Giulianova, uomo accoltellato e ucciso in pieno centro

118 ambulanzaGIULIANOVA – Una precedenza: questo il motivo della lite sfociata poi nel sangue e purtroppo nella morte della vittima colpita al cuore da un coltello.

E’ morto così poco fa Paolo Cialini di 47 anni, nato a Mosciano, aggredito in pieno centro nella città in cui viveva, a Giulianova, lungo viale Orsini, per aver mancato una precedenza con l’auto. Per questo motivo, il povero Cialini sarebbe stato inseguito ed aggredito con un coltello che l’omicida aveva con sè non appena sceso dalla macchina. L’aggressore, Dante Di Silvestre, è stato arrestato dai Carabinieri di Giulianova.

Inutili i soccorsi del 118, Paolo è morto presso l’ospedale di Giulianova.

Giulianova aderisce anche nel 2016 a Il Maggio dei Libri

giulianova-il-maggio-dei-libri-con-gli-eventi-della-arts-academy_424x600GIULIANOVA – Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, l’Associazione Arts Academy di Giulianova aderisce nuovamente al Maggio dei Libri, mirando sempre più in alto e accettando nuove sfide proposte dal Centro per il Libro e la Lettura. Il CEPELL, infatti, fornisce indicazioni precise circa i filoni tematici da seguire per l’anno che stiamo vivendo: biblioterapia, celebrazione del IV centenario dalla morte di William Shakespeare, creazione di mini-biblioteche gratuite e valorizzazione di quelle strutturate.

L’Associazione giuliese, intessendo rapporti di collaborazione territoriali e provinciali, realizzerà cinque eventi mirati alla diffusione della lettura in luoghi convenzionali e non, portando il libro anche lì dove solitamente è più distante: la palestra e il carcere. Gli eventi in programma sono: 20 maggio dalle ore 9:00 alle 22:00 Palestra Joy Fitness Mens sana in corpore sano: letture tra gli attrezzi, 21 maggio ore 21:00 Libreria Mondadori Aria di classici: my booklist, 27 maggio ore 10:00 Casa Circondariale di Teramo Leggere libera-mente.

Di particolare rilievo, dal punto di vista collaborativo ed interdisciplinare, è l’evento del 29 maggio alle ore 21:00 intitolato Un applauso lungo 400 anni dove arte, letteratura, drammaturgia e territorio colloquieranno grazie alla preziosa collaborazione del Polo Civico Museale di Giulianova che, per l’occasione, aprirà le porte della Cappella De Bartolomei e della Sala di scultura “Pagliaccetti”. Un evento tutto dedicato al quarto centenario dalla morte del Bardo.
Il programma dell’Arts Academy si chiuderà il 31 maggio alle ore 21:00 in Sala Buozzi con un seminario rivolto a psicologi, educatori, insegnanti, bibliotecari e genitori, dal titolo Biblioterapia e dintorni. Le sue applicazioni in ambito educativo e formativo.
Patrocinato dal Comune di Giulianova, il calendario di eventi ha trovato appoggio e collaborazione attiva in importanti istituzioni, come il già menzionato Polo Museale Civico di Giulianova e l’Istituto Omnicomprensivo “Primo Levi” di Sant’Egidio-Ancarano, sempre attente al territorio e alla cultura. Sensibili alla causa anche le Librerie Ianni, la Palestra Joy Fitness e l’Associazione Knà di Giulianova, che hanno accolto sin dall’inizio con slancio le proposte dell’Arts Academy.
Tante le occasioni, dunque, per celebrare insieme questo Maggio dei Libri 2016 nella certezza che “leggere fa crescere”.

Il nuovo segretario provinciale GD Teramo, è il pinetese Valerio Del Papa

Foto Congresso GD_600x337GIULIANOVA – Valerio Del Papa è il nuovo segretario provinciale del GD Teramo. Venticinquenne di Pineto, studente di giurisprudenza presso l’Università di Teramo e impiegato in una agenzia immobiliare, Valerio Del Papa succede a Matteo Sabini, in carica dal marzo 2012.

