tutti noi a riflettere molto sulla realtà delle cose: tante donne sono vittime di violenza e sarebbe bello che rinascessero, come ha voluto intendere la manifestazione di oggi.” Questo il commento di alcuni allievi.

 

Grande successo per le registrazioni di ‘Mezzogiorno in famiglia’

_MG_7799_800x533ROSETO – Grande successo di pubblico per la registrazione della fortunata trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia” che va in onda, tutti i week-end, su Rai 2. Tanti i rosetani che sono accorsi, questa mattina, alla Villa Comunale, e nel primo pomeriggio a Montepagano, per assistere alle riprese delle esterne ed applaudire la squadra rosetana che, sabato 22 e domenica 23 marzo a Roma, tenterà di battere i campioni di Villafranca e conquistare il diritto a continuare a partecipare al programma.

“E’ stato veramente bello vedere la grande partecipazione della città a questo evento – sottolinea il primo cittadino di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone – la speranza è che la nostra squadra riesca a vincere e possa così andare avanti nella trasmissione, in questo modo potremo far conoscere, sempre di più, la nostra Roseto in giro per l’Italia”.

“Abbiamo assistito ad una splendida giornata e la città ha risposto alla grande, facendo sentire tutto il proprio calore alla nostra squadra” conferma il vice-sindaco e assessore alla cultura ed al turismo, Maristella Urbini. “Siamo certi che tanti italiani, vedendo le splendide immagini di Roseto, se ne innamoreranno e magari decideranno di venirla a scoprire di persona ”.

“L’amministrazione comunale, nel ringraziare il comitato organizzatore e quanti hanno dato il loro prezioso aiuto per l’allestimento della registrazione, invita tutti i rosetani a televotare la squadra, ricordando che la trasmissione andrà in onda  sabato 22 e domenica 23 marzo tra le 11:30 e le 13:00 sui Rai 2“.

Foto Mario Rosini

Quando i piccoli eventi generano grandi soddisfazioni…

1000209_148693201995547_1335063880_n_600x398PINETO – Del periodo di crisi che sta vivendo il nostro Paese, come purtroppo si sa, è anche e soprattutto la scuola a risentirne. Dai servizi offerti, ai beni di prima necessità, il malcontento a tal riguardo, è piuttosto diffuso. Quello che state per leggere, tuttavia, è l’esempio – dato da un’associazione di giovani ragazzi pinetesi – di come sia semplice, a volte, ovviare a problemi di questo genere.

L’associazione Stile Libero lo scorso 20 dicembre 2013, ha organizzato a Pineto il concerto natalizio “Natale con Stile…Libero”, che ha visto la partecipazione dei vincitori del concorso Summer Voice – organizzato dalla stessa in estate – e di molti cittadini che, grazie alle loro offerte e donazioni, hanno oggi permesso di devolvere un consistente ricavato, alla Scuola Media Giovanni XXIII  di Pineto. Infatti, stamattina dalle ore 09:30, presso l’aula magna dell’istituto, i ragazzi dell’associazione hanno organizzato una cerimonia durante la quale hanno mostrato al preside Gaetano Avolio, alla vicepreside Tiziana Venditti e alle classi  3B e 1C, il materiale didattico acquistato con le offerte ricevute: cancellini, gessetti colorati, fogli per fotocopiatrici, cartine geografiche e 3 Dvd contenenti documentari, utili come supporto alle classiche lezioni, al fine di potenziare l’apprendimento visivo. “Ho voluto che ci foste anche voi ragazzi”, dichiara il prof. Avolio rivolgendosi alle classi, “perchè anche voi un giorno potreste fare ciò che questi ragazzi oggi hanno fatto per noi. Questo è un modo diverso di affrontare le tematiche che oggi ci affliggono, senza piangersi addosso e senza aspettare che arrivi qualcun’altro per noi. E’ un modo che io condivido. Oggi hanno aiutato noi, domani potranno intervenire a favore di qualcun’altro.” A seguire il saluto del preside, è stato quello di Valerio Del Papa, il presidente dell’associazione:  “Lo scopo della nostra associazione è quello di organizzare eventi per i ragazzi pinetesi ma lo scopo ulteriore è fare del bene al nostro comune e, come in questo caso, alla nostra scuola, perchè per noi è importante tornare alla cultura. Grazie ai fondi ottenuti, oggi siamo qui per questa donazione: non abbiamo raccolto tantissimo ma, con tutte le difficoltà che abbiamo incontrato con la chiusura del polifunzionale, ci riteniamo soddisfatti.” Il lancio delle caramelle, comprese negli acquisti devoluti alla scuola, oltre ad aver deliziato i ragazzi presenti, ha anche chiuso festosamente una piacevole mattinata che ha fatto riflettere sull’importanza dell’istruzione e su quanto sia impellente cercare di non renderla vittima di questo periodo difficile.


