naturiamTORINO DI SANGRO – Il primo tratto di arenile abruzzese da riservare alla pratica del naturismo diventa realtà. Ad annunciarlo è l’Associazione Naturista Abruzzese (Anab). Si tratta della quinta spiaggia formalmente riconosciuta in Italia; la prima dell’Adriatico, riferisce l’Anab, riconosciuta ufficialmente da un comune. Sabato l’inaugurazione del tratto in questione, lungo 150 metri. Si tratta del Lido “Le Morge”, in contrada Lagodragoni. La spiaggia, seppur riservata alla pratica del naturismo, rimane aperta alla libera frequentazione di tutte le categorie di utenti. Secondo le ultime statistiche, ci sarebbero 500 mila naturisti in Italia, di cui 15 mila solo in Abruzzo. Inoltre in tantissimi, provenienti dal Nord Europa, vanno a caccia di queste località che garantiscano loro il libero accesso, nel rispetto delle regole. Torino di Sangro, assieme a Roseto, Vasto ed Ortona, sulla base della legge regionale 26 del 2013 che ha dato il via libera al naturismo, aveva ricevuto una richiesta formale dall’Anab, nel mese di marzo, per l’ istituzione delle spiagge da dedicare ai nudisti. Lo scorso 19 marzo, il sindaco rosetano Pavone si dichiarò favorevole nel concedere un tratto di arenile all’interno della Riserva del Borsacchio ed  affermò che avrebbe posto la richiesta all’attenzione dei consiglieri comunali.

The following two tabs change content below.

Piergiorgio Stacchiotti

Commenta con Facebook!