Il congresso si è svolto lo scorso sabato a Giulianova e sono intervenuti, oltre a rappresentanti dei GD delle federazioni di Pescara e L’Aquila, il segretario provinciale Gabriele Minosse, i consiglieri regionali Sandro Mariani e Luciano Monticelli, il segretario del PD di Giulianova Gabriele Filipponi e il vice sindaco di Pineto Cleto Pallini. Non hanno potuto partecipare ma hanno inviato i loro saluti l’onorevole Tommaso Ginoble, l’assessore regionale Dino Pepe e il sindaco di Pineto Robert Verrocchio.

Questa è una giornata meravigliosa – ha commentato il segretario uscente Matteo Sabini – perché tutti insieme, nella serenità più assoluta, abbiamo scelto un ragazzo molto in gamba che saprà continuare quanto di buono fatto fin qui. Durante la mia relazione mi sono soffermato sugli obiettivi che i GD in Abruzzo dovranno portare avanti nei prossimi anni, visto che il 5 marzo si svolgerà il congresso regionale: i GD dovranno essere stimolo e pungolo del governo regionale e della società, focalizzando la loro attività in modo particolare sulle tematiche della lotta alla disoccupazione giovanile, della scuola, dell’università, della cultura e dei diritti civili”.

In questi anni i Giovani Democratici teramani si sono distinti con diverse attività, come i progetti “Letture d’evasione” e “Il filo della speranza”, con cui sono stati donati libri e gomitoli al carcere di Teramo, oppure con la promozione presso i Comuni della delibera riguardante la donazione degli organi; attualmente, invece, sono promotori di un documento regionale riguardante l’università in Abruzzo e di uno sull’importante tema dell’alternanza scuola/lavoro, contenuto nel testo de “La buona scuola” e in corso di applicazione.

Proprio il tema dell’alternanza scuola/lavoro sarà al centro del prossimo dibattito pubblico – ha dichiarato in neo segretario Valerio Del Papa – e l’11 marzo sarà nostro ospite a Teramo l’onorevole Simona Malpezzi, che parlerà del tema insieme a studenti, dirigenti scolastici e rappresentanti del sistema produttivo locale. Dopo questo importante evento, sarà mio compito proseguire nell’ottimo lavoro svolto sin qui dal segretario uscente Matteo Sabini”.

A Giulianova sarà organizzato un corso per non avere più paura di volare in aereo

giulianova-prima-edizione-del-corso-per-superare-la-paura-del-volo_424x600GIULIANOVA – In collaborazione con lo studio di psicologia e psicoterapia La Fenice della dott.ssa Sabrina Del Cotto, con il Circolo Culturale Colibrì e con il Liceo Scientifico Aeronautico Economico di Corropoli; l’agenzia di viaggi Narramondo di Giulianova, organizza la prima edizione per l’Abruzzo del corso per superare la paura di volare in aereo.
La paura di volare (chiamata anche aerofobia o aviofobia) oggi è molto diffusa. Si può manifestare con una sensazione di crescente tensione e di malessere fino ad arrivare a dei veri e propri attacchi di panico debilitanti e che portano la persona a evitare la situazione temuta (in questo caso l’aereo)“, spiegano in una nota stampa.

Fondato su conoscenze scientifiche e metodologie moderne, il corso durerà due mezze giornate, sabato 5 e domenica 6 Marzo. Dopo circa 1 mese si potrà partecipare facoltativamente ad un volo aereo della durata di 50 minuti in presenza di tutti i tutor del corso.

Concetto
Il protocollo per superare la paura di volare, fondato su conoscenze scientifiche e
metodologie moderne, è costituito da una prima parte dove sarà a vostra disposizione un Generale/pilota
che spiegherà tutti i dettagli riguardanti la tecnica degli aerei e del volo. In tale contesto verranno
eliminati ‘miti’ ed informazioni errate e riceverete tutte le risposte alle vostre domande. Nella Seconda parte invece si approfondiranno tutti gli aspetti psicologici. La solidarietà del piccolo gruppo facilita la discussione e crea condizioni favorevoli per le attività del seminario.