Grande successo per 3° Edizione Premio Donna ‘Città di Roseto’

unnamed (2)_800x533ROSETO – Grande successo per la serata di gala della 3° Edizione del Premio Donna “Città di Roseto” che si è tenuta, lo scorso 8 marzo, presso i locali del ristorante “Al focolare di Bacco” alla presenza di quasi 400 persone. La serata, come da copione, ha visto un giusto mix tra la celebrazione del premio, ideato ed organizzato dall’Amministrazione comunale rosetana, e la cena di beneficenza, splendidamente allestita assieme alle associazione ASD Pattinaggio Roseto e Abruzzo Amore Onlus.

A ricevere il Premio Donna 2014 sono state, in rigoroso ordine alfabetico, Anita Di Giuseppe, atleta, docente, preside e deputato, per “le sue capacità professionali e doti umane che l’hanno resa sempre protagonista”; Dorina Di Marco, ballerina e grande insegnante di danza, “per la leggerezza del passo, l’eleganza del movimento, sintesi delle sue doti artistiche”; Liliana Di Tecco, una vita spesa nel sociale, al fianco dei più bisognosi, “per la sensibilità e la nobiltà d’animo dispensate con amore”. A consegnare i riconoscimenti il sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, il vice-sindaco e assessore alla cultura ed al turismo, Maristella Urbini, ed il presidente del Consiglio comunale, Nicola Di Marco.

FOTO DELLA SERATA Foto Stefano Varani

FOTO AI TAVOLI Foto Mario Rosini

“E’ stata veramente una splendida serata, con tanta partecipazione ed una grande attenzione al ruolo della donna – ha commentato il primo cittadino, Enio Pavone – è stato un vero piacere consegnare tali riconoscimenti a queste tre signore che tanto hanno fatto, e tanto continueranno a fare, per la nostra città”. Il sindaco ha poi voluto ringraziare la presidente dell’Asd Pattinaggio Roseto, Gabriella Felicioni, e tutto il suo staff per il grande lavoro svolto, oltre ovviamente agli amici dell’Abruzzo Amore Onlus che ancora una volta, con la loro instancabile attività, hanno dimostrato il valore e l’importanza che la solidarietà riveste in questa città. “Il mio augurio è che, questo splendido premio, possa proseguire per tanti anni e diventare sempre più parte integrante della nostra città”.

“Come ogni anni la celebrazione del Premio Donna si è confermato un momento veramente toccante – ha dichiarato il vice-sindaco ed assessore alla cultura ed al turismo, Maristella Urbini – vedere queste donne, sentire il loro attaccamento a questa città, la loro grande voglia di fare, mi ha riempito di gioia ed il mio augurio è che, il loro esempio, sproni le giovani generazioni a seguire le loro orme”.

La serata di beneficenza ha permesso di raccogliere importanti fondi che, come già anticipato, serviranno a “mettere in tavola” il pranzo di Pasqua per i più bisognosi ed a dare una mano al Banco Alimentare di Roseto degli Abruzzi.

Le foto del Carnevale di Roseto!

Foto Mario Rosini

ROSETO – Una grande festa scaldata da un sole primaverile, con protagonisti i bambini e le famiglie. La seconda edizione del Carnevale “Città delle Rose” è andata oltre le più rosee aspettative, considerando il maltempo che ha colpito alcune zone limitrofe. Sono stati tantissimi coloro che hanno partecipato ieri pomeriggio a partire dalle 14:30 lungo le strade rosetane. La manifestazione è stata resa possibile dall’Amministrazione locale, con il coinvolgimento dei comuni di Notaresco e Morro d’Oro (che hanno partecipato all’evento portando i loro carri) e dal sostegno di tante associazioni, scuole e mamme. “Ieri Roseto è sembrata una piccola Viareggio e per qualche ora ognuno di noi ha dimenticato i problemi della quotidianità”, dichiara soddisfatto il Sindaco di Roseto, Enio Pavone, che ha poi voluto ringraziare chi ha reso possibile il tutto. “Voglio ringraziare quanti, con grande passione ed in maniera del tutto gratuita, hanno dato il loro apporto alla realizzazione di questo evento ed i miei colleghi sindaci Diego Di Bonaventura (Notaresco) e Mario De Sanctis (Morro d’Oro)” sottolinea il Primo Cittadino rosetano.