Il lavoro del gruppo, si basa su quattro punti fondamentali:
1. Identificazione e presa di coscienza delle paure di volare di ogni singolo partecipante
2. Informazione sulle tecniche di volo e sugli aspetti psicologici e fisici della paura
3. Addestramento a metodologie attive mirate al superamento della paura: tecniche di rilassamento, cambiamento del modo di vedere la realtà e dello schema mentale esistente
4. Messa a confronto con l’oggetto causa della paura: l’aeroplano. Esposizione e trasferimento di quanto appreso attraverso un volo.

Durante la prima parte del seminario ci sarà a disposizione il Generale Pilota Nino Silverio pronto a spiegare tutti i dettagli necessari riguardanti la tecnica degli aerei e del volo. Il Generale è attualmente Docente di “Fisica e teoria del volo” e di “Navigazione aerea” presso il Liceo Scientifico Aeronautico “Gabriele d’Annunzio” di Corropoli. Nella seconda parte del corso invece si chiariranno gli obiettivi individuali, le motivazioni e si farà una raccolta dei contenuti della paura di volare di ogni singolo partecipante, grazie alla dottoressa Sabrina Del Cotto, psicologa e psicoterapeuta.

PROGRAMMA SEMINARIO
Sabato dalle ore 15.00 alle 19.00
c/o Circolo Culturale Colibrì , Via La Spezia 30 – Giulianova Lido
· Presentazione dei partecipanti. Introduzione Narramondo Tour operator
· Caratteristiche della paura di volare.
· Definizione degli obiettivi individuali.
· Identificazione delle cause scatenanti e delle reazioni personali:
Cosa mi provoca paura di volare, come la vivo e come reagisco?
· La paura: processi, meccanismi psicologici, sviluppo e reazioni.ù
· Coffee Break
· Informazioni tecniche fornite dal Generale pilota Nino Silverio (aerodinamica, aspetti
metereologici e tecniche di volo).
· “Discussione aperta” sessione di domande/risposte con il pilota
· Considerazioni conclusive.
Domenica dalle ore 15.00 alle 19.00
c/o Studio “La Fenice “ Dott. ssa Sabrina Del Cotto , via Cupa 49 – Giulianova Paese
· Apertura: verifica delle reazioni individuali alla giornata precedente.
· La gestione attiva: individuazione delle strategie per superare la paura; Tecniche di respirazione e
sessione di rilassamento; strategie psicologiche; strategie comportamentali.
· Elaborazione di una strategia individuale da applicare durante il volo per la gestione delle reazioni
fisiche della paura.
· Coffee Break
· Il pensiero negativo e le strategie psicologiche per il superamento.
· Processo di rivalutazione.
· Preparazione al volo.
· Discussione conclusiva e verifica obiettivi.

Al termine del corso verrà consegnato gratuitamente il libro Mai Più Paura di Volare di Luca Evangelisti, co-fondatore del corso per chi ha paura del volo dell’Alitalia – Roma. Per informazioni si può chiamare al numero 085.8001402 oppure scrivere una mail info@viagginarramondo.it

Probabile interruzione d’acqua il 3 febbraio in 21 Comuni del teramano

acquaGIULIANOVA – La Ruzzo Reti ha comunicato che, a causa di un necessario intervento di manutenzione sulle condotte Isola del Gran Sasso d’Italia-Castellato-Roseto degli Abruzzi, il 3 febbraio si avranno interruzioni dell’erogazione idrica dalle ore 8 alle 20 in 21 Comuni, cioè:

Isola Del Gran Sasso, Colledara, Penna Sant’Andrea, Castellalto, Zampitto, Morro D’Oro, Notaresco, Pineto, Roseto Degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto, Alba Adriatica, Martinsicuro, Sant’Egidio Alla Vibrata, Ancarano, Torano Nuovo, Nereto, Controguerra, Colonnella, Corropoli.

 

Terrateatro presenta “Terre di Teatri Scuola”. il primo appuntamento a Giulianova

A3tdtsDEFGIULIANOVA – Grazie all’apporto della Fondazione Tercas, la compagnia teatrale Terrateatro, in collaborazione con il Comune di Giulianova, Sant’Egidio alla Vibrata, Sant’Omero e Nereto e con l’Istituto comprensivo 1 e 2 di Giulianova, l’Istituto comprensivo di Sant’ Egidio e Ancarano, l’Istituto comprensivo Nereto, Sant’Omero e Torano presentano il festival “Terre di Teatri Scuola”. La manifestazione si svolgerà dal 27 gennaio al 2 marzo nelle scuole alle ore 10:00.

Il primo spettacolo verrà presentato in occasione della giornata della Memoria, il 27 gennaio a Giulianova, alle ore 10,00 presso l’Auditorium del Centro culturale Annunziata e il 28 Gennaio a Sant’Omero presso la sala Marchesale. Sullo spettacolo “No, storia di un rifiuto” della compagnia Arti e spettacolo e Teatro del Paradosso: “È una storia dimenticata” dice l’autore, “che voglio raccontare vagando sulle tracce di mio padre, militare italiano internato nei lager tedeschi dal 14 settembre del ’43 al 6 aprile del ’45, quando fu liberato dalle truppe canadesi. Lo spettacolo ripercorre la storia italiana, dal fascismo al dopoguerra, attraverso diari, filmati, oggetti, narrando fatti spesso ignorati o toccati marginalmente dai libri di testo”.

“Terre di Teatri Scuola” è un evento di continuità per l’anno 2016, del più completo festival festival “Terre di Teatri” che dal 2008 si svolgeva a Giulianova. “Terre di Teatri” e’ stato per 12 anni un’alternativa teatrale importante, a volte l’unica stagione teatrale di prosa e teatro contemporaneo per la provincia di Teramo e la città di Giulianova. Ha ospitato spettacoli di Ascanio Celestini, Sergio Rubini, Babilonia Teatri, Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo, Daniele Sepe, Cesar Brie, Scena Verticale e molti altri artisti.

A causa della scarsità di fondi destinati alla cultura la stagione 2015/2016 non ha visto la luce nella sua forma originaria ma è stata rimodulata, grazie alla forte convinzione della Fondazione Tercas, nel progetto “Terre di Teatri Scuola”.
L’obiettivo e il cuore del nuovo progetto risiedono in una profonda convinzione della compagnia Terrateatro (che organizza l’evento) cioè tutelare le nuove generazioni, ossia il pubblico e i cittadini di domani.

Forse il nostro obiettivo appare presuntuoso, ma crediamo nel lavoro e nelle proposte che abbiamo voluto portare avanti in questo decennio e oltre. In un’epoca di genocidio culturale, per citare Pasolini, riteniamo utile ripartire dalla fonte, dall’età dei sentimenti, del gioco e delle passioni, lasciare un segno seppure minimo, superare i condizionamenti altri che spesso società ed istituzioni impongono. Altro non riusciamo a immaginare per difendere un elemento di cultura che crediamo sia stato, in questo tempo passato, forte ed evidente. Vogliamo affidarci non a chi, distrattamente non crede più nel senso vero di una proposta culturale, ma a chi quella proposta dovrebbe averla come beneficio”. 

I Prossimi spettacoli in programma:

COMPAGNIA TEATRO LANCIAVICCHIO “Pinocchio,
e il diritto
a non essere un burattino”
09/02 Giulianova
Centro Socio-Culturale Annunziata
10/02 Nereto
Auditorium Liceo Scientifico
11/02 S. Egidio alla Vibrata Auditorium Ancarano

COMPAGNIA TERRATEATRO “Vivo
nel vuoto”
25/02 Giulianova
Centro Socio-Culturale Annunziata
02/03 S. Egidio alla Vibrata Auditorium Ancarano

Info:3391824676 / terrateatro@hotmail.com
www.terrateatro.org

Giulianova, Arts Academy presenta: “Il giorno della memoria, Oltre l’orrore”

arts-academy-patrocinata-dal-comune-di-giulianova-organizza-il-giorno-della-memoria-oltre-lorrore (1)GIULIANOVA – Il 27 gennaio alle ore 21:15 presso la Sala Buozzi di Giulianova,  l’Associazione Arts Academy organizza, col patrocino del Comune di Giulianova, “Il giorno della memoria, Oltre l’orrore”.

Racconti e letture corredate da immagini, rappresentazioni visive e testimonianze; saranno gli ingredienti della serata.

Un “insolito” viaggio nel ricordo dell’Olocausto, per dare priorità al coraggio, all’umanità e alla solidarietà di quelle persone che hanno testimoniato forza. E quindi non immagini strazianti di persone denutrite con lo sguardo vuoto, ma storie eroiche, audaci…oltre l’orrore“, si legge in una nota stampa.

info@artsacademygiulianova.it
www.artsacademygiulianova.it
+39 329 1139517

 

Giulianova, alla Piccola Opera Charitas, la XIII edizione di Musica e Arte

page_600x600GIULIANOVA – Alla Piccola Opera Charitas di Giulianova, sabato 23 gennaio 2016 alle ore 18.00, si terrà il secondo appuntamento della XIII edizione di Musica e Arte in Sala Trevisan.
Dopo il grande successo della serata inaugurale con il Contemporary Vocal Ensemble del Conservatorio di Pescara e l’apertura della mostra La poetica del bianco, opere di Serena Vallese; ad esibirsi sarà il soprano Giorgia Cinciripi accompagnata al pianoforte dal M° Piergiorgio Del Nunzio, musiche di Hann, Strauss, Schubert e Satie.
L’esibizione particolarmente attesa dei due musicisti giuliesi avrà ancora come preziosa cornice le opere dell’artista Serena Vallese.

Giorgia Cinciripi
Nata a Giulianova (Te) intraprende giovanissima lo studio del canto lirico e si diploma con il massimo dei voti presso l’I.M.P. “G. Braga”di Teramo. Continua gli studi frequentando il biennio di specializzazione presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara ottenendo il massimo dei voti e la lode. Completa la propria formazione conseguendo la laurea in Storia e pratica delle arti, della musica e dello spettacolo presso l’Università degli studi dell’Aquila con votazione 110/110 e lode. Contemporaneamente agli studi accademici si perfeziona con William Matteuzzi, Claudio Desderi e Fernando Cordeiro Opa. Intraprende lo studio del canto barocco con il soprano Roberta Invernizzi e partecipa a diverse masterclass con Sara Mingardo, Gloria Banditelli e Sonia Prina. Frequenta inoltre corsi di perfezionamento in vari istituti musicali come l’Accademia della Voce di Torino, la Scuola di Musica di Fiesole , il Centro di Musica Antica Cappella Pietà dei Turchini e la Fondazione Royaumont di Parigi. E’ selezionata per il ruolo di Zaida dell’opera Il Bajazet di Gasparini che andrà in scena in prima assoluta nel mese di luglio 2014 accompagnata dall’orchestra barocca “Auser Musici” diretta dal M° C. Ipata in occasione del festival Opera Barga. Canta il ruolo di Maddalena nell’oratorio La Resurrezione di G.F. Haendel presso il Festival barocco della Fondazione Royaumont (Parigi) accompagnata dall’orchestra “La Risonanza” diretta dal M°. F. Bonizzoni e quello di Aci nella messinscena della serenata Aci, Galatea e Polifemo di G.F. Haendel accompagnata dall’orchestra “Gli Archi del Cherubino”.
Vince il concorso a ruoli istituito dal “Piccolo Festival del Friuli” per il ruolo di Sandrina nell’opera La cecchina, ossia la buona figliola di Piccini che è stata allestita ad Udine sotto la direzione del M° F.M. Bressan e la regia di E. Marini. Sotto la direzione del M° C. Desderi si esibisce nelle opere mozartiane interpretando i ruoli di Zerlina (Don Giovanni), Despina (Così Fan Tutte) e Barbarina (Le Nozze di Figaro) accompagnata dall’ Orchestra di Padova e del Veneto. Presso il Teatro Comunale di Belluno interpreta il ruolo di Lesbina nell’opera Il filosofo di campagna di B.Galuppi. Si esibisce nel ruolo di Belinda nell’opera Dido and Aeneas di Purcell diretta dal M° P. Del Nunzio e accompagnata dall’orchestra “Gli archi del cherubino” nel Festival “La Rocca Barocca” (Te). E’ vincitrice del concorso a ruolo “Arte In Canto” debuttando il ruolo di Olivetta nell’operina Le Finte gemelle di N.Piccinni con la regia di Cesare Scarton e la direzione di M. Caporale.
E’ selezionata per il progetto toscano “LtL Opera Studio” per l’opera Paride ed Elena di C.W. Gluck esibendosi sotto la direzione del M° F.M. Bressan e regia di A. Cigni presso il Teatro Verdi di Pisa, il Teatro Goldoni di Livorno, il Teatro del Giglio di Lucca e L’Opera Royal di Wallonie di Liegi. Presso il Teatro Rossini di Pesaro interpreta il ruolo di Eurilla nella messinscena della Serenata a tre RV690 di A. Vivaldi. È Iris nella messinscena dell’oratorio di Haendel Semele, accompagnata dall’ensamble barocco Les Nations e la regia di Thomas M. Zips .
Particolarmente adatta all’opera buffa del ‘700 interpreta i ruoli degli intermezzi di G. B. Pergolesi come La Serva padrona, Il Maestro di musica e Livietta e Tracollo in numerosi festival di intermezzo e opera buffa. Nel repertorio sacro ha cantato lo Stabat Mater di G.B Pergolesi, il Requiem di W.A. Mozart e il Messiah di G.F. Haendel.

Piergiorgio Del Nunzio
Pianista, compositore, direttore di coro e d’orchestra, si è diplomato in Pianoforte presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara sotto la guida della prof.ssa Michela De Amicis, in Composizione tradizionale e in Direzione d’Orchestra al Conservatorio dell’Aquila rispettivamente con i maestri Matteo D’Amico e Marcello Bufalini, in Direzione di Coro al Conservatorio di Firenze dove ha inoltre conseguito la laurea di biennio specialistico in Musica vocale da camera sotto la guida del maestro Leonardo De Lisi. Ha frequentato corsi di perfezionamento pianistico con il M° Elisabetta Capurso, di Composizione di musica per film e presso il CEMAT di Roma, usufruendo di una borsa di studio, ha seguito seminari di studio sull’informatica applicata alla musica col prof. Giuseppe Di Giugno. Come Maestro Collaboratore e assistente al Direttore d’Orchestra è stato invitato dalla Fondazione Arena di Verona per le opere “Alfred, Alfred” di F. Donatoni, “Venitian Journal” e “Satyricon” di B. Maderna; ha lavorato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nell’allestimento dell’Operina “Un sms per salvare la musica” commissionata al M° A. Tarabella; al Teatro Rendano di Cosenza per “La bella dormente nel bosco” di O. Respighi e in produzioni quali “Der schulmeister” di G. F. Telemann e “Il Maestro Cantore” di A. Tarabella per la Società dei Concerti “Barattelli” dell’Aquila. È stato maestro collaboratore negli allestimenti delle opere “I quatro rusteghi” di E. Woolf Ferrari, “Dido and Aeneas” di H. Purcell, “Satyricon” di B. Maderna nei teatri di Luca, Pisa, Livorno con i quali collabora regolarmente. Esperto di voci e vocalità, ha lavorato come direttore musicale di palcoscenico e Music Coach per la National Opera of Corea a Seoul e tiene da qualche anno a Firenze il laboratorio lirico organizzato dalla Florence Simphonietta. Da Istituzioni Didattiche è stato invitato a curare gli allestimenti in qualità di maestro concertatore di “Il matrimonio segreto” di Cimarosa per Oberlin Conservatory of music – Ohio; “Dido and Eneas” di Purcell e “Così fan tutte” di Mozart per il Conservatorio di musica “A. Casella” dell’Aquila e “Le nozze di Figaro” di Mozart per il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara. Ha collaborato dal 2001 al 2005 come pianista accompagnatore e maestro concertatore nella classe di Arte Scenica del M° Cesare Scarton presso il Conservatorio dell’Aquila e nel 2008 in quella del M° Francesco Torrigiani al Conservatorio di Firenze. È assistente musicale dei maestri Marco Balderi e Luca Pfaff. Svolge attività concertistica principalmente in formazioni cameristiche con cantanti coi quali lavora regolarmente anche come coach e korrepetitor accompagnando inoltre lezioni e master-classes tenute da cantanti quali R.Kabaivanska, S. Lowe, B. De Simone, S. Rigacci, Polo Coni. Insegna pianoforte all’Istituto di musica di Montepulciano per la Fondazione del Cantiere d’arte Internazionale, collabora come direttore musicale con Oberlin Conservatory of music – Ohio e con l’Academy of Vocal Arts di Philadelphia come italian coach.

Serena Vallese
Ha conseguito il diploma di primo livello in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata e quello di secondo livello in Arti Visive all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.
Ha anche seguito i corsi della School of Fine Art and Design di Manchester.
Dal 2006 comincia la sua incessante attività espositiva.
Mostre principali, attività e premi più recenti
2015/16Musica e Arte alla Sala Trevisan, personale a cura di Marialuisa De Santis, sala Trevisan, Giulianova
2015 8 artisti per i diritti umani, a cura di Luciano Mei, galleria Contemporaneamente Arte, Civitanova.
Il mattino dove non saremo più, personale a cura di Daniele De Angelis, spazio NovaDea, Ascoli.
Il sogno verde, collettiva a cura di Antonio Capaccio e Claudia Rozio, Villa Gregoriana, Tivoli.
2014 In un giardino, personale a cura di Loredana Rea, Galleria Studio Arte Fuori Centro, Roma.
Ja Ram 2014, Chungcheongnam International Art Residence, collettiva a cura di Lee Pil Soo e Kim
Sung Heun, Korea.
Finalista Premio Arte 2014.
C-Arte, a cura di Luciano Mei, Galleria Contemporaneamente Arte, Civitanova.
2013 Tracarte 5, a cura di Loredana Rea, Fondazione Banca Del Monte, Foggia.
Working progress, istallazione site specific, Torre in Sabina, RI.
Trame, collettiva a cura di Antonio del Gatto, Galleria Contemporaneamente Arte, MC.
Cartaria, collettiva, Galleria Studio Arte Fuori Centro, RM.
Ottobre all’ Abbazia, collettiva a cura di Daniele De Angelis, Abbazia San Ruffino, AP.
2012 Ancona a mano libera, collettiva Museo Tattile Statale Omero, Ancona.
Nel senso del cuore presente, collettiva a cura di S. Caggiano e N. Luciani, Palazzo Parissi, AP.
Urban Style, collettiva a cura di Loredana Rea, Studio Arte Fuori Centro, Roma.
Credere la luce 2, collettiva a cura di Marialuisa De Santis, Museo d’Arte dello Splendore, Giulianova.
Land Art, la poesia della materia, residenza artistica, Colle San Marco, AP.
China Made in Italy, collettiva a cura dell’associazione Tomato Catch up, Milano.
In_Testo, Con_testo, Ri_contesto, rassegna del Libro d’Artista Contemporaneo, galleria
Contemporaneamente arte, Civianova.
2011 Metodo effe, progetto web cura di Silvia Fiorentino.
Cellardoor, collettiva a cura di Manuel Munoz Segura, testo critico Yvan Drion, Spazio Statuto, Mi.
Tracarte 2011, a cura di Loredana Rea, Fondazione Banca del Monte, Foggia.
Face Toste, a cura di Nazareno Luciani, spaziomOHOc, AP.
Cartacanta 2011, a cura di Antonio del Gatto,Galleria Contemporaneamente arte, Civitanova Marche.
Accesa, Palazzo Parissi, Monteprandone;
In on paper, Laboratorio delle arti, Piacenza;
Mare Mostrum, Adriatico Mediterraneo, Ancona.
Artika, Festival di arte contemporanea, Recanati.
Martinbook, a cura di Antonio Del Gatto, Martinsicuro.

Foto di Giancarlo Malandra

“Storia dell’Italia occupata, 1943-1945”: al circolo Il Nome della Rosa, la presentazione del saggio di Marco Patricelli

thCAF85IXR_600x600GIULIANOVA – Domani, venerdì 22 gennaio 2016, alle ore 21:30, presso il circolo “Il Nome della Rosa” – con sede a Giulianova alta, in via Gramsci 46 – ci sarà un incontro di saggistica dedicato alla storia d’Italia dal 1943-1945, quando era occupata dalla guerra civile.

Il saggio “Storia dell’Italia occupata, 1943-1945“, edito da Laterza, è di Marco Patricelli a cura di Luca Maggitti.

Il nemico non era sempre riconoscibile, cambiava continuamente volto, poteva lusingare per poi colpire ferocemente, poteva presentarsi con i panni dell’amico. Poco importava se per entrare avesse trovato la porta aperta o l’avesse sfondata. Era in casa.
La guerra era piombata in casa all’improvviso nell’estate del 1943. Da sud risalgono gli angloamericani, da nord scendono le truppe tedesche: chi risaliva la Penisola portava la fine della guerra, chi calava da nord ne voleva la prosecuzione. Due macchine belliche spietate. I primi crimini di guerra sul territorio italiano li commettono gli americani, che si propongono come amici e liberatori, ma non si fanno scrupolo di passare per le armi i soldati italiani che si sono arresi. Poi toccherà ai tedeschi, e saranno all’altezza della fama di crudeltà conquistata in Polonia e in Unione Sovietica. L’Italia è preda, gli italiani sono predati, in balia degli eserciti stranieri, che siano occupanti o alleati. La morte e risurrezione del fascismo sotto tutela delle baionette di Hitler aggiungono un elemento di incrudelimento alla contrapposizione militare, perché impongono di scegliere, e non sempre si può scegliere. C’è poi un’altra guerra, la vita di tutti i giorni: fame, paura, illusioni, sofferenze e speranze. Nella lotta per la sopravvivenza, la popolazione travolta dagli eventi diventa vittima e carnefice della guerra civile. Venti mesi durissimi: mancava tutto, non solo la libertà che qualcuno negava, qualcun altro sognava, qualcuno cercava di conquistare e qualcun altro ancora intendeva regalare con l’arroganza del vincitore. La libertà sarebbe arrivata col pane e con la pace. E non necessariamente nello stesso ordine.

Fonte http://www.laterza.it/

Info a: +39 338 9727534

 

Coppia giuliese travolta da un’auto in Florida

10336686_421488011327405_3139178843206602022_n_600x320FLORIDA – Erano in vacanza a Venice, comune nella contea di Sarasota, in Florida; quando un’automobile li travolge: Isabella Di Bonaventura, hairstylist di Giulianova e il suo compagno, il noto falconiere Giovanni Granati, se la sono vista brutta ma fortunatamente, in sella al loro scooter, sono riusciti quasi indenni. Dopo l’impatto con la macchina e il volo a terra, per fortuna è rimasta qualche ferita per lui e purtroppo la rottura del femore, di cinque costole, della clavicola e della pleura toracica per lei, la quale è ricoverata nell’ospedale della città americana che non potrà lasciare finchè non la operano.

Dall’Italia, sulla loro pagina Facebook, dilagano messaggi d’affetto.